Diagnosi del tipo addominale

La febbre tifoide si sviluppa quando i batteri della salmonella vengono ingeriti. Può entrare nell'intestino attraverso cibo non lavato, acqua inquinata, ignorando le regole di igiene (per esempio, mentre usa gli asciugamani con una persona che è portatrice di batteri).

La via di trasmissione è fecale-orale. Poiché il quadro clinico della malattia non ha sintomi specifici, per confermare la diagnosi è necessario condurre un'analisi per la febbre tifoide, che contribuirà a determinare la presenza del patogeno nel corpo.

Durante il test per la febbre tifoide

Un esame del sangue per la febbre tifoide può essere somministrato in due casi:

  • con la manifestazione della caratteristica clinica delle infezioni intestinali;
  • per prevenire le epidemie (è un'analisi obbligatoria quando estendi il libro sanitario).

Se il paziente si rivolge al medico con una denuncia di problemi digestivi e ipertermia, il medico, sulla base delle manifestazioni della malattia, farà un'ipotesi sullo sviluppo di un'infezione intestinale. I seguenti reclami dei pazienti indicano la presenza di febbre tifoide:

  • dolore addominale;
  • segni di avvelenamento (nausea, vomito, debolezza, perdita di appetito, ipertermia);
  • problemi con le feci (stitichezza, diarrea meno spesso);
  • disidratazione (sete, lingua coperta di fioritura bianca, desquamazione della pelle);
  • la formazione di roseolo è possibile (un'eruzione sulla pelle appare una settimana dopo l'infezione, quando viene premuto scompare e riappare il numero di eruzioni da 4 a 25 elementi).

La febbre tifoide di solito procede come segue. Insorgenza acuta della malattia nel 30% dei casi. I sintomi di avvelenamento, peggioramento del sonno, dolore alla testa, debolezza aumentano gradualmente. La temperatura corporea aumenta per diversi giorni e raggiunge valori febbrili. C'è un rallentamento nelle reazioni, lo stomaco è gonfio, appare meteorismo, brontolio.

L'agente eziologico del tifo in un bacino d'acqua dolce può rimanere vitale fino a un mese, e nei prodotti agricoli fino a 10 giorni, nei prodotti lattiero-caseari si moltiplica e si accumula. La mosca domestica può anche trasferire i batteri al cibo.

I primi segni della malattia compaiono nei giorni 7-23 dopo l'infezione, quindi è estremamente difficile stabilire la fonte esatta. La febbre tifoide deve essere differenziata dalla tubercolosi, dalla brucellosi, dal tifo, dal colera, dalla peste e da altre malattie in cui il paziente ha febbre e intossicazione.

Quali test vengono eseguiti

Per confermare la febbre tifoide, sono prescritti test di laboratorio, che devono essere effettuati prima dell'inizio della terapia antibiotica (l'assunzione di farmaci antibatterici può influire sulla correttezza della diagnosi).

Per l'esame può prendere sangue, feci, urina, bile, liquido cerebrospinale (se si sospetta una complicazione). A seconda della fase della malattia e dei sintomi, è possibile prescrivere i seguenti test per la febbre tifoide.

Esame sierologico

Quando è studiato il plasma sanguigno. Necessario per la rilevazione di anticorpi specifici prodotti dall'immunità umana. L'analisi può essere eseguita solo 4-5 giorni dopo l'infezione da febbre tifoide, poiché il corpo non ha anticorpi precedentemente sintetizzati.

Analisi del sangue generale

Nominato per determinare le caratteristiche quantitative di tutte le cellule del sangue. Quando viene infettato da febbre tifoide, cambia il normale conteggio del sangue.

Vi è la leucopenia (il numero di leucociti diminuisce), aneosinofilia (nessun eosinofilo), il numero di aumenti dei linfociti, che indica la presenza di infezione nel sangue.

Anche durante la febbre tifoide, il livello di neutrofili, leucociti, sintetizzati dal corpo durante l'infiammazione, diminuisce il numero di piastrine, che sono responsabili della coagulazione del sangue.

Per l'ammissione al trattamento ospedaliero e durante la terapia è necessario un esame emocromocitometrico completo al fine di rintracciare le dinamiche. Per la ricerca fare un esame del sangue da una vena o da un dito.

Biochimica del sangue

Rileva le proteine ​​della fase acuta, deve essere effettuata prima di prendere un antibiotico. Il test richiede 5-10 ml di sangue da una vena, i risultati dello studio possono essere trovati entro 24 ore.

Cultura batterica

Ci sono pochi batteri nel campione di sangue prelevato, quindi viene trasferito in un mezzo nutritivo (brodo di carne-peptone) e posto in un apparecchio termostatico. Il microrganismo in condizioni favorevoli inizierà a formare una grande colonia, che sarà adatta per la ricerca.

Dopo aver usato reagenti chimici e stabilito il tipo di batteri. Un test simile viene eseguito da tutti i pazienti con ipertermia, così come quando si controlla la febbre tifoide. I risultati possono essere ottenuti a 4-5 giorni dall'analisi, una risposta preliminare verrà data in 2 giorni. La semina buck è la diagnosi di laboratorio più accurata della febbre tifoide.

