Trattamento del mal di stomaco dopo aver mangiato, le sue cause

Spesso, i pazienti durante una visita dal medico si lamentano di dolori allo stomaco dopo aver mangiato. Tutti sanno che questo organo funge da parte centrale ed è responsabile della digestione del cibo che è arrivato. Le sensazioni dolorose possono verificarsi per una serie di motivi derivanti dalla malnutrizione, dallo stress e dalla presenza di una malattia. Pertanto, molti sono interessati a cosa fare quando lo stomaco fa male dopo aver mangiato.

Sintomi di disagio addominale

La cavità addominale è occupata dal tratto digestivo, che consiste non solo nello stomaco e nell'intestino, ma anche in altri importanti organi. Le sensazioni dolorose possono verificarsi per una serie di motivi. Il più comune di questi è la malnutrizione.

Oltre al dolore, il paziente può lamentarsi di:

  • eruttare contenuto acido;
  • flatulenza e gonfiore;
  • nausea e vomito;
  • perdita di appetito;
  • diarrea o stitichezza duratura.

I sintomi di cui sopra possono segnalare lo sviluppo di una malattia grave o indicare il consumo di cibi grassi, fritti e grassi. Quando un mal di stomaco dopo aver mangiato, i medici diagnosticano la gastrite. Dopo il consumo di cibo, l'organo aumenta di dimensioni, sullo sfondo del quale vengono strizzati gli organi adiacenti.

Cause del dolore dopo aver mangiato

Ci sono molti fattori che gradualmente portano allo sviluppo del dolore nell'addome. I medici credono che se lo stomaco fa male dopo aver mangiato, i motivi sono nascosti nel modo seguente:

  1. l'eccesso di cibo. Questo motivo è considerato il più comune. Quando una grande quantità di cibo entra nello stomaco in un breve periodo di tempo, le sue pareti si espandono. Come risultato di questo processo, il corpo schiaccia gli organi vicini;
  2. sindrome dello stomaco irritabile. Il dolore si verifica dopo aver consumato determinati tipi di alimenti. Spesso, questo fenomeno si verifica quando la dieta contiene piatti fritti, grassi, speziati, salati e affumicati;
  3. ernia diaframmatica. Il diaframma si trova tra la parete addominale e la regione toracica e ha anche un'apertura attraverso cui passa l'esofago. Quando il canale viene aumentato, la parte superiore dello stomaco viene bloccata. Di conseguenza, subito dopo aver mangiato un mal di stomaco;
  4. pilorospazm. Sotto questo concetto si riferisce a uno spasmo nel campo del gatekeeper. Questa sezione dello stomaco, che si trova nella giunzione dell'organo e del duodeno. Il pilorospasma si manifesta spesso in presenza di un disturbo nel sistema nervoso. Sindrome del dolore si verifica circa 20-30 minuti dopo aver mangiato. Poi c'è nausea e vomito. Il disagio scompare solo dopo che lo stomaco è completamente vuoto;
  5. stenosi dell'esofago. Questo tipo di patologia è accompagnata da un significativo restringimento del lume. Le ragioni sono la comparsa di formazioni simili a tumori, lesioni traumatiche, colpite da un oggetto estraneo. Dopo aver mangiato il paziente si lamenta di pesantezza allo stomaco, forte dolore, nausea, voglia emetico;
  6. ostruzione dello stomaco. In una tale situazione, una certa area è bloccata da un polipo o da una formazione di tumore. La malattia è accompagnata da forti crampi;
  7. sconfitta della cistifellea. Si trova nella cavità addominale superiore sul lato destro. Con lo sviluppo del processo infiammatorio o la formazione di calcoli, la cistifellea stringe lo stomaco, il che porta alla comparsa del dolore;
  8. manifestazioni allergiche. Se un'ora dopo aver mangiato un mal di stomaco, allora forse la ragione risiede nell'allergia a un particolare prodotto. Tipicamente, questo fenomeno si verifica quando si mangiano piatti a base di pesce, miele, latticini;
  9. avvelenamento. Dopo due ore, un mal di stomaco può essere causato da avvelenamento da prodotti di scarsa qualità. Per accelerare il processo di rimozione dei componenti tossici, è necessario bere i sorbenti;
  10. pancreatite. Dolore allo stomaco dopo aver mangiato si verifica quando si sviluppa una malattia infiammatoria nel pancreas. Il disagio addominale si manifesta 30 minuti dopo il pasto. Allo stesso tempo, il dolore può essere dato sia alla parte destra che alla parte sinistra o avere un carattere di herpes zoster;
  11. gastro. Questo tipo di malattia è caratterizzato da lesioni del duodeno. La causa più comune è una cattiva alimentazione;
  12. malattia ulcerosa dello stomaco o dell'intestino tenue. Sotto questa malattia c'è una lesione della mucosa e la formazione di ulcere. Se il corpo assume un succo gastrico o cibo aggressivo, immediatamente si avverte una sensazione dolorosa;
  13. gastrite. Malattia infiammatoria che si verifica con l'attivazione di un agente batterico chiamato Helicobacter pylori. Se la gastrite acuta non viene trattata per un lungo periodo, diventa cronica.

Se c'è dolore allo stomaco dopo aver mangiato, le ragioni dovrebbero essere cercate il prima possibile. Questo può aiutare solo un medico esperto e un esame approfondito.

Classificazione del dolore nell'addome


Perché lo stomaco fa male dopo aver mangiato? Più del 60% dei pazienti fa questa domanda. Per identificare la causa del processo patologico, è necessario analizzare la manifestazione del dolore.

La natura del dolore è divisa in diversi tipi.

  • Tipo acuto di dolore Lo stomaco può essere doloroso in caso di avvelenamento grave, infezione intestinale, sviluppo di pancreatite, appendicite, gastrite o come conseguenza dell'uso di prodotti di bassa qualità.
  • Tipo di dolore che brucia. Si verifica quando si assumono cibi acidi, piccanti o speziati. La causa potrebbe essere la gastrite o la pancreatite.
  • Tipo cronico e tirante. Un tale segno indica la manifestazione di un tipo cronico di gastrite, eccesso di cibo, rapida accettazione del cibo. In alcuni casi, le sensazioni dolorose croniche segnalano una esacerbazione di un'ulcera o lo sviluppo del cancro.

La posizione della sindrome del dolore può anche essere variata.

  • Se una sensazione spiacevole appare nella regione ombelicale o nella parte superiore dell'addome, questo indica una lesione della mucosa gastrica. I sintomi non appaiono immediatamente, ma poche ore dopo un pranzo abbondante.
  • Il dolore nella zona ileale indica l'infiammazione della cistifellea o il passaggio di pietre lungo i suoi percorsi. I sintomi spiacevoli compaiono 30 minuti dopo aver mangiato.
  • Una sensazione spiacevole nell'ipocondrio sinistro o nella parte centrale dell'addome segnala una lesione dell'ulcera. A poco a poco, le sensazioni dolorose diventano scandole. Può dare alla zona del petto.
  • Per il dolore cronico nella parte sinistra o destra dell'addome, indicano pancreatite. La sindrome del dolore è più spesso acuta e grave, che causa shock in un paziente.

Altri segni indicano la presenza di una particolare malattia.

  • Con una sensazione di pesantezza, flatulenza, leggera nausea, è consuetudine parlare di dieta scorretta o carenza di succo gastrico.
  • Lo stomaco può essere gonfio durante la gastrite. In questo caso, ci sono altre manifestazioni: eruttazione, bruciore, bruciore di stomaco, violazione della sedia.
  • Quando si pianta con un odore marcio o sapore aspro, è consuetudine parlare di pancreatite o gastroduodenite.
  • Se c'è una violazione delle feci, debolezza, aumento dei valori di temperatura, vomito, poi i medici diagnosticano un'infezione intestinale o avvelenamento.

I sintomi sopra indicano perché un mal di stomaco. Ma, in ogni caso, non vale la pena di posticipare l'appuntamento. Solo lui può prescrivere il trattamento appropriato.

