Morbo di Crohn - sintomi, diagnosi e trattamento

Qual è la malattia di Crohn è un processo infiammatorio che è caratterizzato da lesioni granulomatose di vari segmenti del sistema digestivo.

L'infiammazione può essere localizzata in una qualsiasi delle sezioni del tratto gastrointestinale - dalla cavità orale al canale anale. Tuttavia, il più delle volte la malattia è localizzata nel lume intestinale - in uno o più frammenti dell'intestino tenue o crasso, trasformandolo in un letto per granulomi.

Secondo le statistiche, questa malattia negli uomini è molto più comune che nelle donne. Allo stesso tempo, i primi segni di malattia, di regola, si verificano in età abbastanza giovane - 20-40 anni.

motivi

Perché si verifica la malattia di Crohn, e che cos'è? La causa esatta di questa malattia non è stata stabilita. Gli esperti sottolineano alcuni fattori che possono scatenare l'insorgenza della malattia di Crohn.

Secondo la prima ipotesi, la patogenesi della malattia di Crohn risiede negli effetti di batteri e virus. La seconda ipotesi tratta la patogenesi come causa di una risposta immunitaria sistemica anormale da parte dell'antigene alimentare. Secondo la terza ipotesi, gli esperti ritengono che la patogenesi risieda negli auto-antigeni localizzati sulla parete intestinale. A causa del fatto che il trattamento antibatterico dà risultati positivi, si ritiene che le cause di questa malattia si trovano proprio nella teoria infettiva.

I principali fattori di rischio che influenzano lo sviluppo della malattia negli adulti sono i seguenti:

  1. Predisposizione genetica. Questa malattia è spesso rilevata in fratelli o gemelli. In circa il 19% dei casi, la patologia viene diagnosticata in parenti di sangue.
  2. Fattori immunologici Poiché vi sono danni consistenti agli organi nella malattia di Crohn, gli scienziati ipotizzano la natura autoimmune della patologia.
  3. Malattie infettive Il ruolo di questi fattori non è stato ancora confermato in modo affidabile, ma ci sono ipotesi sulla natura virale o batterica della malattia.

Molto spesso, la malattia di Crohn colpisce la regione intestinale, che si trova vicino al colon. Sebbene ci siano casi di localizzazione di lesioni in tutte le parti del tubo digerente. In questa malattia, l'intera mucosa della zona interessata è coperta da ascessi e ulcere.

I sintomi della malattia di Crohn

Poiché questa malattia può colpire qualsiasi organo del tratto gastrointestinale, i segni saranno completamente diversi. Gli esperti condividono i sintomi della malattia di Crohn in:

  • comune;
  • locale (a seconda del luogo di sconfitta);
  • disturbi extraintestinali.

Il primo tipo di sintomi può includere febbre, febbre, malessere (segni di infiammazione). Se la temperatura sale a ritmi molto elevati (40 gradi), questo indica complicanze purulente della malattia. La diminuzione del peso corporeo è dovuta al fatto che gli organi infiammati del tratto gastrointestinale non assorbono tutti i nutrienti necessari per il corpo.

I sintomi locali della malattia di Crohn sono i seguenti:

  • la diarrea regolare è causata dall'incapacità degli intestini di assorbire i nutrienti, nei casi più gravi si sviluppano i processi di decadimento;
  • dolore ricorrente spesso nell'addome, è simile al dolore in appendicite, si verifica a causa di lesioni della mucosa intestinale e costante irritazione delle terminazioni nervose;
  • infiltrazione (perdita anormale di sostanze) e ascessi;
  • perforazione delle pareti intestinali;
  • ostruzione intestinale;
  • con lo sviluppo di fistola perforata e ulcere in un paziente ci sono sanguinamento.

I disturbi extraintestinali sono più associati a disturbi del sistema immunitario che colpiscono l'intero corpo. Ad esempio, la sconfitta di grandi articolazioni (dolore, mobilità limitata), infiammazione dell'area sacro-iliaca, deficit visivo, eruzione cutanea.

Forma cronica

Nel quadro dei sintomi della forma cronica della malattia di Crohn, i segni di intossicazione vengono alla ribalta: debolezza, malessere, aumento della fatica, temperatura corporea di basso grado, perdita di appetito e peso corporeo, dolore alle articolazioni grandi. Nel corso del tempo, si aggiungono diarrea regolare, gonfiore e dolore addominale inferiore, significativa perdita di peso.

Con la sconfitta dell'intestino crasso, le feci diventano più frequenti e potrebbero contenere una miscela di sangue. In alcuni casi, nella regione ileale destra o nelle regioni centrali dell'addome, una palpazione di formazione elastica palpabile palpabile. Le falangi delle dita assumono la forma di bacchette.

Tipicamente, la forma cronica della malattia di Crohn si verifica con esacerbazioni e remissioni prolungate, causando gravi conseguenze sotto forma di ragadi anali, ulcere, fistole interne ed esterne, sanguinamento intestinale massivo, ostruzione parziale o completa dell'intestino, sepsi. Gli infiltrati risultanti possono dare complicazioni, causando lo sviluppo del cancro e la successiva disabilità. Con un decorso progressivo della malattia, c'è una prognosi sfavorevole per la vita del paziente.

diagnostica

Prima di capire come trattare la malattia di Crohn, devi diagnosticare correttamente. Pertanto, per escludere altre patologie con sintomi simili, viene nominato l'esame strumentale.

I seguenti metodi sono comunemente usati:

  1. Colonscopia. Questo studio consente di visualizzare la superficie interna dell'intestino.
  2. Ergography. Offre l'opportunità di vedere lesioni parziali dell'intestino, restringimento del suo lume, sollievo dell'intestino, ulcerazioni o ulcere, ispessimento delle pareti e diminuzione della loro attività.
  3. Stati Uniti. Può essere usato per stimare il diametro degli anelli intestinali, la presenza di fluido libero nella cavità addominale.
  4. Tomografia computerizzata Questo viene fatto se la malattia di Crohn è complicata da malattie di altri organi ed è difficile stabilire la diagnosi esatta. La risonanza magnetica consente uno studio più dettagliato dello stato dell'intestino, il grado del danno, la presenza di fistole, il restringimento del passaggio dell'intestino tenue o crasso e un aumento dei linfonodi.
  5. Esame endoscopico È obbligatorio, con l'aiuto di esso è effettuato come una conferma visiva della diagnosi, e prendere un pezzo di tessuto per un ulteriore esame al microscopio.

Assicurarsi di utilizzare metodi di laboratorio, compresi sangue e feci per escludere malattie infettive dell'intestino.

Trattamento della malattia di Crohn

Con il morbo di Crohn diagnosticato, il regime terapeutico principale consiste nell'utilizzare una terapia farmacologica mirata a localizzare e ridurre l'infiammazione a livello intestinale, riducendo la frequenza e la durata delle riacutizzazioni e mantenendo uno stato di remissione sostenuta, cioè nel trattamento anti-recidiva.