RNGA e RPGA

Per il rilevamento di una persona portatrice di bacilli tifoidi e per controllare gli effetti della vaccinazione contro la febbre tifoide, phragmpex viene utilizzato per la reazione di emoagglutinazione indiretta o emoagglutinazione passiva (RPHA). Questo metodo aiuta a rilevare antigeni e anticorpi con l'aiuto di globuli rossi che precipitano al contatto con l'antigene.

I globuli rossi su cui vengono adsorbiti gli antigeni vengono incollati insieme al contatto con l'anticorpo. Uno studio immunologico determina il livello di questi anticorpi. In una persona che soffre di febbre tifoide, può essere al livello di 1:40 e nel vincitore dell'infezione 1: 2000, quindi la diagnosi viene eseguita a intervalli di 5 giorni per monitorare le dinamiche.

Esame batteriologico delle feci

Questa analisi è raramente prescritta, dal momento che il bacillo tifoide lascia il corpo solo 8-10 giorni dopo l'infezione. Questo metodo viene utilizzato per identificare le persone che sono portatrici dell'infezione, ma non si ammalano.

Analisi delle urine

Il batterio del tifo è rilevato nelle urine solo 1-1,5 settimane dopo l'infezione. L'analisi delle urine può indicare una tale evidenza indiretta di febbre tifoide come leucocitosi (nella fase iniziale della malattia, il numero di globuli bianchi aumenta, e entro 7 giorni diminuisce bruscamente), leucopenia, aumento della VES, aneosinofilia e linfocitosi relativa.

Prima di raccogliere l'urina, il paziente deve eseguire l'igiene degli organi genitali esterni, quindi raccogliere il materiale per l'analisi in un barattolo sterile. Per la diagnosi saranno sufficienti 40-50 ml di urina. Per l'esame dell'infezione usando il sedimento, che viene trasferito in un mezzo nutritivo denso.

La possibilità di rilevare l'agente eziologico della febbre tifoide mediante metodi microbiologici è direttamente correlata alla quantità di batteri nel fluido biologico e all'uso della terapia antibatterica. Una settimana dopo l'infezione da Salmonella S. Typhi, i test sierologici di agglutinazione (TPHA per la febbre tifoide) danno una risposta positiva.

I test sierologici sono meno specifici dei metodi batteriologici, poiché una risposta positiva può indicare una precedente infezione causata da un altro tipo di Salmonella. Ulteriori ricerche dopo cinque giorni aiutano a monitorare l'aumento del titolo, che è caratteristico di un'infezione acuta.

Ho bisogno di preparazione per il test

Un esame del sangue per la febbre tifoide deve essere somministrato non solo a pazienti con segni caratteristici di malattia, ma anche a coloro che, durante il lavoro, incontrano un gran numero di persone o cibo. Questo è fatto per prevenire la diffusione della febbre tifoide, dal momento che una persona che è stata infettata può essere un vettore di infezione per lungo tempo.

Il maggior numero di batteri che il paziente espelle nelle feci dalla prima alla quinta settimana della malattia e con l'urina entro 2-4 settimane. Ogni decimo dopo un'infezione rilascia il bacillo tifoidea nell'ambiente esterno per 3 mesi e il 3-5% del numero totale di pazienti con febbre tifoide sono portatori cronici dell'infezione, diffondendo il bastoncino per diversi anni.

Con il passaggio e l'estensione dell'analisi sanknizhki per la febbre tifoide è obbligatorio. Molti non sanno dove viene prelevato il sangue per la verifica. Per diagnosticare il paziente, il sangue venoso viene raccolto dall'area di piegamento del gomito.

Lo studio è condotto in invito, che letteralmente significa "in vitro". Quanto dura un test dipende dal carico di lavoro del laboratorio, almeno il risultato sarà pronto in due giorni. Come passare un'analisi per la febbre tifoide chiarirà il medico che prescrive la direzione.

Se non ci sono chiarimenti, seguire le seguenti raccomandazioni:

  • necessità di donare sangue a stomaco vuoto;
  • un giorno prima dell'evento non si può mangiare cibo troppo piccante, salato, grasso o affumicato;
  • È necessario escludere l'assunzione di bevande alcoliche deboli e forti, medicinali almeno tre giorni prima della donazione di sangue;
  • non è necessario cambiare la modalità di consumo, ma è comunque meglio rifiutare il caffè;
  • un'ora prima che l'analisi non sia autorizzata a fumare.

Se non vengono rilevati anticorpi contro la febbre tifoide, questa è la conferma che la persona non è un venditore ambulante dell'infezione. Se sono presenti sintomi della malattia, ma il test non ha mostrato la presenza di una proteina specifica, è possibile che la risposta immunitaria non sia ancora stata formata, poiché la patologia è in una fase precoce.