Aiuta il dolore nell'addome

Se il paziente ha dolore acuto nell'addome sinistro, deve immediatamente chiamare un'ambulanza. Non costa nulla. È severamente vietato prendere antidolorifici, applicare impacchi e inserire clisteri.

Se periodicamente vi è dolore allo stomaco dopo aver mangiato, il trattamento sarà il seguente:

  • uso di agenti enzimatici: Mezim, Festala, Creonte;
  • ricevere farmaci antispastici: No-shpy, Drotaverin;
  • uso di bruciore di stomaco e pesantezza nello stomaco per normalizzare la composizione del succo gastrico: Maalox, Gastala, Renny;
  • l'uso di farmaci che neutralizzano l'acido cloridrico, rimuovere le tossine, proteggere la mucosa: Phosphalugel, Almagel.

In alcuni casi, aiuta a risolvere il problema rimedi popolari. Puoi prendere un decotto a base di camomilla, menta, salvia. Hanno effetti anti-infiammatori.

Per aiutare a migliorare la condizione di calore. Per eseguire la procedura, è necessario inumidire un asciugamano in acqua tiepida e attaccarlo allo stomaco. Se il disagio non scompare, dovrai visitare il medico.

Misure preventive

Inizia a ferire lo stomaco in qualsiasi momento. Per evitare questo processo, è necessario seguire alcune linee guida:

Segui una dieta rigorosa. Tutti i prodotti fritti, grassi, speziati e affumicati sono completamente esclusi dal menu. L'assunzione di sale è limitata a 6 grammi al giorno. L'enfasi è sui prodotti bolliti, al vapore e al vapore. Puoi cucinare piatti di carne e pesce, verdure e frutta.

È necessario mangiare spesso, ma gradualmente. Il volume delle porzioni non deve superare i 200 grammi.

  1. Non mangiare troppo.
  2. Monitorare la qualità del prodotto. Rifiuta prodotti semilavorati, fast food e alcol.
  3. Smetti di fumare.
  4. Dopo aver mangiato, sdraiarsi per 20 minuti. E poi camminare per la strada.
  5. Sottoposto regolarmente ad esami preventivi.
  6. Fare esercizi fisici speciali che migliorano il deflusso del succo gastrico.
  7. Di notte si dovrebbe bere un bicchiere di latticini: yogurt, yogurt, ryazhenka.

Se ci sono sensazioni dolorose dopo aver mangiato, e si verificano costantemente, è necessario visitare un medico. Pianificherà un esame e determinerà la causa della patologia. E dopo la diagnosi, prescrivi il trattamento appropriato.

Perché lo stomaco fa male e c'è dolore allo stomaco

Il dolore nell'addome che si verifica dopo aver mangiato, non può essere definito la norma. Tale fenomeno è considerato un sintomo di una lista piuttosto ampia di processi patologici nel corpo.

Se una persona ha un mal di stomaco dopo aver mangiato, allora dovrebbe cercare l'aiuto di specialisti qualificati per l'esame e la diagnosi.

La rilevazione tempestiva di un fattore irritante consente di prescrivere un trattamento, sconfiggere rapidamente la malattia ed eliminare il dolore.

Per capire perché lo stomaco fa male, vale la pena considerare più in dettaglio le possibili ragioni che provocano questo spiacevole fenomeno.

La natura del dolore

Sulla base delle lamentele dei pazienti, i medici distinguono diversi tipi di dolore addominale, che preoccupa una persona dopo aver mangiato. Sono:

  1. Dolore acuto derivante dalla sconfitta del corpo da intossicazione alimentare. Accade anche che tali sensazioni appaiano come conseguenza dell'esposizione a metalli pesanti o radiazioni.
    Questo tipo di dolore può verificarsi anche con stitichezza, consumo eccessivo di cibo, grave tensione dello stomaco, lesioni dell'esofago o intestino.
  2. Il dolore bruciante si manifesta in una persona che è malnutrita, è appassionato di cibi piccanti e grassi. Ciò è spiegato dal fatto che tale cibo produce acido aggiuntivo, che danneggia le pareti dello stomaco.
    Vale la pena considerare il fatto che è un alimento tale da innescare l'insorgenza o il peggioramento della gastrite o delle ulcere gastriche e duodenali.
  3. Tirare il dolore può essere il risultato di un'allergia a qualsiasi prodotto o il risultato di malnutrizione. Soprattutto questo problema si verifica in pazienti che sono dipendenti da cibi pronti e prodotti da forno.
  4. Il dolore misto e vagante suggerisce che una persona ha diverse patologie allo stesso tempo.

Molto spesso, sintomi sgradevoli come nausea, gonfiore, stitichezza, perdita di appetito, gas, diarrea, bruciore di stomaco o eruttazione possono unirsi alle sensazioni dolorose nell'addome dopo aver mangiato.

Questi sintomi sono provocati dai seguenti fattori:

  1. Mangiare prima di coricarsi.
  2. Dieta sbagliata
  3. Abitudini nocive: fumo di tabacco e alcol.
  4. Assorbimento di cibo eccessivamente secco.
  5. Spezie piccanti.
  6. Mancato mangiare
  7. Rapido assorbimento del cibo.
  8. Eccesso di cibo.

Gli esperti raccomandano vivamente di bere più fluido che supporta il lavoro di tutti gli organi e rimuove le sostanze nocive dal corpo.

Cause del dolore

Alcune delle cause più comuni di dolore allo stomaco dopo un pasto comprendono ulcere gastriche, gastrite e calcoli biliari.

I medici sottolineano anche i motivi principali che portano al fatto che una persona inizia a ferire lo stomaco subito dopo la festa. Sono:

Gastrite. La malattia si manifesta per diversi motivi ed è suddivisa in sottotipi:

  • gastrite batterica causata dal consumo di alimenti con Helicobakter, che influisce negativamente sullo stomaco;
  • gastrite stressante associata all'assunzione incontrollata di cibi grassi;
  • la gastrite erosiva si verifica anche sullo sfondo della malnutrizione o durante l'assunzione di alcuni farmaci;
  • gastrite fungina, che una persona infetta attraverso il cibo, acqua o goccioline trasportate dall'aria;
  • gastrite allergica risultante dall'esposizione a un allergene;
  • la gastrite atrofica combina tutti i fattori precedenti - gli stimoli.

Un'ulcera La malattia si fa sentire quando la mucosa dello stomaco non è in grado di proteggere il corpo dagli effetti dell'acido, necessari per il processo di digestione.

Con lo sviluppo di ulcera peptica, lo stomaco della persona fa male a sinistra o nella parte centrale. Il dolore si manifesta un paio d'ore dopo aver mangiato.

La natura del dolore, di solito acuta o tirando, restituendo. Se l'ulcera perfora attraverso la membrana protettiva dello stomaco, allora la persona avverte forti dolori.

Malattia da calcoli biliari. Una pietra nella cistifellea si fa sentire dal dolore, simile ai crampi, che si manifesta qualche tempo dopo aver mangiato. In questo caso, lo stomaco fa male a destra, sopra l'ombelico.

È interessante notare che questa patologia è più comune nelle donne obese. Dolore associato a nausea e vomito. Inoltre, una persona ha un mal di schiena.

I medici notano che la maggior parte dei dolori addominali si interrompe o peggiora quando si cambia la posizione del proprio corpo. Questo fattore non influisce sulla malattia da calcoli biliari.

Ischemia intestinale Questa patologia si verifica quando le arterie sono piene di placche di colesterolo che interferiscono con il flusso sanguigno.

Dopo aver mangiato, l'intestino ha bisogno di un flusso di sangue più forte, quindi, quando una persona diventa intasata dalle arterie, una persona diventa dolorante.

Se parliamo della natura del dolore, è diffusa, accompagnata da una fobia prima di mangiare. Pertanto, una persona ha paura di mangiare e perdere peso velocemente.