Casi gravi possono richiedere la nomina di farmaci più forti, trattamenti complessi e periodi di riacutizzazioni - chirurgia. La scelta del metodo di trattamento dipende dalla gravità della malattia di Crohn, dai sintomi dominanti, dalla salute generale del paziente.

Terapia farmacologica

Attualmente, non esiste un rimedio universale per il trattamento della malattia di Crohn, tuttavia, la terapia con l'uso di uno o più farmaci è finalizzata alla cura precoce della malattia e ad alleviare i suoi sintomi.

I farmaci più comuni sono:

  • salicilati (5-ASA) - sulfasalazina, mesalazina, Pentas;
  • ormoni topici - budenofalk;
  • glucocorticoidi - prednisone, metilprednisolone;
  • immunosoppressori - azatioprina, metotrexato, 6-mercaptopurina;
  • bloccanti dei fattori di necrosi tumorale - adalimumab, infliximab, golimumab, etanercept, certolizumab pegol.
  • Bloccanti dei recettori integrinici: Vedolizumab.

Anche usato attivamente:

  • trattamento antibiotico: ciprofloxacina, metronidazolo e nuovo antibiotico rifaximina;
  • trattamento probiotico (VSL # 3, trapianto fecale di batteri vivi del donatore);
  • vitamina D;
  • camere iperbariche (trattamento con ossigeno);
  • nei casi più gravi, trapianto intestinale dal donatore.

Nei casi più comuni e difficili della malattia di Crohn, può essere indicata la chirurgia. A volte con lo sviluppo di complicazioni terribili della malattia, come sanguinamento, ostruzione intestinale acuta o perforazione intestinale, devono essere eseguiti interventi chirurgici di emergenza.

Altre indicazioni meno urgenti per la chirurgia includono la formazione di ascessi, fistole intestinali (messaggi patologici di varie parti del tratto gastrointestinale), forme gravi di lesioni perianali, mancanza di effetto del trattamento conservativo.

dieta

Durante la remissione della malattia, i pazienti hanno dimostrato di seguire una dieta rigorosa per non provocare una esacerbazione del processo infiammatorio nella parete intestinale. Il cibo deve essere bilanciato, contenere grandi quantità di proteine ​​e vitamine, ei grassi dovrebbero essere limitati. La dieta per la malattia di Crohn non è molto severa, la cosa principale è il rispetto per l'intestino.

Raccomandazioni riguardanti la nutrizione:

  1. Bevi abbastanza liquidi;
  2. Limitare l'uso di farina e cottura;
  3. Mangia piccoli pasti 5-6 volte al giorno;
  4. Dare la preferenza a cibi a basso contenuto di grassi;
  5. Rifiuti dall'uso di piatti piccanti, alcool;
  6. Prendi un complesso multivitaminico.

Una dieta per il morbo di Crohn limita il consumo di cibi pesanti e grossolani che irritano la mucosa intestinale, così come il grasso e il latte. Raccomandato cibo facilmente digeribile e facilmente digeribile, con un consumo limitato di prodotti a base di latte fermentato, risparmiando per il tratto gastrointestinale. È imperativo che la dieta con malattia di Crohn sia bilanciata, poiché in questa malattia sono frequenti anemia e beri-beri dovuti a scarso assorbimento di cibo.

operazione

Se la dieta, i cambiamenti dello stile di vita, la terapia farmacologica e altri metodi sono inefficaci, si raccomanda il trattamento chirurgico per il paziente. Circa la metà di tutti i pazienti con malattia di Crohn durante il processo di trattamento, almeno una procedura chirurgica, durante la quale i medici rimuovono la parte danneggiata dell'intestino.

Sfortunatamente, la chirurgia non può eliminare completamente la malattia di Crohn, come è possibile, ad esempio, nella colite ulcerosa. Anche se un ampio segmento dell'intestino viene rimosso durante l'intervento, la malattia può riapparire. A questo proposito, alcuni esperti raccomandano di posticipare l'operazione il più a lungo possibile. Tali tattiche possono ridurre il numero di operazioni che una persona dovrà spostare.

complicazioni

La malattia di Crohn può essere accompagnata da complicazioni quali:

  1. Anemia.
  2. Sanguinamento intestinale
  3. Perforazione (violazione dell'integrità della parete intestinale).
  4. Urolitiasi.
  5. Malattia da calcoli biliari.
  6. Il verificarsi di ascessi (ulcere) nell'intestino.
  7. Sviluppo dell'ostruzione intestinale (alterazione del movimento del contenuto intestinale attraverso l'intestino).
  8. La formazione di fistole (canali mancanti normalmente) e stenosi (restringimento) dell'intestino.

Se una fistola si sviluppa all'interno della cavità addominale, il cibo che entra nell'intestino può bypassare i reparti responsabili dell'assorbimento di sostanze nutritive, oltre a penetrare negli organi come la vescica o la vagina. Lo sviluppo di una fistola è una complicanza terribile, in quanto vi è un alto rischio di suppurazione e formazione di ascessi. Lasciato senza attenzione, questa condizione può essere una minaccia per la vita del paziente.

La prognosi per la vita

La mortalità nella malattia di Crohn è 2 volte superiore rispetto alla popolazione sana. La maggior parte delle cause di morte sono associate a complicazioni e chirurgia per loro.

La malattia ha un decorso recidivante e in quasi tutti i pazienti si verifica almeno una recidiva entro 20 anni. Ciò richiede un costante monitoraggio dinamico del paziente per correggere la terapia e identificare le complicazioni della malattia.

La prognosi per la vita varia considerevolmente ed è determinata individualmente. Il decorso della malattia di Crohn può essere asintomatico (con localizzazione della lesione solo nell'ano negli anziani) o procedere in forma molto grave.

La malattia di Crohn

Descrizione:

Cause della malattia di Crohn:

Ci sono teorie sulle cause della malattia di Crohn e sul gruppo di IBD in generale, ma le IBD sono idiopatiche, cioè le loro cause sono sconosciute Nbspnbsp Il morbo di Crohn è spesso una malattia familiare, specialmente nelle famiglie di origine ebraica (in particolare gli ebrei ashkenaziti), sebbene molti pazienti non riportino casi familiari di nbspnbsp di IBD.
Una delle teorie sulle cause di IBD dice sulla natura allergica di questa patologia Nbspnbsp Questa teoria è in gran parte basata sul fatto che le IBD sono una malattia autoimmune. Anche i fattori ambientali possono essere implicati, ma non vi è consenso tra gli scienziati su quali fattori possano influenzare lo sviluppo di IBD. La vera causa di IBD può essere una qualsiasi combinazione di questi fattori.