Un risultato falso positivo dell'analisi è possibile se un batterio del genere Salmonella è presente nel corpo, ma provoca un'altra malattia, cioè il microrganismo è presente e l'immunità reagisce con la produzione di anticorpi. Quali test far passare con la presunta febbre tifoide o durante il controllo per batteriocarrier, e dove è meglio passare il materiale biologico, il medico indicherà.

Se la febbre tifoide è acuta, il paziente sarà ricoverato nell'ospedale per malattie infettive. Al paziente vengono prescritti antibiotici, dieta e riposo a letto. Si raccomanda di evitare qualsiasi picco, anche quando si visita il bagno. La febbre tifoide, se non adeguatamente trattata, può portare a shock tossici, perforazione della mucosa intestinale. La terapia dura da 2 a 4 settimane.

Caratteristiche dell'analisi della febbre tifoide

La febbre tifoide è una patologia rara che è accompagnata da una infezione dannosa a livello intestinale. Il periodo di trattamento è di almeno 1 mese. Per identificare questa malattia, il medico prescrive test appropriati, che saranno descritti in modo più dettagliato nel nostro materiale.

Che cosa significa la febbre tifoide?

Per la prima volta il nome "tifo", che significa confusione, introdotto nel 460 aC. Ippocrate. Nel 2017, la febbre tifoide (di seguito BT) è una malattia infettiva associata a lesioni dello stomaco e dell'intestino dovuta alla comparsa nel corpo di un batterio nocivo chiamato Salmonella typhi - una bacchetta che esiste nel mondo esterno fino a 3 mesi, soprattutto in presenza di un ambiente favorevole alla riproduzione.

Quindi, i segni di BT includono: stanchezza; febbre alta; l'emicrania; diminuzione dell'appetito; disturbo del sonno; pallore, pelle secca; eruzione cutanea; tosse secca.

La febbre tifoide può esistere solo negli esseri umani. Quindi, ogni anno circa 20 milioni di persone sono infettate da questa malattia, il 40% di esse muore. Nella Federazione Russa, il numero di pazienti con una diagnosi simile non supera le 1000 persone all'anno.

È importante! La fascia di età dei pazienti è di 5-45 anni. L'esacerbazione di BT si osserva in autunno e in estate.

Esistono 4 tipi di infezione:

  • Cibo - all'uso di carne, latte.
  • Contatto: contatto con oggetti domestici contaminati, inosservanza delle norme igieniche, nonché contatto diretto con un malato.
  • Consumo acqua - acqua da serbatoi o acqua industriale da imprese.
  • Insetti - le mosche sono portatrici di batteri nocivi.

Inoltre, BT ha diverse caratteristiche:

  1. L'infezione si trasforma rapidamente in un'epidemia: su 10 persone, 4 pazienti saranno infetti.
  2. Facile suscettibilità del corpo a questi batteri.
  3. La durata del trattamento è di 7-8 settimane.
  4. Una persona può essere portatrice di infezione, nonostante l'effettiva assenza della malattia.
  5. Il batterio nocivo muore a contatto con l'alcol o quando viene rilasciato nell'acqua calda.

Quali test sono richiesti?

Se si sospetta BT, i test vengono eseguiti prima di assumere il farmaco, poiché dopo 3 giorni i test possono mostrare un risultato negativo.

Lo studio iniziale sarà un esame emocromocitometrico completo (OAK), che non garantisce il 100% del risultato del rilevamento di BT. Ma l'UCK determina la presenza di batteri nel corpo del paziente. Pertanto, dopo la conferma di BT, il valore di ESR aumenta e il livello di leucociti diminuisce.

Il rovescio della medaglia è che l'UCK viene preso in caso di sospetto di qualsiasi tipo di malattia infettiva, quindi i medici prescrivono ulteriori studi, quali:

  • Test della coltura batterica: i risultati saranno disponibili entro 6 giorni dalla raccolta del sangue. Il campione biologico di un paziente viene posto in un ambiente favorevole e dopo 5 giorni il tecnico esamina il risultato della riproduzione di microrganismi dannosi.
  • Analisi biochimiche - identifica le proteine ​​che indicano lo sviluppo di tifo.
  • Analisi sierologiche - rivela anticorpi contro l'agente patogeno per un periodo di 5 giorni dalla data della patologia.
  • Un esame del sangue che utilizza una reazione di emoagglutinazione indiretta (PHA) - un tecnico di laboratorio identifica un vettore infetto tra i lavoratori dell'industria alimentare.
  • La reazione della fluorescenza immunitaria (REEF) - identifica gli anticorpi contro il patogeno BT all'inizio della malattia.

Raccolta di sangue per sanknizhki

I lavoratori che sono costantemente in contatto con altre persone sono tenuti a sottoporsi a una visita medica al fine di ottenere un record sanitario o medico. Tale documento viene ricevuto dai dipendenti in aree quali:

  1. Medicina.
  2. Produzione alimentare
  3. Commerciale.
  4. Istituzioni educative

Uno dei test di laboratorio è un'analisi della febbre tifoide, che è autorizzata a prendere in entrambi gli ospedali pubblici e privati.