Malattie oncologiche Un tumore maligno può svilupparsi dalle cellule della membrana protettiva dello stomaco. Questo succede in tutte le parti dello stomaco.

Le prime fasi della malattia sono molto difficili da diagnosticare, perché l'immagine non è chiaramente espressa e i sintomi sono simili a molte altre patologie.

Polipi. Sulle pareti gastriche si formano spesso polipi - tumori particolari di natura benigna. Tali fenomeni raramente danno sintomi, ma possono manifestare dolore addominale.

Movimento intestinale problematico. Un tale disturbo è abbastanza comune. Mina istantaneamente il benessere di una persona e interferisce con il suo solito stile di vita.

Molto spesso, i movimenti intestinali incompleti sono vissuti da persone anziane che soffrono di stitichezza.

L'indigestione è un complesso di fenomeni spiacevoli che si verificano a causa dell'eccesso di cibo.

Questa patologia non è considerata una malattia, ma, a volte, il suo aspetto segnala seri problemi di salute.

Quando si verifica l'indigestione, una persona ha dolore all'addome subito dopo aver mangiato, bruciore di stomaco, eruttazione forte, gonfiore, singhiozzo, problemi con le feci.

Intossicazione alimentare L'intossicazione dopo il pasto può svilupparsi anche quando una persona ha mangiato un piccolo pezzo di cibo non adatto.

I primi segni compaiono in 20-30 minuti, ma accade anche che compaiano anche dopo un giorno.

Questi includono nausea dolorosa, vomito frequente, stillicidio di salivazione, diarrea fetale, ipertiroidismo, febbre, dolore all'addome e alla testa.

Quando si verifica un disturbo funzionale del sistema nervoso, il medico può sospettare il botulismo. In questo caso, il trattamento deve essere avviato immediatamente.

Ernia del diaframma. La patologia è abbastanza rara ed è caratterizzata da rigonfiamento della parete superiore dello stomaco nello sterno. A causa del fatto che dopo un pasto lo stomaco aumenta in modo significativo, una persona sperimenta forti dolori all'addome.

Stenosi dell'esofago. Dolori dolorosi allo stomaco possono verificarsi quando si è verificato un restringimento dell'esofago. Più precisamente, le sue divisioni inferiori. Se i medici diagnosticano e prescrivono tempestivamente il trattamento, la prognosi è favorevole.

Pancreatite. Il processo infiammatorio nel pancreas è un fenomeno comune.

Le ragioni di questo sono molteplici: scarsa qualità e cibo intempestivo, cibi piccanti e grassi.

A causa del fatto che il pancreas è vicino allo stomaco, non è sempre possibile identificare le cause esatte della comparsa di disagio in breve tempo.

Pilorospazm. Il pilorospasmo è una patologia caratterizzata da spasmi del piloro, localizzati nella giunzione dello stomaco con il duodeno.

I problemi con il funzionamento del sistema nervoso spiegano perché c'è dolore quando gli spasmi del piloro. Dolore associato a vomito e grave nausea.

I segni considerati scompaiono completamente quando tutti i contenuti lasciano uno stomaco.

Intolleranza individuale ad alcuni prodotti Uno stomaco umano non può contenere alcuni cibi.

Molto spesso, il dolore si manifesta quando si mangia latticini, frutti di mare e carne grassa.

Una persona che ha dolori addominali dopo aver mangiato, osservato ogni giorno, dovrebbe sembrare uno specialista. Solo un medico determinerà la vera causa di questo fenomeno e prescriverà un trattamento adeguato.

Sensazioni dolorose durante la gravidanza

Nelle donne che portano un bambino, spesso fa male nell'addome a causa del fatto che gli organi sono spostati nella loro cavità addominale.

Dopo aver mangiato, lo stomaco si riempie e stringe gli organi vicini, il che porta a sensazioni dolorose, che continuano fino a quando il cibo non si muove ulteriormente.

La gastrite nelle donne in gravidanza è molto comune. A causa del fatto che la gravidanza aumenta il carico su tutti gli organi interni di una donna, si osserva un aumento dell'acidità.

E questo processo porta a problemi con la digestione del cibo e influisce negativamente sulla mucosa gastrica.

I primi periodi di gravidanza sono caratterizzati da una frequente stitichezza, che può provocare dolore addominale dopo aver mangiato.

Per sbarazzarsi di questo problema, i medici regolano la loro dieta e raccomandano di bere medicinali contenenti lattulosio.

Il bruciore di stomaco è uno dei fattori più importanti che provoca una situazione in cui lo stomaco fa male dopo aver mangiato.

I segni di questa patologia includono una maggiore formazione di gas nell'addome, rari e gravi movimenti intestinali. Gli esperti consigliano di utilizzare alimenti ricchi di fibre.

Una corretta alimentazione è molto importante per le future mamme. Se non rispetti il ​​regime, il dolore all'addome dopo un pasto si farà presto sentire.

A causa di cambiamenti nel sistema ormonale, le donne spesso vogliono mangiare un prodotto proibito, che può influire negativamente sulla sua salute.

Diagnosi del dolore

Le moderne misure diagnostiche sono al massimo livello, il che rende possibile riconoscere varie malattie nelle prime fasi del loro aspetto.

Le cause del mal di stomaco dopo aver mangiato possono essere identificate utilizzando le seguenti opzioni per l'esame del corpo:

  1. Indagine del paziente al fine di chiarire la natura del dolore dopo aver mangiato, la sua localizzazione e lo stile di vita di una persona.
  2. Palpazione, durante la quale il medico cerca di sondare l'area del problema e determinare la reazione della persona al tatto. Questa procedura può aiutare a identificare colecistite e pancreatite.
  3. Esame dello stomaco con un fonendoscopio. Tutte le persone conoscono una tale procedura come FGD. È uno dei più importanti ed efficaci nella diagnosi dei problemi del tratto gastrointestinale.
    È l'endoscopia che permette di vedere la mucosa dello stomaco, per rilevare un'ulcera, un tumore o un'area infiammata.
  4. Diagnosi ecografica degli organi interni situati nella cavità addominale.
  5. Esame a raggi X utilizzando un agente di contrasto.
  6. Prendendo un'analisi della presenza di batteri Helicobacter nel corpo.

La diagnosi è significativamente più difficile quando il dolore non scompare e l'esame dello stomaco non rivela alcuna patologia. Qui, i medici dovrebbero prescrivere esami del sangue, test delle urine, test del fegato, test delle feci.

Inoltre, si raccomanda di effettuare una radiografia del torace, un elettrocardiogramma e un ecocardiogramma del CG.

Dopo tutti questi esami, il medico sarà in grado di impostare la diagnosi finale, comprendendo le cause della formazione della patologia.

Terapia del dolore

Le misure terapeutiche volte ad alleviare una persona dal dolore durante il pasto, consistono sempre in due fasi:

  1. Combatti contro i fattori che portano al disagio. È molto importante seguire una dieta. Se una persona sperimenta forti dolori e problemi digestivi, allora si consiglia di astenersi dal mangiare.
  2. Dopo un po 'di tempo, quando il dolore si attenua, viene prescritto un trattamento.

La terapia farmacologica si basa sui farmaci:

  • le sostanze anti-infiammatorie alleviare notevolmente le condizioni del paziente, ma possono influenzare negativamente lo stomaco;
  • i farmaci antibatterici sono usati solo quando la natura infettiva della patologia è confermata;
  • antispastici che alleviano il dolore ed eliminano i crampi nei muscoli dello stomaco;
  • antiacidi usati in caso di aumentata secrezione di succo gastrico per neutralizzare l'acidità in eccesso;
  • sostanze che ripristinano la guaina protettiva nello stomaco.

Un trattamento completo consente di eliminare le cause del dolore in un tempo abbastanza breve. Se il problema sta nella patologia di qualsiasi altro organo, i medici conducono una terapia specifica.

Il trattamento chirurgico è appropriato solo quando a un paziente è stato diagnosticato un tumore o una perforazione della parete gastrica.