Sintomi della malattia di Crohn:

A seconda di quale parte del tratto digestivo soffre, ci sono diverse varianti della malattia di Crohn. La forma più comune di malattia di Crohn è l'ileocolite, che si estende all'ileo (parte inferiore dell'intestino tenue) e all'intestino crasso. Ileite cattura solo l'ileo. La malattia di Crohn della regione gastroduodenale copre lo stomaco e il duodeno (la sezione iniziale dell'intestino tenue). L'ejunoileite è caratterizzata da una focalizzazione dell'infiammazione nel digiuno (parte centrale dell'intestino tenue). La colite di Crohn, a volte chiamata colite granulomatosa, colpisce solo l'intestino crasso. Questa variante del morbo di Crohn è spesso confusa con la colite ulcerosa.
Il medico può sospettare la malattia di Crohn se il paziente lamenta dolore addominale, diarrea, perdita di peso irragionevole, presenza di sangue nelle feci. Per scopi diagnostici, possono essere utilizzati anche metodi diagnostici aggiuntivi.
La colonscopia può essere utilizzata per esaminare il rivestimento intestinale dell'intestino crasso, o nbspnbsp, per visualizzare l'infiammazione in esso.I metodi diagnostici endoscopici possono essere utilizzati anche per sospette lesioni gastrointestinali superiori.Altri studi, come i raggi X, compreso il contrasto, possono essere utilizzati per questo scopo. A volte usato sigmoidoscopia.
Nell'analisi del sangue prestare attenzione ai globuli rossi e ai globuli bianchi. Viene anche studiato l'equilibrio elettrolitico, i livelli di ioni sodio e potassio, che possono essere disturbati a causa della diarrea prolungata.

La sconfitta della mucosa intestinale con la malattia di Crohn

Mucosa intestinale nella malattia di Crohn all'esame endoscopico

Trattamento della malattia di Crohn:

Per il trattamento del morbo di Crohn possono essere usati vari farmaci. I farmaci sono solitamente divisi in due categorie: farmaci che vengono presi per prevenire una esacerbazione della malattia e farmaci per alleviare una riacutizzazione.
Nei casi di malattia di Crohn, vengono spesso usati farmaci come l'azulfidina (sulfasalazina); Asacol e Pentasa (mesalamina); Imuran (azatioprina); purinethol (6-MP, mercaptopurina); ciclosporina; Rheumatrex (metotrexato); Remicade (infliximab); Humira (adalimumab), così come i corticosteroidi (ad esempio, prednisone e Entocort EC (budesonide)).
I metodi chirurgici sono anche usati per trattare la malattia di Crohn. Circa il 70% delle persone con malattia di Crohn viene operato per i primi 10 anni dopo la diagnosi. Circa il 50% dei pazienti tra questi ha bisogno di un trattamento chirurgico nei primi 3-4 anni della malattia. La resezione di parte dell'intestino affetto è il tipo più comune di intervento chirurgico. Tuttavia, il trattamento chirurgico non è una cura assoluta per la malattia di Crohn.
Le procedure alternative e aggiuntive stanno diventando sempre più popolari tra i pazienti con malattia infiammatoria intestinale. Attualmente è in corso uno studio scientifico di questi metodi per dimostrare la loro efficacia e sicurezza.

La malattia di Crohn: sintomi, diagnosi e trattamento

Le malattie intestinali sono di natura diversa. Alcuni si sviluppano a causa dell'azione di parassiti o infezioni, altri derivano dal disturbo della digestione, intossicazione alimentare, malnutrizione, ecc. Una delle condizioni patologiche meno studiate e quindi non ben curabili dell'intestino è la malattia di Crohn.

Questa malattia fu chiamata in onore del dottore che la studiò dettagliatamente e la documentò.

fisiologia

Questa malattia non è comune. Secondo le statistiche di 100.000 persone, si sviluppa solo nel 45-95. Molto spesso, la malattia colpisce persone di età compresa tra 20 e 40 anni, con la popolazione maschile più spesso rispetto alla femmina. La malattia si verifica anche nei bambini.

La malattia di Crohn è una malattia ricorrente del tratto gastrointestinale (tratto gastrointestinale), principalmente cronica, di eziologia poco chiara, che è caratterizzata dalla diffusione segmentale transmurale dell'infiammazione con l'insorgenza di complicanze sistemiche e locali.

L'infiammazione può essere trovata in qualsiasi parte del tratto gastrointestinale, ma nella maggior parte dei casi l'intestino tenue è coinvolto nel processo e solo il 20% della lesione si trova in altre parti del tratto gastrointestinale. Molto spesso si sviluppa una lesione combinata, ad esempio l'infiammazione copre il segmento dell'intestino crasso e parte di quello sottile.

Questa malattia è caratterizzata da un'infiammazione segmentaria aspecifica con la formazione di alterazioni granulomatose e ulcerative nella parete intestinale. Visivamente sulla pila di budella puoi vedere le seguenti lesioni:

  • le ulcere con profondità diverse, di regola, si alternano a membrane mucose sane;
  • fistole, sono canali che formano una connessione tra diversi tessuti e organi, una persona sana non dovrebbe averli;
  • stenosi (contrazione), se presente, il segmento dell'intestino diventa duro e ispessito;

Utilizzando un microscopio, vengono rilevati i seguenti sintomi:

  • l'erosione;
  • edema linfatico;
  • infiammazione delle membrane intestinali;
  • granuloma epiteliale, consiste di molte cellule differenti di origine epiteliale. Tali granulomi possono essere localizzati in tutti gli strati dell'intestino, ma più spesso si trovano nella sottomucosa e nelle membrane mucose.

La malattia di Crohn inizia con la comparsa di ulcere aftose sulle pareti intestinali. Sono danni alle mucose di alcune dimensioni e forme, sparsi su una vasta area del corpo. All'inizio tali ulcerazioni sono piccole, con il progredire della malattia, la profondità e il numero di erosioni aumenta e gradualmente raggiungono i muscoli delle pareti intestinali. Un tale processo fa sì che l'organismo attivi i processi di rigenerazione, di conseguenza si forma un tessuto connettivo denso, che assomiglia molto al tessuto cicatriziale. La sua elasticità è molto peggiore di quella dei tessuti sani, pertanto, di solito riduce significativamente il grado di mobilità dell'intestino e diminuisce anche il lume dell'organo.

Nei casi più gravi, la malattia può portare all'ostruzione intestinale. Questa è una condizione abbastanza seria che viola tutti i processi digestivi naturali, nelle sue manifestazioni estreme, può persino creare una considerevole minaccia per gli esseri umani.

Cause della malattia

Anche ora, gli scienziati non sono in grado di determinare con precisione le cause del morbo di Crohn, né di come possa essere prevenuto o infine curato. Tuttavia, ci sono tre teorie principali sulle cause che possono causare una tale malattia:

  1. Teoria autoimmune. Gli aderenti a questa teoria ritengono che la base della malattia sia l'emergere di autoantigeni. Normalmente, l'immunità riconosce i propri antigeni e la risposta immunitaria non si verifica. Secondo alcuni scienziati, per qualche ragione, gli autoantigeni compaiono in diverse parti dell'intestino, il corpo inizia a distruggere le sue stesse cellule, che causano l'infiammazione.
  2. Formazione di torio di antigeni. L'origine degli antigeni in una flora non patogena o di alcuni prodotti alimentari è alla base di questo toro. Tali antigeni insieme a batteri o cibo rimangono sulla parete intestinale. Il corpo inizia a produrre anticorpi contro di loro, quindi si combinano con gli antigeni. Di conseguenza, viene eseguita una risposta immunitaria e vengono prodotti vari fattori che portano all'infiammazione.
  3. Teoria infettiva. Secondo lei, la causa della malattia è la flora patogena. Diversi tipi di virus e batteri causano l'infiammazione in una o nell'altra parte dell'intestino.