La frequenza degli studi per la febbre tifoide dipende dal luogo di lavoro. Quindi, gli educatori e gli addetti alla ristorazione sono tenuti a fare un'analisi simile almeno 1 volta all'anno. In questo caso, un certificato di ricerca su BT viene rilasciato sulla base di uno qualsiasi dei suddetti tipi di analisi.

Per ottenere informazioni attendibili sull'analisi, il paziente deve prepararsi per la procedura. Quindi, 2 giorni prima del prelievo di sangue è vietato bere alcolici, cibi grassi e anche assumere medicinali.

Quanto costa il prezzo?

Il costo dell'analisi dipende da una serie di fattori:

  • La posizione dell'analisi - nel laboratorio statale tale analisi sarà gratuita.
  • Tipo di analisi - l'analisi sierologica costa non più di 500 rubli, mentre l'analisi complessiva sarà più economica - fino a 350 rubli.
  • La velocità di preparazione dei risultati: il metodo espresso sarà più costoso dell'analisi con scadenze standard.
  • Luogo di residenza - più piccolo è lo stabilimento in cui vive il paziente, minore è il costo.

Analisi del tifoide

La principale fonte di patogeno BT è una persona con un batterio dannoso (il vettore) o un paziente. Secondo le statistiche, l'infezione viene trasmessa nel 95% dei casi attraverso il trasportatore e nel 5% attraverso il malato.

In questo caso, il batterio è cronico o acuto. Nella prima variante, il rilascio di batteri nocivi nell'atmosfera circostante dura 3-10 anni o una vita, e nel secondo, fino a 3 mesi.

In questo caso, l'infezione viene trasmessa in uno dei seguenti modi:

  1. Acqua - l'uso di acqua sporca, così come i frutti di mare da una fonte contaminata.
  2. Cibo: un'infezione che entra nel corpo di un paziente sano attraverso l'uso di cibi crudi, latte e carne. Inoltre, il batterio penetra nel cibo attraverso il trasportatore, che è impegnato nella conservazione, preparazione o vendita di prodotti.
  3. Articoli per la casa - ad esempio, utilizzando un bagno che è contaminato da batteri. In questo caso, l'infezione si verifica quando le mani sporche toccano la bocca. Inoltre, l'infezione si diffonde quando l'igiene non viene seguita quando si cambia la biancheria da letto, soprattutto nelle istituzioni mediche.
  4. Contatto personale - include relazioni intime, compreso il sesso orale e anale.

La febbre tifoide è comune nei paesi con bassi standard sanitari, ad esempio in Africa, Sud America o Asia. In Russia, la malattia si diffonde dopo che un paziente si è recato nei paesi sopra elencati. Ma quando si registra un focolaio di infezione, BT può ammalarsi fino al 50% della popolazione totale. In questo caso, la morte è più spesso osservata tra le persone che non hanno lasciato i confini del loro paese.

È importante! I portatori sono più spesso le donne rispetto agli uomini di età superiore ai 50 anni - 88%.

Analisi sierologiche per la febbre tifoide

L'esame sierologico (in seguito denominato SI) è un metodo diagnostico, il cui scopo è quello di rilevare gli anticorpi nel siero del sangue. Grazie a SI, il medico determina una malattia infettiva non prima del giorno 5 dello sviluppo della patologia.

Campionamento sierologico del sangue - analisi del sangue capillare, i cui risultati il ​​medico identifica non solo le malattie infettive come BT, ma anche le infezioni microbiche e virali. In presenza di una malattia infettiva, l'analisi viene eseguita all'inizio dello sviluppo della patologia al momento del ricovero del paziente in ospedale e dopo 8-10 giorni.

Esistono diversi modi per rilevare corpi specifici nel sangue:

  • Immunoassay (ELISA) - gli anticorpi sono fissati in una compressa appositamente preparata.
  • Reazione di agglutinazione: fornisce informazioni 14 giorni dopo l'inizio della malattia.
  • La reazione di emoagglutinazione indiretta - aiuta nella diagnosi di BT 7 giorni dopo lo sviluppo della patologia.
  • Reazione agli anticorpi fluorescenti: aiuta a identificare qualsiasi tipo di anticorpi contro gli antigeni patogeni.

Per ulteriori informazioni sulla febbre tifoide, vedere il seguente video:

Pertanto, la febbre tifoide è una malattia grave che richiede un trattamento tempestivo. La prima fase è la consegna di tutte le analisi, che sono discusse in modo più dettagliato nel nostro materiale.

Analisi per la febbre tifoide

L'analisi per la febbre tifoide viene presa in base alle posizioni della concentrazione massima di batteri. Prima che i bastoncini appaiono nel sangue. Per sanknizhki prendere le feci, l'urina. Quindi la bacchetta esce dal corriere. Sulla base delle istituzioni mediche analizzare il contenuto del duodeno 12. La salmonella infetta la bile.