Quindi, i motivi per cui lo stomaco fa male possono essere vari fattori. E non sempre parlando di problemi con il tratto gastrointestinale. La cosa principale è prescrivere il trattamento corretto.

Determinare la fonte esatta del fenomeno patologico non è difficile se una persona visita la clinica in modo tempestivo.

A causa del fatto che i tumori maligni e altre malattie pericolose non vengono spesso diagnosticati, il corso standard di trattamento è abbastanza per far si che il dolore diminuisca.

Cause del dolore addominale dopo aver mangiato

Il dolore addominale può essere causato da varie malattie, ognuna delle quali richiede un'attenta diagnosi e un trattamento appropriato. Qualsiasi sindrome del dolore ha le sue specifiche, quindi, la causa della malattia può essere diagnosticata solo dopo aver determinato la natura del dolore, così come lo studio dei sintomi di accompagnamento.

Cause del dolore addominale dopo aver mangiato

Fonti di disagio addominale

L'elenco dei principali fattori che possono causare dolore nell'addome includono:

  • consumo eccessivo di cibi salati, affumicati, piccanti, irritanti per lo stomaco;
  • abuso di cibi fritti e grassi che causano coliche;
  • scarsa portabilità dei prodotti lattiero-caseari. In questo caso, il sintomo di accompagnamento aumenterà anche la flatulenza;
  • allergie alimentari a determinati alimenti;
  • violazione della dieta;
  • eccesso di cibo;
  • intossicazione alimentare;
  • altri disturbi dell'esofago.

Cause del dolore allo stomaco prima e dopo i pasti

Il dolore addominale episodico si verifica quando un banale eccesso di cibo o una dieta disturbata. Al lavoro, non c'è sempre abbastanza tempo per pranzare in orario, quindi l'intervallo tra il primo e il secondo pasto è a volte più di 8-10 ore. Dopo questo digiuno, le persone tendono a mangiare troppo, causando dolore addominale. La regolare inosservanza del regime alimentare può portare allo sviluppo di gastrite e altri gravi disturbi dell'esofago. I pazienti devono anche prestare attenzione alla qualità del cibo e al metodo di preparazione, limitatamente ai piatti bolliti e stufati.

È importante! Quindi, possiamo concludere che è necessario rivedere la propria dieta con dolore regolare nell'addome. L'esecuzione di una dieta è la chiave per il normale funzionamento del corpo con frequenti esacerbazioni di malattie gastrointestinali.

Video - Mal di stomaco dopo aver mangiato. Cosa fare

Classificazione del dolore addominale dopo aver mangiato

A seconda della natura del dolore, possiamo distinguere i seguenti tipi di dolore:

La natura del dolore in varie malattie

Per chiarire la diagnosi dovrebbe anche determinare l'eziologia del dolore:

  1. Dolore nella fase iniziale della digestione. Il disagio subito dopo aver mangiato parla di cambiamenti patologici nello stomaco. L'aggravamento si verifica nella prima ora dopo il pasto. La scomparsa del dolore si verifica nel momento in cui le masse alimentari passano nel duodeno.
  2. Dolori affamati Nel ritmo moderno della vita non è sempre il momento di mangiare. Mentre studia o lavora, una persona a volte dimentica gli spuntini, a causa dei quali si verificano dolori da fame. Si fermano solo dopo aver mangiato.
  3. Dolore notturno Il dolore a destra, che si verifica durante la notte, indica un'ulcera duodenale. La persona allo stesso tempo sente lo stesso dolore della fame.
  4. Dolore nella fase finale della digestione. Il dolore addominale nell'addome dopo 2-3 ore dall'ultimo pasto è un segno caratteristico dello sviluppo dell'infiammazione del pancreas o della parte terminale dello stomaco.

Cause del dolore addominale

Anche la localizzazione del dolore è di grande importanza nella diagnosi. Compaiono i dolori addominali dopo aver mangiato:

  • nella zona inferiore. Con i sintomi di accompagnamento - vomito e nausea, possiamo parlare della sconfitta del sistema digestivo. Sensazioni dolorose e temperatura indicano malattie di eziologia infettiva negli organi pelvici;
  • sul lato sinistro. Una sindrome dolorosa normale può essere spiegata da una milza ingrossata, dallo sviluppo di infiammazione nel pancreas, dall'accumulo di gas o da gravi danni allo stomaco;
  • sul lato destro. Il disagio può essere causato dalla presenza di un processo infiammatorio nella cistifellea o esacerbazione dell'appendicite.

È importante! Con il dolore costante nell'addome dovrebbe prestare particolare attenzione alla loro localizzazione e informare il medico. Tale chiarimento accelererà significativamente la definizione con una diagnosi.

Alimenti che non possono essere mangiati a stomaco vuoto

Cosa fare se c'è dolore all'addome dopo aver mangiato?

Se i dolori addominali sono brevi episodici, molto probabilmente sono scatenati da una dieta sbagliata. Per liberarsi di loro, è necessario osservare tre pasti al giorno con spuntini leggeri e abbandonare cibi piccanti, salati e fritti.

Il dolore regolare dopo aver mangiato cibo suggerisce che il corpo sviluppa una delle malattie gastrointestinali, che può portare a conseguenze irreversibili. Di conseguenza, tali manifestazioni richiedono un trattamento immediato a uno specialista.

Pronto soccorso per il mal di stomaco

Affinché il medico possa determinare la diagnosi il più presto possibile e prescrivere un trattamento efficace, il paziente deve comunicargli tutte le sue manifestazioni dolorose, specificando i seguenti punti:

  • il momento dell'esordio del dolore e di altri sintomi (prima, dopo o durante i pasti);
  • la natura della sindrome del dolore (acuta, lancinante, tagliente, dolorante, ecc.);
  • cibo consumato;
  • regime alimentare;
  • la presenza di malattie croniche;
  • cambiamenti nella salute, tra cui malattie recenti, chirurgia, parto, depressione, ecc;
  • passando un corso di terapia farmacologica.

Cosa non mangiare a stomaco vuoto

È importante! Tutte queste informazioni sono la base per la scelta del trattamento. Tuttavia, non sarà sufficiente per inserire immediatamente la diagnosi corretta. Una terapia efficace per il dolore addominale richiede un'attenta diagnosi. L'automedicazione è esclusa, poiché può portare ad un serio peggioramento della salute del paziente.

Diagnosi del dolore addominale

Dopo che il medico ha ascoltato le lamentele del paziente, procede ad un esame diretto: palpazione degli organi addominali, auscultazione della frequenza cardiaca, ascolto dei polmoni. Successivamente, darà un rinvio per test di laboratorio su sangue, urina e feci. Se necessario, il paziente viene inviato ad un'ecografia della cavità addominale o radiografie.

Mal di stomaco dopo aver mangiato: cosa fare?

L'aspetto del dolore nell'addome dopo un pasto può essere causato da diverse ragioni, rispettivamente, il trattamento di tali condizioni dipenderà dalla causa della malattia. Il dolore ha una natura diversa, che indica anche la sua diversa eziologia. Pertanto, quando si sviluppa un regime terapeutico, emerge la necessità di determinare la causa della sindrome del dolore

Quale potrebbe essere il dolore addominale?

La causa più comune di questo sintomo è il cibo. Potrebbe essere di scarsa qualità, acuto, aspro, caldo. Tale cibo provoca irritazione dell'esofago. Eccessi di cibi grassi provocano attacchi di colica biliare. Flatulenza e diarrea sullo sfondo del dolore addominale causano intolleranza ad alcuni prodotti.