Ci sono fattori predisponenti che possono indirettamente influenzare lo sviluppo della malattia di Crohn. Questi includono:

  • fluttuazioni ormonali;
  • indebolimento dell'immunità;
  • allergie alimentari;
  • la presenza di cattive abitudini;
  • vivere in aree con condizioni ambientali sfavorevoli;
  • predisposizione genetica;
  • la presenza di malattie infettive e infiammazioni associate;
  • esaurimento fisico ed emotivo dovuto a stress costante o sovraccarico prolungato.

Segni e sintomi caratteristici

Dato che la malattia può colpire tutte le parti del tratto gastrointestinale, le sue manifestazioni possono essere variate. In molti modi, i sintomi della malattia di Crohn dipendono dalla localizzazione del centro di infiammazione, così come dalla gravità della malattia. Possono essere divisi in generale e locale (locale).

Sintomi comuni della malattia:

  • un leggero aumento della temperatura, di solito non supera i 38 gradi;
  • debolezza generale;
  • dolori articolari e diminuzione della mobilità, dolori muscolari;
  • problemi agli occhi - infiammazione della mucosa (congiuntivite), infiammazione della coroide (uveite);
  • arrossamento, eruzione cutanea;
  • ulcere orali;
  • infiammazione vascolare;
  • perdita di peso, con gravi malattie, le perdite possono essere molto grandi;
  • la coagulazione del sangue, i coaguli di sangue sono possibili.

Sintomi locali della malattia:

  • feci mescolate con sangue;
  • diarrea;
  • dolori addominali, possono avere intensità diversa, essere taglienti o doloranti;
  • flatulenza, di solito appare dopo un pasto;
  • ascessi peri-rettali (malattie purulente) non sono esclusi.

I segni della malattia di Crohn dipendono dal grado di attività del processo.

  1. Grado lieve In questa condizione, si osservano feci liquide, di solito la sua frequenza non supera 4 volte al giorno, forse una piccola quantità di sangue nelle feci. C'è un aumento della temperatura corporea a circa 37,5 gradi, l'impulso rimane entro il range normale e non supera gli 80 battiti al minuto.
  2. Grado medio. La diarrea con una frequenza di oltre 6 volte al giorno è caratteristica di questo grado della malattia e il sangue è presente nelle feci. La temperatura corporea si alza leggermente, il polso è appena al di sopra della norma - circa 90 battiti al minuto, possono svilupparsi complicazioni.
  3. Grado pesante. Questo grado di malattia è accompagnato da frequenti feci molli, di regola il paziente ha bisogno di visitare il bagno più di 10 volte al giorno, le feci contengono grandi quantità di sangue. La temperatura corporea raggiunge i 38 gradi, l'impulso supera i 90 battiti al minuto. La malattia grave è sempre accompagnata da complicazioni.

La malattia di Crohn tende a diffondere la lesione negli intestini sani. Procede instabile con fasi di remissioni incomplete e riacutizzazioni. Tra i pazienti in remissione, circa il 30% soffre di esacerbazione durante l'anno e circa il 50% soffre di una riacutizzazione entro 2 anni. Nel tempo, i periodi di remissione diventano più brevi, mentre allo stesso tempo aumentano i sintomi durante i periodi di esacerbazione.

Diagnosi della malattia

Se i sintomi si verificano, contattare il gastroenterologo. La diagnosi della malattia di Crohn viene eseguita con metodi diversi. Alla prima ispezione:

  • Il dottore raccoglie dati anamnestici.
  • Condurrà un'ispezione visiva. In presenza della malattia, di norma, è possibile determinare visivamente un aumento del volume addominale.
  • Assicurati di esaminare la pelle e gli occhi. Se vengono rilevati sintomi oculari o cutanei allo stesso tempo, consultare gli specialisti appropriati.
  • La fase successiva della diagnosi è la palpazione addominale. A una palpazione superficiale si trovano solitamente aree di ipersensibilità, in aree profonde del dolore si trovano.
  • Alla fase finale, il dottore dà direzioni per analisi - analisi di feci e urina, analisi generale, immunologica e biochimica di sangue.

Per confermare la diagnosi ed escludere altre patologie con sintomi simili, viene nominato l'esame strumentale. I seguenti metodi sono comunemente usati:

  • Esame endoscopico È obbligatorio, con l'aiuto di esso è effettuato come una conferma visiva della diagnosi, e prendere un pezzo di tessuto per un ulteriore esame al microscopio.
  • Fibrogastroduodenoscopy. Non sempre viene eseguito, ne deriva la necessità in caso di sospetta sconfitta dell'esofago e dello stomaco.
  • Colonscopia. Questo studio consente di visualizzare la superficie interna dell'intestino.
  • Ergography. Uno studio abbastanza informativo che offre l'opportunità di vedere lesioni parziali dell'intestino, restringimento del suo lume, sollievo dell'intestino, ulcerazioni o ulcere, ispessimento delle pareti e diminuzione della loro attività.
  • Stati Uniti. Può essere usato per stimare il diametro degli anelli intestinali, la presenza di fluido libero nella cavità addominale. Tali dati aiutano nella diagnosi delle complicanze.
  • Tomografia computerizzata Permette di identificare la presenza di complicazioni, come infiltrazione o ascesso nella cavità addominale.

La diagnosi differenziale della malattia viene effettuata con infezioni intestinali protratte e acute, malattie causate da vermi, tumori, sindrome da malassorbimento.

Come si manifesta la malattia di Crohn nei bambini?

La malattia di Crohn nei bambini non è comune, nella maggior parte dei casi, si trova nei bambini di età superiore a 10 anni. Allo stesso tempo, l'incidenza di picco è all'età di 12-18 anni. Nei bambini, la malattia è estremamente rara.

Assolutamente tutte le parti del tubo digerente possono essere coinvolte nel processo patologico del morbo di Crohn, partendo dalla radice della lingua e finendo con l'ano.

Il quadro clinico di questa malattia è molto vario. Di solito inizia gradualmente e procede per esacerbazioni periodiche per molti anni, le forme acute non sono escluse. I principali sintomi della malattia di Crohn nei bambini sono:

  • Diarrea persistente La frequenza delle feci e il volume delle feci dipende dal grado di danno intestinale. Più è alto, più è frequente la sedia, e quindi più grave è la malattia. Di norma, la frequenza delle feci è 3-8 volte al giorno. Allo stesso tempo, nelle masse fecali può contenere impurità di muco, pus, meno sangue.
  • Dolore addominale Il dolore può avere una natura varia (colica, spastica) e intensità, da insignificante a molto forte, crampi. Di solito inizia dopo un pasto dopo 20-30 minuti e si ripete un paio d'ore quando la massa alimentare raggiunge la parte infiammata dell'intestino. Se il dolore si verifica prima di un movimento intestinale, significa che l'intestino crasso è interessato.
  • Sviluppo sessuale ritardato, crescita. Le adolescenti possono sperimentare mestruazioni irregolari.
  • Perdita di peso corporeo, debolezza, febbre, nausea, vomito.
  • Dolori articolari, dolori muscolari Praticamente nel 20% dei pazienti le articolazioni sono affette, molti anni dopo l'insorgenza della malattia, può comparire un ispessimento delle falangi delle dita.