Nel prendere analisi delle caratteristiche nit. L'esame batteriologico è in corso. Non c'è bisogno di misure severe di sigillatura, come nel rilevamento della disbiosi. La bacchetta sopravvive in un ambiente di ossigeno. Il ruolo principale appartiene alla ricerca batteriologica. Negli stadi successivi della malattia, gli antigeni compaiono nel sangue, rilevati da percorsi biochimici. Un esempio è la reazione di Vidal alla febbre tifoide.

Varietà di ricerca

L'esame batteriologico è effettuato costantemente. Questa è la manifestazione del trasporto da parte di una persona, anche se non ci sono sintomi. I seguenti supporti dovrebbero essere investigati: rilevamento di batteri:

Analisi sierologica

Nella prima fase, i microbi invadono il sangue. Si verifica nel periodo di incubazione - la coltura del sangue viene richiesta al primo trattamento di un paziente con disturbi. Identificare il patogeno metodo batteriologico è rapidamente impossibile. Possibilità - per caratteristiche biochimiche, ma la tecnica non viene applicata. Il trattamento inizia immediatamente, mentre i risultati dei primi studi vengono perfezionati.

5-10 ml di sangue (da una siringa) dopo il parto vengono seminati in brodo gallico (in presenza di bile, il bacillo mostra crescita). Microbo poco impegnativo, adatto brodo di carne-peptone, mercoledì Rapoport. Gli anticorpi compaiono nel siero. Questo consente l'uso del sangue per rilevare la malattia con metodi biochimici. Materiale e mezzo sono presi in un rapporto da 1 a 10.

L'esame sierologico è usato sotto osservazione. Donare sangue alla febbre tifoidea più facilmente su larga scala. Ciò influisce sul reddito delle cliniche. Il prelievo di sangue viene effettuato ad un ritmo uniforme e veloce. La febbre tifoide sierica è un tipo di ricerca popolare. Il prezzo non supera i 500 rubli.

Oltre alla reazione Vidal, viene utilizzato RPGA con cisteina. Gli anticorpi dovrebbero apparire nel sangue. Con la formazione di aumenti del titolo di immunità. Aumentare il numero di anticorpi fa una conclusione sulla diagnosi. Le immunoglobuline rimangono nel sangue per lungo tempo (anche dopo il recupero). La densità non cambia molto.

Gli anticorpi nel sangue possono essere il risultato dell'immunizzazione con un vaccino. L'analisi biochimica mostra la presenza di queste formazioni. I primi risultati si ottengono un giorno dopo il secondo recinto.

Il dosaggio immunoenzimatico per la presenza di immunoglobuline M e G è volto a identificare la proteina OMP della membrana esterna (che provoca la produzione di anticorpi contro la Salmonella). Il risultato è emesso in 2-3 giorni, consente di tracciare entrambi i tipi di immunoglobuline separatamente. Il livello di IgM dipende dall'infezione, l'IgG dura più a lungo. I medici possono giudicare i tempi dello sviluppo della malattia.

L'identificazione dell'emocultura del tifo in una fase precoce del sangue è considerata dalla sierologia come una prova sufficiente di febbre tifoide e febbre paratifo. Pertanto, l'analisi viene fornita all'inizio della malattia e durante la prevenzione.

Esame batteriologico

Il sangue non è l'unico metodo per concentrare i batteri. Ad un certo punto, i bastoncini del siero scompaiono, soppiantati dal sistema immunitario che lotta per la salute del corpo. I medici sono presi per le feci, l'urina, la bile. La fase specificata inizia a 2 settimane. Ambiente usato, Ploskireva, Muller, Levin. Gli scatti compaiono dopo 2 giorni, in apparenza viene fatta una diagnosi preliminare. Il paziente è in attesa dell'appuntamento terapeutico, è sotto l'azione di farmaci comuni.

Entro il quarto giorno, la dimensione delle colonie chiarisce l'immagine. Per accelerare il processo, viene utilizzata una reazione di immunofluorescenza. Questo si riferisce all'identificazione della emocoltura. I sieri sono focalizzati sugli antigeni O e Vi. L'analisi espressa dà i primi risultati entro 1 ora. Il giorno dopo, il medico capisce come trattare. Questo mostra la famiglia preferita di antibiotici.

I medici stanno aspettando la fine della ricerca batteriologica per scoprire la sensibilità del ceppo ai farmaci. La febbre tifoide è curata con difficoltà. Quando i medici dissenteria riconoscono l'impotenza, dicono che la malattia passa naturalmente.

Esame del midollo osseo

Sono in corso studi sul midollo osseo. I batteri entrano nel midollo osseo, interrompendo la formazione del sangue. Prendi una puntura, investiga. È più difficile raccogliere le feci, ma il test Vidal fornisce un risultato accurato - non ci sono altri patogeni in quest'area. Fino a quando non si ottengono i risultati, rimane per i medici riempire i pazienti con antibiotici ad ampio spettro, per rispettare le norme sanitarie.

Procedura negativa: il test Vidal fornisce un'aumentata percentuale di diagnosi di falsi positivi. Allo stesso tempo passano le feci, il sangue, l'urina. Ulteriori informazioni sono fornite dall'esame, durante il quale il medico diagnostica in base ai sintomi clinici.