Ci possono essere:

  • Dolore addominale subito dopo aver mangiato. Si verificano in presenza di un processo ulcerativo nella parte superiore dello stomaco, di solito in 3-60 minuti. Può aumentare gradualmente - in accordo con l'aumento della concentrazione di acido cloridrico nello stomaco. Il dolore scompare da qualche parte in 2 ore dopo l'evento, quando il cibo passa nel duodeno e l'acidità ritorna normale.
  • Dolori della fame. Possono essere osservati 6 ore dopo l'ultimo pasto. Per eliminarli, devi solo mangiare, bere latte.
  • Dolore addominale durante la notte. Appaiono così come i dolori della fame e sono un segno di un'ulcera duodenale. Di solito localizzato a destra della linea mediana.
  • Dolori in ritardo. Si sviluppano 90-180 minuti dopo aver mangiato e sono un tipico segno di pancreatite cronica.
  • Dolore sul lato sinistro dell'addome può segnalare un'ulcera allo stomaco.

Importante: il dolore all'addome dopo un pasto può essere un segnale di allarme di una pericolosa patologia. Ecco perché è importante non impegnarsi nell'auto-trattamento, ma chiedere il parere di uno specialista qualificato.

La natura del dolore allo stomaco dopo aver mangiato

Il dolore può essere:

  • cucitura;
  • intenso;
  • stupido;
  • taglio;
  • debole;
  • noioso;
  • dolorante;
  • moderato;
  • crampi.

Spesso, il dolore addominale dopo aver mangiato è anche accompagnato dai seguenti sintomi:

  • nausea, può trasformarsi in vomito;
  • flatulenza, sensazione di distensione addominale;
  • costipazione;
  • mancanza o diminuzione dell'appetito;
  • brontolio nello stomaco;
  • diarrea;
  • eruttazione con contenuti di aria o di stomaco.

Possono essere innescati da tali fattori:

  • pasto in ritardo (poco prima di coricarsi);
  • dieta malsana;
  • alcol;
  • il fumo;
  • cibo troppo secco;
  • piatti con molte spezie piccanti;
  • violazione della dieta;
  • cibo "in fuga";
  • intolleranza al lattosio congenita, quando il paziente è controindicato nell'uso del latte e dei prodotti contenenti latte;
  • eccesso di cibo;
  • violazione del regime di consumo, quando un adulto consuma meno di 2 litri di liquidi al giorno;
  • un sacco di alimenti proteici di origine animale (soprattutto se si tratta di carne grassa, maiale).

Patologie per il mal di stomaco dopo aver mangiato

Oltre alle cause elementari dello sviluppo del dolore addominale, la patologia gastrointestinale può anche causare dolore. Soffermiamoci sulle principali malattie che si verificano più spesso. Questi includono:

  • pilorospazm;
  • ernia diaframmatica;
  • sindrome dello stomaco irritabile;
  • patologia della cistifellea;
  • allergie alimentari;
  • ostruzione dello stomaco;
  • ulcera peptica;
  • gastrite;
  • pancreatite;
  • malattie duodenali

Cosa fare con il dolore addominale dopo aver mangiato, provocato dal piloro spasmo

Il pilorospasmo è uno spasmo di una parte dello stomaco come il piloro. Quest'ultimo si trova nel punto di transizione dello stomaco nel duodeno. Questa patologia è provocata per compromettere il funzionamento del sistema nervoso. Tali dolori compaiono dopo 20-30 minuti dopo un pasto, possono essere accompagnati da vomito e nausea.

Fermati dopo che lo stomaco si è sbarazzato di tutti i contenuti. Il trattamento è prescritto dal medico sotto forma di antispastici, farmaci che agiscono sul sistema nervoso umano.

Ernia diaframmatica

In questo muscolo - il diaframma, c'è un foro attraverso il quale passa l'esofago. Se aumenta di dimensioni, la parte superiore dello stomaco cade e si verifica la sua infrazione. Soprattutto accade spesso subito dopo aver mangiato, poiché aumenta la dimensione dello stomaco stesso.

Il trattamento in questo caso è operativo.

Cosa fare con il dolore nell'addome dopo aver mangiato con la sindrome dello stomaco irritabile

La sindrome si manifesta con i seguenti sintomi:

  • nausea dopo aver mangiato, senza una ragione apparente;
  • eruttazione dopo il cibo, che ha un carattere multiplo e si verifica entro 2 ore;
  • i dolori crampi si verificano immediatamente dopo aver mangiato;
  • bruciore di stomaco che si verifica indipendentemente dal tipo e dal tipo di cibo;
  • senza trattamento provoca una diminuzione dell'appetito e una diminuzione del peso corporeo.

La causa principale di questa sindrome è l'uso di cibo spazzatura (piccante, grasso, salato, affumicato).

Nota: in questo caso, è importante rivedere la dieta, escludere da essa tutti i prodotti nocivi. Ciò eviterà ulteriormente il verificarsi del complesso dei sintomi della malattia.

Preparati enzimatici speciali possono essere prescritti da un medico - Pancreatina, Mezim, ecc. Migliorano il processo digestivo, contribuiscono al lavoro fisiologico dello stomaco.

Stenosi dell'esofago

Si manifesta con una diminuzione del lume tra lo stomaco e l'esofago a causa di un tumore, un trauma o una sostanza estranea. Il dolore si sviluppa immediatamente dopo un pasto, ci possono essere anche nausea e vomito.

Per eliminare la malattia e il dolore nell'addome dopo aver mangiato, viene mostrata una dieta con una predominanza di cibo liquido, una procedura per ripristinare il lume normale dell'esofago.

Patologia della colecisti

La sindrome del dolore si sviluppa nel campo alimentare quando uno stomaco pieno inizia a premere sulla cistifellea. Se ci sono pietre in quest'ultimo, può anche provocare coliche epatiche.

È importante trattare le malattie della cistifellea esistenti per evitare complicazioni. Lo schema terapeutico è selezionato dal medico.

Ostruzione dello stomaco

Si manifesta bloccando una parte del corpo a causa del suo spasmo a causa di un tumore o di un grande polipo. Di conseguenza, il cibo che è entrato nello stomaco non può passare nella parte bloccata di esso, che causa dolore.

È necessario appena possibile eliminare la causa dell'ostruzione. Il trattamento è di solito chirurgico.

Cosa fare con il dolore addominale dopo aver mangiato con intolleranza ad alcuni prodotti

In un determinato gruppo di pazienti, lo stomaco non percepisce determinati prodotti a causa del fatto che semplicemente non possono digerirli. Questo si manifesta con il dolore subito dopo aver mangiato. Spesso c'è una reazione simile a pesce, latticini, prodotti a base di carne. Per identificare un prodotto che non ti soddisfa, dovresti creare un diario alimentare e scrivere in esso tutti i cibi consumati.

Il trattamento principale in tali situazioni è l'esclusione di un allergene alimentare. Se necessario, il medico prescriverà un numero di enzimi che migliorano la digestione.

pancreatite

Questa patologia è abbastanza seria e richiede un trattamento appropriato. L'infiammazione del pancreas si manifesta con forti dolori di carattere tagliente, si verificano circa 15 minuti dopo aver mangiato. Il dolore cattura la regione del mezzo dell'addome, ha lasciato l'ipocondrio, per avere un carattere di herpes zoster.

Per eliminare la patologia, è importante seguire una dieta molto parsimoniosa e, nei primi giorni della malattia, la fame e seguire scrupolosamente tutte le prescrizioni del medico.

Dolore addominale dopo aver mangiato con l'avvelenamento: cosa fare

Se dopo aver mangiato alcune ore sono passati e hai sviluppato la sindrome del dolore - molto probabilmente, la causa del dolore risiede nel cibo di scarsa qualità, o piuttosto nell'avvelenamento. Per alleviare la condizione, devi immediatamente assumere i sorbenti sotto forma di Enterosgel, Atoksila, carbone attivo, e poi - farmaci per ridurre la tossicità.

gastroduodenit

Questo è un processo infiammatorio nel duodeno, in cui ci sono anche dolori addominali dopo aver mangiato. La ragione del loro aspetto risiede nella dieta sbagliata.

Per prevenire lo sviluppo di dolore e sollievo di attacchi, è necessario mangiare secondo la dieta scelta dal dottore, prendere sedativi, antiacidi.