Inoltre, la malattia può essere accompagnata da altri sintomi non intestinali: problemi della pelle (eruzione cutanea, arrossamento, eritema nodulare), occhi (congiuntivite, uveite), cavità orale (stomatite), malattie della cistifellea, fegato, disturbi vascolari.

A causa del fatto che sullo sfondo della malattia c'è una violazione dei processi di digestione, il cibo viene digerito male. Di conseguenza, il corpo di un bambino malato inizia a soffrire di carenza di minerali e vitamine. In questo contesto, il paziente ha avitaminosi, vi è una significativa diminuzione dell'immunità. Di conseguenza, il bambino inizia spesso a stare male, diventa pigro, irritabile, il suo appetito diminuisce, ci sono problemi con il sonno.

Nei casi più gravi, il morbo di Crohn nei bambini può portare ad ascessi, fistole di diversa localizzazione. Possibile ostruzione intestinale e altre gravi patologie.

Domande frequenti

  • Come prevenire l'esacerbazione della malattia in un bambino? Per prevenire le riacutizzazioni, prima di tutto, si raccomanda di seguire una dieta, evitare i fattori provocatori - ipotermia, stress, rifiuto di assumere farmaci antinfiammatori non steroidei (Diclofenac, Ibuprofen, Indomethacin, Nimesulide) perché provocano sintomi rinnovati. In uno stadio basso dell'attività della malattia, al fine di mantenere uno stato stabile, si raccomanda di assumere Salofalk sotto forma di supposte, compresse o unguenti. Con la forma attiva della malattia, il trattamento ormonale di supporto è prescritto, ad esempio, da Budenofalk.
  • È possibile curare la malattia di Crohn nei bambini con l'aiuto di rimedi popolari? La malattia con l'aiuto di rimedi popolari non può essere curata, ma possono aiutare a sostenere il corpo e ridurre i sintomi. L'opzione migliore sarebbe una combinazione di trattamenti nazionali e farmacologici. Ma è necessario utilizzare qualsiasi rimedio popolare con grande cura e solo dopo aver consultato un medico.
  • Quanto dura l'esacerbazione della malattia di Crohn in un bambino? Nella maggior parte dei bambini malati, le esacerbazioni si verificano 1 volta in 3 anni e in circa un quarto dei pazienti si verificano molto più spesso - circa una volta all'anno. La durata di tali periodi è individuale e dipende sia dalle caratteristiche dell'organismo che dalla tattica del trattamento.
  • Quale dovrebbe essere la dieta nei bambini con questa malattia? Gli scienziati americani raccomandano miscele elementali alimentari. L'essenza di questa dieta è la seguente: il menu introduce gradualmente prodotti e la reazione degli intestini a loro. Ogni nuovo prodotto viene introdotto nella dieta dopo tre giorni. Se non vi è alcuna reazione negativa ad esso, rimane nel menu. Se il corpo ha reagito negativamente al nuovo prodotto, è escluso dalla dieta del paziente. Tale approccio consente di raggiungere i periodi di remissione più lunghi possibili.
  • Quali test sono presi nella malattia di Crohn. Prima di tutto, un esame emocromo biochimico e completo, un test delle feci può essere eseguito, con quest'ultimo, muco, grassi, sangue e globuli rossi possono essere rilevati.
  • Quali complicazioni possono verificarsi in un bambino con questa malattia? Le sue complicanze più frequenti sono le fistole, il sanguinamento gastrointestinale, la degenerazione maligna dei tessuti infiammatori, i danni alle articolazioni, gli occhi, la pelle, il restringimento delle sezioni intestinali o la loro eccessiva espansione.
  • Quali farmaci vengono usati nel trattamento della malattia di Crohn nei bambini? I principali farmaci utilizzati in questa patologia sono Salofalk, Pentas, Mesacol, Sulfasalacin. Nei casi gravi della malattia sono prescritti farmaci ormonali - Budenofalk, Hydrocortisone, Prednisone. Se il bambino non migliora entro un mese e mezzo, possono essere usati farmaci che sopprimono l'attività del sistema immunitario - Azatioprina, Metotrexato. In rari casi è prescritto infliximab.
  • Cosa può alleviare il dolore in caso di malattia? La più efficace lotta contro il dolore allo stomaco - una dieta ed estratti di erbe (camomilla, calendula, melissa, salvia, erba di San Giovanni, madre, timo). L'uso di farmaci anti-infiammatori non steroidei, come Diclofenac o Ibuprofen, è altamente indesiderabile perché possono esacerbare la malattia. Paracetamolo o paracetamolo possono essere presi.
  • Qual è la temperatura corporea del bambino per il morbo di Crohn? L'aumento della temperatura è osservato solo nella metà dei pazienti. Di norma, non supera i 37,5 gradi e dura 3-4 mesi. Sono possibili aumenti periodici intermittenti della temperatura fino a 38 gradi o più.

Metodi di trattamento della malattia di Crohn

Nonostante il fatto che la malattia di Crohn appartenga ad un gruppo di malattie gravi e serie, la maggior parte dei pazienti con essa, grazie ad un'adeguata terapia, può condurre uno stile di vita quasi normale. La completa guarigione di questa malattia non è possibile. Trattamento del morbo di Crohn, principalmente finalizzato all'eliminazione dei sintomi, alla prevenzione di esacerbazioni frequenti e complicanze.

Ad oggi, non esiste un regime di trattamento standard che possa aiutare tutte le persone affette dal morbo di Crohn. Per ciascun caso, viene selezionata una terapia diversa. Di norma, consiste nell'aderenza alla dieta e ai farmaci. L'intervento chirurgico è effettuato solo quando il paziente ha determinate indicazioni.

Esistono due diversi metodi di terapia:

  1. "Dal basso verso l'alto" - vengono usati prima i farmaci leggeri e poi vengono prescritti farmaci più potenti;
  2. "Dall'alto verso il basso" - nella fase iniziale del trattamento vengono usati potenti farmaci.

Il trattamento è pianificato in modo tale da garantire la prevenzione delle complicanze e da ottenere una remissione stabile e prolungata.

È auspicabile iniziare la terapia il prima possibile, nelle fasi iniziali della malattia. Ciò ridurrà significativamente la gravità delle manifestazioni della malattia e ridurrà la durata del periodo di esacerbazioni.