Analisi generali

Ai medici viene ordinato di superare esami generali del sangue e delle urine. Questo ti permette di giudicare i processi che si verificano.

  1. Nei primi giorni della malattia, si registra una leucocitosi moderata. La mancanza di corpi bianchi provoca leucopenia.
  2. Lungo la strada si osservano aneosinfilia, linfocitosi e aumenta la velocità di sedimentazione degli eritrociti.
  3. L'analisi delle urine ha rivelato la presenza di proteine, piccole impurità del sangue, cilindruria.

prevenzione

SanPiN ha un atteggiamento speciale nei confronti dei lavoratori dell'industria alimentare. C'è bisogno di passare rnga. Peggio deve essere infetto. Sono strettamente monitorati. Rimosso dopo 2 anni con risultati negativi. Il contatto del paziente è controllato - la febbre tifoide è considerata contagiosa.

Nel 5-10% dei casi si sviluppa un batteriocarrier. Questo è un dolore in più per i medici locali. Nella Federazione Russa, le vaccinazioni contro la febbre tifoide sono rare.

Come fare il test per la febbre tifoide?

contenuto

L'analisi della febbre tifoide è prescritta ai pazienti per una diagnosi accurata, poiché la malattia ha manifestazioni cliniche simili a tubercolosi, brucellosi. Tutte queste malattie sono unite da una forte intossicazione del corpo.

La febbre tifoide è una malattia causata dalla salmonella. Si manifesta con avvelenamento acuto del corpo, aumento della temperatura corporea, eruzione cutanea. L'analisi aiuterà a stabilire la diagnosi esatta e a procedere con la terapia intensiva.

Quando vale la pena fare ricerche

I pazienti vengono assegnati all'analisi in presenza di tali disturbi:

  • febbre con febbre;
  • segni di avvelenamento acuto del corpo;
  • crampi addominali;
  • vomito;
  • problemi con i movimenti intestinali o diarrea prolungata;
  • la disidratazione;
  • debolezza.

Quando si verificano tali sintomi, il paziente viene immediatamente inviato a somministrare il sangue per la febbre tifoide per confermare o negare il sospetto di uno specialista. Il medico può fare una diagnosi accurata solo dopo aver preso l'anamnesi, fatto un esame esterno e ottenuto dati da studi clinici.

Assicurati di fare una tale analisi è necessario per le persone di determinate professioni. A rischio ottenere medici professionisti, persone che lavorano in gruppi di bambini e l'industria alimentare. Prendi analisi simili da rappresentanti del commercio alimentare. Per coloro che rientrano nella zona a rischio, una volta all'anno viene organizzata una commissione medica speciale per eliminare e prevenire la diffusione della febbre tifoide. Tutti i dati ottenuti durante il sondaggio sono registrati nei registri dei lavoratori.

Al minimo sospetto dello sviluppo della febbre tifoide, il paziente viene inviato per i test in modo che il medico possa confermare o negare la presunta diagnosi. Poiché la malattia ha un numero di manifestazioni cliniche simili con altre infezioni, solo un esame completo fornisce un quadro accurato dello stato della salute umana.

La preparazione per la donazione di sangue è la chiave per una diagnosi corretta.

Un esame del sangue per la febbre tifoide richiede un po 'di allenamento, che è necessario per fare una diagnosi corretta. Tre giorni prima della donazione di sangue, è vietato assumere farmaci. 48 ore dovrebbero astenersi da alcol e tinture contenenti alcol.

Il giorno dello studio, i seguenti sono esclusi dall'uso:

  • uova,
  • latticini
  • prodotti affumicati,
  • cibi piccanti e grassi.

Un'ora prima del prelievo di sangue, si raccomanda di astenersi dal fumare e consumare bevande contenenti caffeina. Se non si aderiscono alle raccomandazioni del preparato prima della raccolta del sangue, questo può portare a cambiamenti nel risultato dell'analisi. Di conseguenza, lo specialista può fare la diagnosi sbagliata e prescrivere il trattamento sbagliato, che porterà a cattive condizioni di salute. Se non si rispettano le raccomandazioni sulla preparazione, è necessario informare il medico e ripetere lo studio.

Circa le regole degli eventi preparatori dovrebbe chiedere al medico curante.

Indicatori di ricerca clinica

L'analisi per la febbre tifoide è effettuata con uno scopo diagnostico per i seguenti indicatori:

  1. Emocromo completo per eventuali malattie infettive. Gli studi mostrano segni indiretti di febbre tifoide, manifestati in cambiamenti nella conta dei leucociti, aumento della VES, mancanza di eosinofili.
  2. La semina su batteri dovrebbe essere presa per stabilire la crescita della microflora e la sua classificazione.
  3. L'analisi biochimica stabilisce la presenza di proteine, indicando lo sviluppo della malattia.
  4. Il quarto giorno dall'inizio della malattia viene eseguita un'analisi per stabilire gli anticorpi.
  5. Studi su immunoenzimi.
  6. Emoagglutinazione mediata da reazione.