Trattamento del dolore durante la gastrite

Con questa patologia, il dolore può verificarsi dopo aver mangiato o anche bevuto acqua. La causa principale della gastrite è la presenza di Helicobacter Pylori sulla mucosa gastrica.

Il regime terapeutico include una dieta rigorosa, un'alimentazione corretta e agenti antibatterici.

Ulcera peptica

Colpisce principalmente la mucosa gastrica e il duodeno. Il cibo, particolarmente aggressivo, con questa malattia provoca forti dolori addominali.

Il trattamento include una dieta e un numero di medicine di vari gruppi farmacologici (Almagel, Omez).

Prevenire il dolore addominale dopo aver mangiato

Al fine di prevenire l'insorgere della sindrome da combattimento dal tratto gastrointestinale dopo aver mangiato, dovresti seguire questi suggerimenti:

  1. Prendi il cibo spesso, ma in piccole porzioni.
  2. Eliminare l'eccesso di cibo.
  3. Guarda attentamente ciò che mangi, la qualità e la freschezza dei prodotti.
  4. Ridurre al minimo il consumo di cibi grassi, salati e piccanti.
  5. Eliminare dalla dieta fast food e cibi pronti.
  6. Bere alcolici con moderazione.
  7. Smetti di fumare.

Al primo dolore allo stomaco dopo aver mangiato, a meno che non siano causati da un'eccessiva alimentazione, si assicuri di consultare un medico!

Betsik Julia, consulente medico

27.182 punti di vista totali, 2 visualizzazioni oggi

Perché il dolore allo stomaco si presenta dopo aver mangiato?

"Il mio stomaco fa male dopo un pasto" - abbastanza spesso i pazienti dichiarano il motivo della visita al gastroenterologo. Lo stomaco è l'organo centrale della digestione umana, che è responsabile della digestione del cibo mangiato.

Può rispondere con dolore quando usa cibo o acqua di scarsa qualità, a causa di cattive abitudini, stress provato, farmaci presi, ecc.
Il dolore allo stomaco dopo aver mangiato può essere un sintomo di una malattia pericolosa.

Pertanto, quando la comparsa di dolore anche acuto, tirando di tanto in tanto, si consiglia di visitare l'ospedale per la diagnosi.

Perché lo stomaco fa male dopo aver mangiato?

Dopo aver mangiato, passa attraverso l'esofago ed entra nello stomaco, che aumenta di dimensioni, la secrezione di succo gastrico. Si verificano contrazioni attive e il cibo entra nel duodeno.

E se c'è una violazione nel processo di digestione - ci sono dolore nell'addome. Inoltre, il dolore può verificarsi a causa dell'impatto sul guscio danneggiato, come cibo digeribile e succhi digestivi.

Molto spesso, la causa del mal di stomaco è un'alimentazione scorretta:

  • Late dinner (bedtime)
  • "Suhomyatku"
  • Deviazione dalla modalità pasto
  • Cibo "in fuga"

Può verificarsi una sensazione di pesantezza nell'addome per i seguenti motivi:

  • eccesso di cibo
  • Non abbastanza liquido da bere
  • Alimenti ricchi di proteine
  • Ricezione troppo secca

Sintomi di malattie in cui lo stomaco fa male dopo aver mangiato

  • Stenosi dell'esofago - una patologia in cui vi è un restringimento del suo lume a causa del verificarsi di una cicatrice, una lesione o un tumore. In questo caso, dopo aver mangiato, c'è vomito, eruttazione, nausea.
  • Un'ernia che si è manifestata nella regione dell'apertura esofagea nel diaframma, durante la quale parte dello stomaco che ha sporguto dopo aver mangiato è stata intrappolata.
  • Gastrite. Questo è il nome del processo infiammatorio della mucosa gastrica. La causa dell'evento è l'infezione di esso (Helicobacter pylori), a causa dell'abuso di alcol, a causa di stress frequenti e assunzione di determinati farmaci.
  • Un'ulcera allo stomaco Questa malattia può verificarsi se non vengono prese misure per trattare la gastrite.
  • Ostruzione gastrica Questa è una patologia in cui vi è un'ostruzione del cibo tra lo stomaco e il duodeno a causa della formazione di polipi e tumori.

Se lo stomaco fa male dopo aver mangiato, le cause possono essere associate alle seguenti malattie:

  • Esofagite - infiammazione della membrana mucosa dell'esofago
  • Ulcera di esofago
  • Colite - infiammazione che si verifica nella mucosa del colon
  • La glomerulonefrite è una malattia immuno-infiammatoria che colpisce i glomeruli dei reni.
  • Pielonefrite sinistra
  • Sindrome dell'intestino irritabile
  • Ulcera duodenale
  • urolitiasi
  • Malattia di calcoli biliari, in cui la formazione di pietre nella stessa cistifellea e nei dotti
  • Colecistite - infiammazione che colpisce la cistifellea
  • Pancreatite - infiammazione che colpisce il pancreas
  • Stitichezza, diarrea
  • Patologia della milza

Il dolore addominale può verificarsi per ragioni che non hanno nulla a che fare con il sistema digestivo:

  • Fratture e lesioni di costole e sterno
  • Rottura di aneurisma (estensione) dell'aorta
  • Pleurite sinistra
  • Infarto miocardico
  • Chetoacidosi causata da una violazione del metabolismo dei carboidrati a causa dell'insufficienza di insulina

La natura del dolore che si verifica dopo aver mangiato

Dolore alla trazione lungo:

  • Gastrite cronica
  • Cancro o ulcera allo stomaco
  • eccesso di cibo
  • Mangiare troppo velocemente
  • La reazione del tubo digerente ad alcuni cibi

Grave, dolore acuto:

  • L'uso di prodotti declassati
  • Penetrazione di infezione
  • Intossicazione alimentare
  • appendicite
  • Apra l'ulcera gastrica
  • pancreatite
  • Aggravamento di gastrite, ecc.

Localizzazione del mal di stomaco dopo aver mangiato

Il dolore causato da anomalie dello stomaco è concentrato nell'ipocondrio, la regione iliaca. Dopo aver mangiato il dolore può farsi sentire nell'addome inferiore, dietro, sotto le costole. Scoprire esattamente dove fa male, è possibile determinare la malattia.

Segni di cancro dell'esofago, duodeno, stomaco.

Queste malattie sono caratterizzate dall'assenza di dolore nelle prime fasi del loro sviluppo. Successivamente, il dolore diventa più pronunciato, accompagnato da una serie di sintomi:

  • Perdita di peso
  • Appetito ridotto
  • Disagio prolungato nella parte superiore dell'addome
  • L'addome aumenta di dimensioni
  • Sensazione di pienezza
  • bruciore di stomaco
  • indigestione
  • nausea
  • Vomito (probabilmente con sangue)

Dolore che si alza nell'ombelico o nella parte superiore dell'addome

Questi sintomi si verificano durante l'infiammazione della mucosa gastrica, il duodeno. Le sensazioni dolorose compaiono sia immediatamente dopo aver mangiato, sia dopo 1-2 ore.

Dolore nella regione iliaca, che si estende all'ipocondrio destro

Denunce simili si verificano nella colelitiasi, infiammazione delle vie biliari, infiammazione della cistifellea. Una sensazione di disagio nell'addome appare circa un'ora dopo aver assunto cibi dolci, fritti o grassi.

Taglio permanente o dolore sordo, disturbo alto "sotto il cucchiaio", nonché a destra o sinistra sotto le costole

Tali sintomi sono caratteristici di una malattia come la pancreatite. Col passare del tempo, i dolori della cintura diventano più forti, più affilati e possono portare a uno shock.

Il dolore dell'ipocondrio sinistro, "sotto il cucchiaio", nella parte superiore dell'addome

Questi sono chiari segni di ulcera gastrica (in caso di dolore dopo un'ora e mezza) o ulcera duodenale (in caso di sintomi dolorosi in un'ora e mezza o due ore).

I dolori che la circondano, diffusi nella parte posteriore e dietro lo sterno, possono essere di qualsiasi intensità, accompagnati da vari sintomi.