Trattamento farmacologico

L'obiettivo principale della terapia farmacologica è ridurre l'attività del processo infiammatorio. Questo ti permette di eliminare le manifestazioni e i sintomi della malattia. Questo è il motivo per cui il trattamento della malattia di Crohn viene sempre eseguito con farmaci anti-infiammatori. Oltre a questi, possono essere prescritti immunosoppressori, antibiotici, antidiarroici, preparati di calcio, vitamine e altri farmaci.

Al fine di selezionare i mezzi appropriati, nonché di elaborare un regime di ammissione, i medici determinano le condizioni del paziente al momento dell'inizio della terapia, l'aggressività della malattia, la gravità dei sintomi e quanto sia importante per il paziente ridurne rapidamente l'intensità.

Terapia anti-infiammatoria

Studi clinici hanno dimostrato che i primi anni dopo l'insorgenza della malattia di Crohn sono solitamente infiammatori. In altre parole, la malattia si manifesta principalmente attraverso l'infiammazione delle pareti intestinali. I farmaci anti-infiammatori fanno un buon lavoro con esso. Tuttavia, in diversi pazienti, la malattia risponde al trattamento antinfiammatorio in diversi modi. In alcuni, dopo il primo ciclo, si verifica una remissione prolungata e possono interrompere l'assunzione del farmaco. In altri, la malattia può solo parzialmente subire una terapia o peggiorare subito dopo la cessazione dell'uso di farmaci anti-infiammatori. In tali situazioni, il paziente può essere costretto a continuare ad assumere farmaci per mantenere la remissione.

I farmaci anti-infiammatori sono più comunemente utilizzati per il morbo di Crohn:

  • Preparazioni di acido 5-aminosalicilico. Questi includono mesalamina, sulfasalazina. Fino a poco tempo fa, tali rimedi erano considerati essenziali nel trattamento della malattia di Crohn. Ora ci sono prove che sono efficaci solo in caso di infiammazione nel retto. Se la malattia colpisce l'intestino tenue, questi fondi sono inutili, inoltre, la loro ricezione è accompagnata da molti effetti collaterali. Pertanto, negli ultimi tempi vengono utilizzati molto raramente.
  • Corticosteroidi. Prednisolone e altri farmaci appartenenti a questo gruppo, riducono l'infiammazione, indipendentemente dalla sua posizione, riducono anche l'attività delle cellule del sistema immunitario. Di solito il prednisolone viene utilizzato per forme gravi della malattia o per la rapida eliminazione dei suoi sintomi e il primo raggiungimento della remissione in forme non gravi della malattia, con successiva transizione ad altri farmaci, ad esempio l'azatioprina. Come terapia alternativa, può essere usata la budesonide, che è efficace quanto il primo farmaco, ma causa meno effetti collaterali. Sfortunatamente, con l'uso prolungato di questo strumento diventa inefficace. La durata della terapia con corticosteroidi non deve superare i 3-4 mesi, altrimenti non si verificheranno ulteriori miglioramenti e il rischio di effetti indesiderati aumenterà in modo significativo. Dopo aver raggiunto la remissione, è più consigliabile passare al trattamento di supporto con immunosoppressori.

immunosoppressori

I farmaci appartenenti a questo gruppo riducono anche l'infiammazione, ma lo fanno influenzando il sistema immunitario. A volte una combinazione di due immunosoppressori viene utilizzata per trattare la malattia di Crohn, che consente un effetto più pronunciato.

I farmaci più comunemente usati sono:

  • Vedolizumab (Entivivo), Natalizumab (Tizabri). Impediscono il legame delle molecole cellulari dei leucociti con le molecole superficiali della membrana mucosa dell'intestino, prevenendo così l'infiammazione autoimmune. Natalizumab è usato più spesso nei casi in cui il corpo del paziente non risponde alla terapia con altri mezzi, in forme gravi e moderate della malattia. Lo strumento può causare una serie di effetti collaterali, c'è il rischio di leucoencefalopatia multi-focale. Quando si utilizza Vedolizumab non esiste tale rischio.
  • Infliximab (Remicade), Tsertolizumab Pegol (Simzia) e Adalimumab (Humira). Questi farmaci inibiscono l'attività delle proteine ​​plasmatiche. Fermano efficacemente i sintomi della malattia e permettono di raggiungere la sua remissione. Si consiglia di iniziare a prendere tali mezzi immediatamente dopo aver stabilito la diagnosi, soprattutto se vi sono sospetti di fistole e altre complicazioni.
  • Ustekinumab (Stelara). Inizialmente, lo strumento è stato usato per trattare la psoriasi. Dopo aver condotto una serie di studi, è stata dimostrata la sua efficacia nella malattia di Crohn.
  • Metotrexato (Rheumatrex). Spesso usato con l'inefficacia di altri metodi di trattamento.

Farmaci antibatterici

Di norma, tali farmaci per il morbo di Crohn sono prescritti quando il paziente sviluppa ascessi, fistole, complicanze infettive. I prodotti più comunemente usati includono:

  • Ciprofloxacina. Esistono prove che questo medicinale in alcune persone affette dalla malattia di Crohn riduce la gravità dei sintomi della malattia. Recentemente è usato più spesso di altri mezzi simili.
  • Metronidazolo (Trichopol, Flagyl, Klion). Non molto tempo fa, di tutti i farmaci antibatterici, il metronidazolo era il più popolare nel trattamento di questa patologia. Ora è usato meno frequentemente a causa della probabilità di molti effetti collaterali - formicolio ai piedi e alle mani, intorpidimento degli arti, dolore muscolare, debolezza generale, ecc.

Altre droghe

Per migliorare le condizioni del paziente è anche consentito l'uso di altri farmaci. Sono nominati in base alla presenza di determinati sintomi e alla gravità della malattia. Il medico può raccomandare:

  1. Analgesici. Usato per alleviare il dolore. È altamente indesiderabile assumere analgesici così popolari come l'ibuprofene o il naprossene per il morbo di Crohn. Appartengono a farmaci anti-infiammatori non steroidei che possono peggiorare le condizioni del paziente e portare a sintomi più pronunciati. Acetaminofene (Tylenol) può aiutare ad alleviare il dolore moderato.
  2. Farmaci antidiarroici. Nelle malattie lievi, la metilcellulosa (citrusel) viene solitamente prescritta. Nelle forme gravi, è raccomandato l'uso di Imodium o Loperamide.
  3. Vitamina D, integratori di calcio. La stessa malattia di Crohn, così come i farmaci ormonali usati per curarla, aumentano il rischio di osteoporosi. Questi fondi sono necessari per la prevenzione di questa patologia.
  4. Preparazioni di ferro È raccomandato per l'anemia, che spesso si sviluppa sullo sfondo di questa malattia.
  5. Vitamina B12. Inoltre, se necessario, altre vitamine o complessi di vitamine e minerali possono essere prescritti.

Trattamento chirurgico

Il trattamento chirurgico è richiesto nei seguenti casi:

  • ascesso, peritonite, perforazione;
  • sanguinamento pesante;
  • ostruzione intestinale;
  • coinvolgimento nel processo delle vie urinarie;
  • megacolon tossico.