La febbre tifoide, l'analisi per la quale sarà positiva, può essere in forma acuta o inattiva.

Parlare di una diagnosi specifica è possibile solo dopo che i risultati della ricerca su tutti i punti precedenti sono pronti. Separatamente, ogni analisi può solo indirettamente indicare la manifestazione della malattia.

Come fare un esame del sangue per la febbre tifoide

La febbre tifoide è una grave malattia infettiva che, se non curata, può portare alla morte del paziente. L'agente eziologico della malattia è il batterio del bacillo, un tipo di salmonella, noto anche come "E. coli". Questo è un microrganismo molto tenace che rappresenta una minaccia per qualsiasi persona. Con la comparsa di sintomi caratteristici, il medico prescrive immediatamente un'analisi per la febbre tifoide.

Quando è necessario fare un'analisi

Quando si verifica un lieve disturbo, la maggior parte delle persone si cura autonomamente e si rivolge a un medico solo quando è assolutamente necessario. Di conseguenza, il medico può iniziare il trattamento solo dopo che la malattia si è sviluppata e ha gravemente colpito il corpo. Il ricovero in ospedale aumenta le possibilità di sviluppare complicazioni e gravi patologie, oltre a complicare il trattamento. Dovresti sottoporti ad una visita medica e donare il sangue per analisi ogni anno, e dovresti consultare un medico subito dopo l'insorgenza di sintomi spiacevoli. In questo caso, i medici possono identificare lo sviluppo di malattie nelle fasi iniziali.

Indicazioni per lo studio della febbre tifoide sono:

  • Debolezza generale, nausea, impotenza, che è accompagnata da febbre, in un primo momento insignificante. Dopo 3-5 giorni, la temperatura aumenta fortemente e può superare i 38 gradi.
  • Segni di disidratazione e sete intensa.
  • Malfunzionamenti del tratto gastrointestinale. Le manifestazioni gastrointestinali comprendono stitichezza, diarrea e vomito. I sintomi possono apparire alternativamente.
  • Mancanza di appetito e persino avversione al cibo.
  • Macchie rosse appaiono sullo stomaco.
  • Con lo sviluppo della febbre tifoide nell'uomo, il peso diminuisce.
  • A causa dell'effetto tossico dell'infezione, la milza e il fegato sono ingranditi, il che è particolarmente evidente nei pazienti che hanno perso peso.
  • I dipendenti dell'industria alimentare e alcune altre professioni regolarmente sottoposti a ricerca per la febbre tifoide come misura preventiva.

I sintomi della febbre tifoide all'inizio della malattia sono molto simili al solito intossicazione alimentare, che può durare un paio di giorni. Tuttavia, gli stessi segni accompagnano lo sviluppo di sepsi, brucellosi e altre malattie gravi. Se compare una malattia grave, è necessario consultare immediatamente un medico e superare i test necessari.

Tipi di ricerca

  • Uno studio generale del campione di sangue di un paziente viene eseguito ai primi segni di febbre tifoide. Questo non è esattamente un metodo diagnostico di ricerca, in quanto non può confermare la presenza della malattia. L'analisi mira a identificare il processo infiammatorio, che può spiegare l'alta temperatura.
  • Viene eseguito un esame del sangue per la febbre tifoide per inoculazione batterica per rilevare un particolare tipo di batteri. Nel campione di sangue di un paziente, il numero di microrganismi che sono patogeni dell'infezione intestinale è troppo piccolo per essere rilevato. Il campione biologico di un paziente è posto in un mezzo nutritivo in cui i batteri iniziano a proliferare attivamente. Il campione viene quindi esaminato di nuovo al microscopio e i batteri vengono identificati utilizzando reagenti chimici.
  • La diagnosi sierologica della febbre tifoide viene utilizzata per la ricerca di cellule di anticorpi per l'infezione. Immediatamente dopo la presunta infezione con un batterio che causa febbre tifoide, non ha senso effettuare questo tipo di ricerca, dal momento che il corpo non ha ancora iniziato a combattere un microrganismo alieno e produrre anticorpi specifici. La serodiagnosi è efficace solo per 4-5 giorni di malattia.
  • Identifica l'analisi delle urine della febbre tifoide.
  • La biochimica può confermare la diagnosi, ma per questo è necessario un campione di sangue prima dell'inizio del trattamento, a condizione che il paziente non prenda alcun farmaco.

Esistono altri tipi di test, come la reazione di emoagglutinazione indiretta, che può essere indicata come RNAA o RPHA. L'emoagglutinazione si basa sulle proprietà speciali degli eritrociti di aderire nel tempo. Un approccio passivo che utilizza l'esposizione indiretta comporta l'incollaggio di globuli rossi mediante siero immune. Questa analisi non è assegnata a pazienti con sospetto tifo, è progettata per valutare l'efficacia della vaccinazione.