Sintomi correlati che possono determinare la causa del mal di stomaco dopo aver mangiato

  • Diarrea, stitichezza, vomito frequente, febbre - un segno di intossicazione alimentare, malattie infettive.
  • Bruciore di stomaco, sensazione di bruciore, eruttazione acida, stitichezza, flatulenza, diarrea - segni di gastrite nella fase acuta
  • Severità, nausea, sensazione di gonfiore - una violazione della dieta, una piccola riproduzione del succo gastrico.

Trattamento e prevenzione

Il trattamento del dolore allo stomaco è associato alla neutralizzazione degli effetti dell'acido gastrico e cloridrico. Inoltre, un tale rimedio popolare, come la soda, secondo i medici, non dovrebbe essere usato, perché possono verificarsi ulcere sul rivestimento dello stomaco, gonfiore e eruttazione.

Da farmaci, i seguenti antiacidi sono più spesso raccomandati:

  1. Almagel
  2. Almagel A
  3. Gustav

Almagel

Questa sospensione è assunta per via orale. Ha una proprietà assorbente e avvolgente, neutralizza l'azione dell'acido cloridrico, proteggendo così la mucosa gastrica infiammata.

  • Per gli adulti e i bambini di età pari o superiore a 15 anni, di norma, vengono prescritti 1-2 misurini all'ora dopo il pasto e non più di 3-4 volte al giorno e prima di andare a dormire.
  • Per i bambini di età compresa tra 10-15 anni - la dose è 2 volte inferiore rispetto agli adulti
  • Per i bambini di età inferiore a 10 anni, così come le donne durante la gravidanza, l'assunzione del farmaco è controindicata.

Almagel - A

La differenza rispetto allo strumento precedente - ha aggiunto la benzocaina (anestetico locale).

Almagel-A è prescritto per l'esacerbazione di ulcera gastrica, ulcera duodenale, gastrite cronica e acuta con acidità normale e alta, duodenite.

Il corso del trattamento è di 7 giorni e ulteriori trattamenti vengono eseguiti con la preparazione "Almagel". Dosaggio e modalità di utilizzo sono identici a "Almagel"

Gustav

Farmaco, prodotto sotto forma di compresse. "Gastal" è un adsorbente con effetto analgesico.

Ci vogliono 1-2 compresse (succhiando in bocca) un'ora o due dopo un pasto e prima di andare a letto la sera. Al giorno è permesso assumere non più di 8 compresse. Corso - 2 settimane.

Durante la gravidanza e l'allattamento al seno - prendendo il farmaco solo con una prescrizione del medico, perché solo lui sarà in grado di valutare i benefici e i rischi per il feto o il bambino appena nato.

prevenzione

Se lo stomaco fa male dopo un pasto raramente, per un breve periodo, e dopo aver mangiato troppo o "carne secca", molto probabilmente il motivo risiede nella dieta sbagliata.

Per eliminare questi sintomi devi mangiare bene:

  • Ci sono piccole porzioni
  • Non averne abbastanza prima di andare a dormire (cena non più tardi di 3 ore prima di andare a dormire)
  • Non sdraiarsi sul letto, "riposare" dopo aver mangiato
  • Rifiuta cibo pesante
  • Bere o prima dei pasti, o negli intervalli tra mangiare, almeno 1,5 litri al giorno

Ma se un sintomo come il dolore allo stomaco dopo aver mangiato è acuto, si verifica regolarmente, i problemi digestivi peggiorano ed è accompagnato da febbre - dovresti visitare immediatamente un medico (gastroenterologo o terapeuta).

Mal di stomaco dopo aver mangiato: cause

✓ Articolo verificato da un medico

Il dolore addominale è uno dei disturbi più comuni con cui i pazienti vengono a vedere un medico generico. La sindrome del dolore può variare nella gravità dell'intensità della manifestazione, così come avere un decorso acuto o cronico. Il dolore cronico è solitamente più debole rispetto agli attacchi acuti, poiché i processi infiammatori esistenti in questa fase entrano in uno stadio di attenuazione. Per diagnosticare le cause della condizione patologica, anche il tempo di comparsa del dolore è importante: può comparire dopo uno sforzo fisico, un contatto sessuale, sollevare oggetti pesanti o mangiare.

Se una persona ha mal di stomaco dopo aver mangiato, le ragioni possono essere diverse, ma nella maggior parte dei casi sono associate a disturbi nel funzionamento del sistema digestivo. Determinare accuratamente la causa della sindrome del dolore può essere solo dopo aver contattato il gastroenterologo, che nominerà un esame e una diagnosi di laboratorio, permettendo di identificare i segni del processo infiammatorio e valutare lo stato del sistema immunitario umano.

Mal di stomaco dopo aver mangiato: cause

Intossicazione alimentare

L'intossicazione alimentare è la causa più comune di dolore epigastrico improvviso, che si verifica 10-30 minuti dopo un pasto. La principale fonte di infezione sono gli alimenti che contengono grandi quantità di proteine, che si accumulano nel tessuto muscolare degli animali. Questi sono tutti i tipi di carne e pesce, pollame, uova, latticini. È possibile sospettare di avvelenamento in una persona con grave dolore addominale se ha consumato i seguenti gruppi di alimenti:

  • cibo in scatola che è stato conservato in barattoli ammaccati e rigonfiati;
  • prodotti scaduti;
  • torte, insalate e altri piatti venduti per strada;
  • pesce affumicato al carbone;
  • prodotti caseari dall'odore insolito (molto acido);
  • colore scuro con bordi al rovescio.

Che cos'è l'intossicazione alimentare

Il dolore in caso di avvelenamento è acuto, si concentra nel centro e nell'addome inferiore, dopo di che si diffonde su tutta la cavità addominale con una localizzazione predominante nella regione ombelicale. Dolore causato da spasmi intestinali e può assumere natura parossistica. La temperatura del paziente aumenta (con avvelenamento grave superiore a 39 °), febbre, brividi compaiono. Entro 30-40 minuti dopo aver consumato un prodotto di scarsa qualità, inizia il vomito indomabile, solitamente multiplo, senza sollievo.

Sintomi di intossicazione alimentare

Una caratteristica dell'intossicazione alimentare è la diarrea. Lo sgabello ha un odore fetido e una consistenza acquosa con molta schiuma. Il colore della sedia è giallo o marrone chiaro. Se i verdi compaiono nella massa fecale, significa che la flora patogena inizia a svilupparsi attivamente nell'intestino e il paziente ha bisogno di assistenza medica urgente.

È importante! In caso di avvelenamento una persona ha bisogno di ricovero in ospedale. Grave disidratazione, che si verifica a causa di eccessiva perdita di liquidi a causa di frequenti vomito e diarrea, può portare alla morte. Per evitare ciò, è necessario somministrare al paziente una bevanda salata tiepida (a piccoli sorsi). Puoi usare i farmaci finiti, ad esempio "Regidron". Prima dell'arrivo dell'ambulanza, è necessario eseguire un lavaggio gastrico e somministrare alla persona tutti i farmaci assorbenti (Smektu, Carbone attivo, Polisorb).

Come prevenire l'intossicazione alimentare

Mancanza di enzimi digestivi

Il deficit di lattasi è una forma di enteropatia enzimatica, in cui una quantità sufficiente di lattasi non è prodotta nel corpo umano. La lattasi è un tipo di proteina necessaria per la digestione e la disgregazione dello zucchero del latte. Alcune persone erroneamente chiamano patologia carenza di lattasi. Questo è sbagliato, dal momento che il lattosio è chiamato zucchero nel latte e la lattasi è uno dei tipi di enzimi digestivi.

Il deficit di lattasi viene solitamente diagnosticato nei bambini (nei bambini di età inferiore a 1 anno). La patologia è di natura fisiologica e scompare quando l'età del bambino raggiunge i 6-8 mesi. Tali violazioni sono temporanee e sono associate con l'immaturità del sistema digestivo del bambino.