Le indicazioni relative per la chirurgia sono:

  • corso cronico attivo di colite;
  • la presenza di fistole;
  • ostruzione cronica.

Di grande importanza nel determinare le indicazioni per l'intervento chirurgico sono le seguenti categorie:

  • prognosi della malattia senza chirurgia e dopo di essa;
  • volume dell'intervento chirurgico e sue conseguenze;
  • precedenti operazioni;
  • la presenza di complicazioni;
  • gravità dei sintomi clinici.

Stenosi dell'intestino, stenosi

Quali sono i sintomi e i trattamenti per la perforazione intestinale? Maggiori dettagli possono essere trovati qui.

Funzioni di alimentazione

Una dieta per il morbo di Crohn è necessaria per ridurre la probabilità di irritazione termica, meccanica o chimica e lesioni intestinali.

Suggerimenti per la nutrizione

A seconda della localizzazione della lesione intestinale, delle caratteristiche del decorso della malattia, della tolleranza di un particolare alimento a pazienti con cibo, il morbo di Crohn può differire leggermente.

Idealmente, la dieta dovrebbe essere selezionata individualmente. Perché spesso l'esacerbazione della malattia di Crohn provoca l'uso di alcuni prodotti che apparentemente non causano allergie negli esseri umani, ma aggravano la malattia internamente. A questo proposito, il paziente dovrebbe tenere un diario alimentare, in cui annoterà tutto ciò che viene mangiato durante il giorno e la reazione del corpo a questi prodotti. In questo modo, sarà possibile identificare il cibo che porta all'aggravamento. Con la sua esclusione dal menu, sarà più facile controllare la malattia.

Tale diario sarà utile per il medico curante. Con esso, sarà in grado di controllare quanto è equilibrata la dieta, se il paziente sta ricevendo abbastanza acqua, grassi, carboidrati, proteine.

Indipendentemente dalle peculiarità della dieta nella malattia di Crohn, tutti i pazienti devono attenersi alle seguenti linee guida dietetiche:

  • I pasti dovrebbero essere il più frequenti possibile, ma in piccole porzioni, mentre mangiare è necessario allo stesso tempo.
  • Tutti i cibi consumati dovrebbero avere una temperatura non inferiore a 18 e non superiore a 60 gradi.
  • I pazienti che soffrono di diarrea persistente, dovrebbero aumentare il contenuto nella dieta delle proteine ​​a 2 g / kg al giorno.
  • La dieta dovrebbe contenere molte vitamine e proteine.
  • È necessario ridurre il consumo di prodotti, tra cui fibre vegetali grossolane (cavolo bianco, ravanello, ecc.).
  • Al giorno è permesso consumare non più di 8 grammi di sale.
  • L'apporto calorico giornaliero dovrebbe essere di circa 2100 kcal.

Peculiarità dell'alimentazione all'inizio della riacutizzazione

Morbo di Crohn - questa malattia è cronica, quindi si verifica con periodi di remissione, seguiti da periodi di esacerbazione. Durante i periodi di remissione in una dieta molto rigorosa non è necessario.

Ai primi segni di esacerbazione - forte dolore all'addome, diarrea, febbre, ecc., È auspicabile abbandonare completamente il cibo per 2 giorni.

Durante questo periodo, la dieta dovrebbe consistere solo di acqua. Il giorno è necessario bere almeno un litro e mezzo. In caso di una riacutizzazione che non si verifica in forma grave, è consentito sostituire i giorni di digiuno nei giorni di digiuno. Le loro opzioni possono essere le seguenti:

  1. 1,5 litri di latte acidofilo;
  2. 1,5 litri di tre giorni di kefir;
  3. Succo acido 1 a 1 diluito con acqua bollita;
  4. Infusione dogrose.
  5. Un tè debole, con l'aggiunta di limone, dovrebbe essere solo leggermente dolce e non piccante.

Se il malato non tollera un rifiuto totale del cibo, il cibo per il morbo di Crohn nei primi giorni di esacerbazione può essere il seguente:

  • 1,5 chilogrammi di mele senza buccia al giorno;
  • 1,5 chilogrammi di carote al giorno;

I suddetti prodotti possono essere mangiati solo tritati, macinati o grattugiati su una grattugia fine.

Prodotti consentiti

Dopo i giorni affamati, il menu si espande in modo significativo. Esiste un elenco generale di prodotti approvati per il morbo di Crohn. Include cibo ben digerito e non causa danni alla mucosa intestinale. Questo include:

  • pane secco o cracker di pane di grano fatto di farina di 2 ° grado;
  • carne magra macinata, al forno o al vapore, polpette al vapore e polpette di carne.
  • semolino di muco, riso o farina d'avena;
  • ricotta a basso contenuto di grassi, soufflé di ricotta, un po 'di panna acida con poco grasso;
  • un uovo al giorno, bollito dolcemente o nella forma di una frittata a vapore;
  • zuppe sul secondo pollo o brodo di manzo, possono aggiungere patate, alcuni cereali, come il riso;
  • verdure al forno o bollite;
  • pesce magra bollito;
  • torte di carne fatta in casa a basso contenuto di grassi;
  • formaggio non affilato e non grasso (finemente tritato);
  • Succhi non acidi diluiti con acqua, marmellate, conserve, bevande alla frutta, composte di frutta e bacche.

Se un paziente ha diarrea e significativa perdita di peso, il menu per il morbo di Crohn deve essere corretto. Introduce una quantità maggiore di cibi ipercalorici, in particolare prodotti a base di carne.

Prodotti da escludere

Nella malattia di Crohn, il cibo che può irritare le mucose è escluso dalla dieta, così come i prodotti che possono provocare una esacerbazione. Questi includono:

  • pesce grasso, carne;
  • condimenti piccanti, eventuali spezie;
  • tè forte, cacao, caffè, bevande gassate;
  • bevande alcoliche;
  • muffin, torte, pane fresco;
  • eventuali semilavorati e alimenti in scatola;
  • cracker, patatine e altri alimenti simili;
  • prodotti e alimenti affumicati, salati, fritti, in salamoia;
  • legumi, funghi;
  • orzo e porridge di grano;
  • gelato, cioccolato;
  • salse piccanti, ketchup;
  • senape, rafano.

Una tale dieta per la malattia di Crohn dovrebbe durare per tutto il periodo di esacerbazione. In futuro, quando le condizioni del paziente migliorano significativamente, la dieta può essere ampliata. Su quali prodotti in questo caso sarà possibile utilizzare il medico curante.

Rimedi popolari

È impossibile curare completamente la malattia di Crohn. Né la terapia farmacologica, né la dieta, né la chirurgia possono farlo. Anche il trattamento tradizionale del morbo di Crohn non aiuta a sbarazzarsi di questa malattia. Può solo ridurre la gravità di alcuni sintomi e quindi migliorare la qualità della vita del paziente.

Come eseguire un trattamento con rimedi popolari

L'uso di rimedi popolari per la malattia di Crohn è consentito, tuttavia, prima di iniziare il trattamento con loro, è necessario consultare il proprio medico. Ciò contribuirà ad eliminare l'interazione negativa dei rimedi popolari con le droghe, prendere in considerazione l'intolleranza individuale. Inoltre, vale la pena ricordare che ogni organismo è individuale, le ricette che hanno aiutato un paziente potrebbero essere inefficaci per gli altri, e in alcuni casi potrebbero persino peggiorare la condizione.

Si consiglia di non utilizzare alcun rimedio popolare per la malattia di Crohn separatamente, ma di combinarlo con il trattamento medico prescritto dal medico, cioè di usarlo come terapia adiuvante.

Molti di loro sono in grado di sopprimere l'infiammazione, alleviare il gonfiore, i dolori addominali, normalizzare le feci. Inoltre, ci sono molti rimedi popolari per far fronte alle malattie della pelle, che spesso si sviluppano con la malattia di Crohn.

Ricette della medicina tradizionale

I guaritori tradizionali offrono molte ricette diverse che possono alleviare le condizioni del paziente nelle malattie croniche intestinali, tra cui il morbo di Crohn.

Erbe curative:

  1. Unisci 10 grammi di achillea e corteccia di olivello, 20 grammi di semi di senape Sarepta e frutti di anice e 30 grammi di radice di liquirizia. Versare 2 cucchiai di composizione di tè con un bicchiere di acqua bollente. Dopo di che, far bollire per circa 10 minuti, lasciare raffreddare per un po 'e filtrare. Accetta la sera e al mattino su un mezzo bicchiere.
  2. In caso di flatulenza e coliche intestinali, si consiglia di prendere una raccolta di misti in proporzioni uguali di menta, achillea, camomilla e salvia. Versare un cucchiaio di composizione di tè con un bicchiere di acqua bollente, attendere che il prodotto si raffreddi, quindi filtrarlo. Dividere l'infusione risultante in 4 parti e berle per tutto il giorno.
  3. Mescolare le foglie di menta, la camomilla, la radice di valeriana, i frutti del cumino in quantità uguali. Versare un cucchiaio di una miscela di erbe con 1,5 tazze di acqua bollente. Un'ora dopo ceppo. Bere tre volte al giorno per 0,5 bicchieri.
  1. Infuso di salvia I rimedi popolari per il morbo di Crohn di questa pianta non sono solo utili nell'aiutare ad alleviare l'infiammazione. Hanno ancora effetti analgesici, disinfettanti e antielmintici. Per preparare l'infuso, mettete un cucchiaio di materie prime per la sala da pranzo in un bicchiere e versateci sopra l'acqua bollente. L'infusione di salvia dura circa un'ora. Una mezza tazza viene presa 4 volte al giorno.
  2. Tè dall'issopo. Puoi usare sia erba fresca che secca. Due cucchiaini di erbe fresche e 250 ml. metta acqua bollente in una casseruola. Portare a ebollizione, quindi raffreddare leggermente (5 minuti sono sufficienti) e filtrare. Se stai preparando un rimedio da una pianta secca, prendi le stesse proporzioni, ma non farlo bollire, ma semplicemente versaci dell'acqua bollente e lasciatelo infondere per 20 minuti. Si consiglia di assumere 250 ml di issopo. due volte al giorno. Il trattamento del morbo di Crohn con questa pianta dovrebbe essere svolto in corsi - 2 settimane di ammissione, 1 settimana di interruzione.
  3. Decotto achillea Mettere 2 cucchiai di erbe essiccate in una piccola casseruola e aggiungere un bicchiere d'acqua (non acqua bollente) ad esso. Far bollire il prodotto per un quarto d'ora, quindi lasciarlo riscaldare per insistere per 45 minuti. Prendilo dopo averlo filtrato quattro volte al giorno 30 minuti prima dei pasti. Singola dose - cucchiaio.

Il trattamento dei rimedi popolari della malattia di Crohn può essere effettuato utilizzando le seguenti ricette:

  • Quando la colica intestinale può essere utilizzata la tintura di giglio. Per prepararlo, mezzo bicchiere di una pianta secca dovrebbe essere combinato con mezzo litro di alcol. Rimedio infuso 2 settimane. Prendilo dovrebbe essere 20 gocce tre volte al giorno, diluendo in acqua.
  • Buccia di cipolla Contiene grandi quantità di quercetina, che ha azione anti-infiammatoria, anti-edema, antispasmodica e antistaminica. Per preparare lo strumento, rimuovere la buccia (è necessario circa un bicchiere), lavarlo accuratamente, metterlo in una casseruola e aggiungere 8 bicchieri d'acqua. Portare a ebollizione le bucce, non coprire completamente il contenitore con un coperchio, quindi cuocere la miscela per un'altra ora a fuoco minimo. Dopo il raffreddamento, filtrare. Fai un decotto da 3 a 6 volte al giorno per mezzo bicchiere. Il ricevimento di questo significa nel periodo di remissione non deve esser fermato, solo riduca il numero di dosi a 2-3 volte.
  • Quando il dolore nell'addome e il gonfiore sono utili per bere il tè dall'anice. Per cucinarlo in una teiera, versare un cucchiaino di tè all'anice e versare un bicchiere di acqua bollente. Tra cinque minuti, il tè sarà pronto, dovrebbe essere bevuto durante il giorno.
  • Per flatulenza e coliche, utilizzare la raccolta di centaury, camomilla e salvia. Tre cucchiai della miscela devono essere posti in un bicchiere e versarvi sopra dell'acqua bollente. Dopo il raffreddamento, filtrare e quindi prendere 8 volte al giorno nella quantità di un cucchiaio di sala da pranzo. Dopo tre mesi, la dose iniziale viene ridotta a un cucchiaino e la frequenza di somministrazione viene ridotta a 3 volte. È possibile utilizzare questo strumento per un lungo periodo di tempo, prendendo periodicamente pause da 2 a 4 settimane.

Molti guaritori raccomandano l'uso di problemi con intestino e dolori allo stomaco della testa di girasole. Di questi, preparando la tintura. Ciò richiederà teste giovani e non rivelate. Hanno bisogno di tagliare, così è venuto fuori un bicchiere di materie prime. Mettilo in un contenitore di vetro, versa 0,5 litri di alcol nello stesso posto. Lo strumento dovrebbe essere infuso in una settimana e mezzo. Si consiglia di prenderlo secondo il cucchiaio da dessert un giorno 2 volte, prima di un pasto in un quarto d'ora. In questa tintura, è opportuno diluire 0,5 bicchiere d'acqua. Prendi il rimedio per quattro settimane, dopodiché devi prendere un mese di pausa e poi riprendere la ricezione.

prospettiva

La malattia di Crohn in fase di remissione è trattata a casa secondo le raccomandazioni del gastroenterologo. In caso di aggravamento, il paziente viene di solito posto in un ospedale. Questa malattia richiede un trattamento chirurgico solo in caso di un percorso complicato, quando conduce, ad esempio, alla formazione di fistole, stenosi. L'obiettivo principale della chirurgia è l'eliminazione delle complicanze.