Carenza di lattasi nei bambini

Negli adulti, il deficit di lattasi si verifica in circa il 10-13% dei casi - qui stiamo parlando di una malattia congenita che, se non trattata, può portare alla sindrome da malassorbimento. Questa è una condizione patologica in cui l'assorbimento e l'assorbimento degli elementi più importanti sono disturbati: vitamine, acidi, elementi minerali, lipidi, carboidrati e proteine.

Lattosio e lattasi

Un tipico sintomo della malattia a qualsiasi età è il dolore addominale, che si verifica dopo aver bevuto latte e piatti con la sua aggiunta. La sindrome del dolore può essere accompagnata da altri segni, tra cui:

  • gonfiore;
  • lo scarico di un gran numero di gas senza odore e il conseguente sollievo;
  • basso peso corporeo;
  • pelle pallida;
  • segni di anemia negli esami del sangue (riduzione dell'emoglobina).

Patogenesi del deficit di lattasi

È importante! Il deficit cronico di lattasi in assenza di trattamento può portare a conseguenze molto gravi: osteoporosi, anemia, atrofia muscolare, ridotta funzionalità visiva, malattie endocrine. Nei bambini, la patologia aumenta il rischio di rachitismo e lo sviluppo mentale e fisico, quindi è importante non ignorare le sensazioni dolorose e iniziare il trattamento nel tempo, che include l'assunzione di enzimi digestivi lattasi (Lactazar).

Infiammazione intestinale cronica

Il dolore addominale, che appare diverse ore dopo aver mangiato, può essere un segno di colite cronica, una patologia in cui il colon sigmoideo e altre parti dell'intestino crasso si infiammano. La sindrome del dolore può essere acuta, tagliente, tirante. Un dolore colico nella colite non è comune, ma a volte un tale decorso della malattia è possibile.

Cos'è la colite

Una caratteristica distintiva della malattia è il dolore e il dolore versato nelle parti laterali dell'addome, che compaiono dopo aver mangiato cibi con un alto contenuto di fibre, purine e fibre vegetali grossolane. Questo include tutti i tipi di legumi (lenticchie, fagioli, piselli), cavoli, cetrioli, pane con l'aggiunta di crusca, cereali, mele crude. I gas con l'aggiunta di gas (champagne, limonate), latte, cioccolato e cibi fritti possono causare sintomi patologici.

Altri sintomi della malattia sono:

  • sollievo dal dolore dopo l'assunzione di farmaci antispastici e movimenti intestinali;
  • remissione dei sintomi dopo l'assunzione di un bagno caldo o l'utilizzo di calore secco nella zona addominale;
  • instabilità delle feci;
  • frequente impulso a defecare, in cui non vi è scarico di masse fecali;
  • muco nelle feci.

Colon infiammazione

Per il trattamento sintomatico della colite, i mezzi sono usati per rilassare i muscoli lisci ed eliminare i crampi. Può essere droghe Drotaverinum ("No-shpa", "Drotaverinum") o "Papaverin". Per il sollievo dei sintomi acuti, è meglio combinare la terapia sistemica con l'uso di agenti locali sotto forma di supposte rettali. Inoltre, al paziente viene prescritta una dieta rigorosa, che esclude l'uso di prodotti contenenti fibre vegetali.

Fai attenzione! La colite cronica con prolungata assenza di trattamento può causare la sindrome asteno-nevrotica, in cui compaiono disturbi del sonno, irritabilità e ansia. Alcuni pazienti possono sviluppare fobie.

Eziologia e patogenesi della colite cronica

Dolore subito dopo aver mangiato

Rospo addominale è una delle varietà di aterosclerosi, in cui il restringimento e la deformazione dei vasi sanguigni, attraverso il quale il sangue entra nel tratto gastrointestinale. Il dolore in questa patologia appare 20 minuti dopo aver mangiato e ha un'intensità elevata. Le sensazioni dolorose saranno più forti se il paziente è incline a mangiare troppo o preferisce cibi grassi e fritti. La natura del dolore - opprimente, inarcata. Dolore localizzato nella regione iliaca superiore sul lato sinistro con la transizione verso l'ipocondrio destro.

Questo tipo di aterosclerosi ha alcuni segni che consentono di distinguerlo da altre malattie dell'apparato digerente. Questi includono:

  • sollievo dal dolore dopo l'assunzione di nitroglicerina;
  • breve durata dell'attacco (in rari casi il dolore può durare fino a 2-3 ore);
  • la comparsa di goccioline di sudore sulla fronte;
  • paura della morte;
  • impulso rapido.

Rospo addominale e dispepsia

Non esiste un trattamento specifico per questa patologia: la terapia è mirata al trattamento complesso dei vasi sanguigni e alla prevenzione del tromboembolismo. Nelle fasi avanzate, al paziente può essere mostrato solo un trattamento chirurgico, poiché i metodi conservativi non daranno un risultato positivo.

È importante! Il rospo addominale è una patologia pericolosa che può causare malattie mortali, come l'ostruzione intestinale. Un'altra possibile complicanza dell'assenza prolungata di trattamento è il sanguinamento gastrico.

Dolore dopo cena

Il dolore dopo aver mangiato può anche essere segni di colelitiasi o colecistite, un'infiammazione della cistifellea. Con questa malattia, le sensazioni dolorose si verificano prevalentemente 3-4 ore dopo la cena e si intensificano durante il sonno della notte. Nel decorso acuto del processo infiammatorio, il dolore sarà accompagnato da nausea, vomito abbondante con un odore sgradevole, febbre alta, pelle pallida e mucose.

La sindrome del dolore nella colecistite ha una localizzazione severa: nell'ipocondrio destro con la transizione alla clavicola e scapola sul lato destro. Le manifestazioni patologiche aumentano dopo aver mangiato cibi grassi, condimenti piccanti, carni affumicate e cibi in salamoia.

Nell'infiammazione acuta, il paziente è necessariamente ospedalizzato. Nella maggior parte dei casi, è possibile interrompere un attacco e ottenere dinamiche positive durante la terapia conservativa. Se non vi è alcun miglioramento nelle condizioni del paziente, o se un'ecografia mostra la presenza di calcoli nella cistifellea, al paziente viene prescritta la colecistectomia - la rimozione chirurgica della cistifellea.

Altri motivi

Altre patologie del tratto gastrointestinale possono causare dolore all'addome, che appare o aumenta dopo aver mangiato, ad esempio:

  • gastrite;
  • pancreatite;
  • duodenite;
  • ulcera gastrica e intestino.

Sintomi di gastrite e complicanze di gastrite

Se una persona si muove un po ', consuma una grande quantità di cibi malsani, è incline a mangiare troppo e sta vivendo uno stress emotivo costante (o è in uno stato di stress cronico), il dolore dopo il pasto può essere associato alla sindrome dell'intestino irritabile. Il meccanismo di occorrenza di questa patologia non è completamente compreso, ma i medici chiamano una serie di ragioni che contribuiscono al verificarsi di una condizione patologica. Questi includono:

  • disbiosi intestinale;
  • errori nell'alimentazione;
  • malattie del sistema endocrino;
  • malattie urogenitali.

I sintomi della disbiosi intestinale

Fai attenzione! I sintomi della sindrome dell'intestino irritabile iniziano a diminuire nel pomeriggio e scompaiono completamente la sera. Il dolore preoccupa una persona principalmente dopo la colazione, all'ora di pranzo la sua intensità inizia a diminuire. La fascia d'età in cui questa patologia viene diagnosticata più spesso comprende pazienti di età compresa tra 28 e 40 anni.

Dolore comunicativo dopo aver mangiato con localizzazione e altri segni

Per il medico è stato in grado di determinare la causa del dolore che si verifica dopo aver mangiato, è necessario specificare la posizione esatta del disagio. Ciò contribuirà a fare un quadro clinico accurato e fare una diagnosi preliminare, nonché a prescrivere gli esami e le analisi necessari.