Preparazione per l'analisi e l'interpretazione dei risultati

L'esame sierologico viene effettuato a stomaco vuoto. Alla vigilia di non raccomandato mangiare cibo pesante, che può avere un impatto negativo sulla salute. Rigorosamente escluso l'uso di alcol, droghe e altre sostanze che influenzano il sangue.

Un risultato negativo del test indica che la persona è sana. Se il risultato del test di laboratorio è negativo, ma il paziente ha sintomi caratteristici di febbre tifoide, la malattia potrebbe essere in una fase precoce.

Il corpo non ha iniziato la produzione di anticorpi e il numero di batteri non è abbastanza grande da essere rilevato.

Un risultato positivo suggerisce che il paziente ha la febbre tifoide. Se i sintomi della malattia sono assenti, ma l'analisi è positiva, è possibile che la persona sia portatrice della malattia. Allo stesso tempo, la persona stessa non può essere malata di tifo, ma è contagiosa per le altre persone.

Il trattamento del paziente comporta la somministrazione di farmaci prescritti dal medico, nonché pasti speciali, il consumo di grandi quantità di liquidi e riposo a letto. In caso di malattia grave, il paziente tifoide è ricoverato in ospedale. Per prevenire l'infezione da febbre tifoide, è necessario rispettare gli standard di igiene sanitaria. Prima di viaggiare in paesi caldi, è meglio vaccinarsi.

Come fare un esame del sangue per la febbre tifoide?

La diagnosi di febbre tifoide è difficile a causa della complessa differenziazione della malattia da sintomi simili di disturbi intestinali, tubercolosi o colera. I test per la presenza della febbre tifoide e altri studi sono generalmente prescritti nella fase di fissaggio con temperatura febbrile costante (38-39 ° C) e caratteristiche stabili. Oltre a determinare la diagnosi della malattia, un'analisi per la febbre tifoide è obbligatoria per la consegna al personale di catering, ai dipendenti delle istituzioni mediche e sanitarie, ai rappresentanti dell'ospitalità o ai servizi di sanatorio.

Cause e sintomi della febbre tifoide

L'agente eziologico di una malattia infettiva, il batterio Salmonella typhi, entra nel corpo umano attraverso oggetti comuni come giocattoli nella scuola materna o prodotti per la cura personale, latticini mal lavorati, acqua sporca. Qualunque sia l'età dell'infezione, una volta malata, una persona acquisisce un'immunità stabile alla reinfezione.

Secondo le statistiche, la minaccia di penetrazione dei batteri della salmonella è più alta negli scolari più giovani, ma ciò non esclude il fatto che l'agente eziologico della febbre tifoide o della malattia nella forma acuta delle persone anziane.

L'analisi per la febbre tifoide è data in presenza di tutte le caratteristiche caratteristiche dei seguenti (ad eccezione dell'eruzione cutanea, che non si verifica in tutti i casi di infezione):

  • sete costante con una costante sensazione di oppressione, bocca secca, sbiancamento e desquamazione della pelle del viso e del corpo, gonfiore e copertura con una fioritura biancastra della lingua;
  • dolore addominale recidivo acuto;
  • sintomi di intossicazione - soffocamento, nausea, nausea, scarso appetito, affaticamento, sudorazione;
  • difficoltà a urinare o diarrea;
  • la comparsa di eruzioni cutanee come il roseolo, che diventano scarsamente distinguibili facendo clic su di esse.

La sintomatologia è caratterizzata da un accumulo graduale, ma in un terzo di tutti i casi è possibile un esordio acuto della malattia, con diversi segni presenti contemporaneamente e necessariamente, con una temperatura compresa tra 38 e 39 ° C. Se il decorso della malattia è standard, seguirà il seguente algoritmo:

  • debolezza inaspettata, sonno povero, problemi con le feci;
  • mal di testa, malessere generale aumentato, febbre;
  • la temperatura entro 3-5 giorni raggiunge valori esponenziali fino a 39 0 e si ferma a questo punto;
  • ci sono forti dolori addominali, formazione di gas, la reazione di una persona agli stimoli esterni è offuscata, la sua condizione può essere chiamata "inibita". Nello stesso periodo, è possibile la comparsa di roseolo.

Poiché l'insorgenza dei sintomi dell'infezione si verifica non prima del settimo giorno dal tifo tifoide che penetra nell'intestino, è quasi impossibile determinare l'origine del patogeno infettivo.

Tipi di test Typhoid

Anche prima di ottenere i risultati degli studi di laboratorio, il quadro clinico della totalità dei sintomi consente al medico di diagnosticare la febbre tifoide e iniziare il trattamento del paziente in isolamento da pazienti di altri gruppi di malattie. Nonostante il fatto che la base della diagnosi sia uno studio completo del sangue, se si sospetta il tifo, sono necessari altri campioni, ad esempio urina, bile, feci.

Prima di prelevare campioni biologici, si raccomanda di osservare le condizioni di preparazione in modo che i dati ottenuti abbiano il minimo grado di errore:

  • non puoi assumere droghe per tre giorni prima della consegna del materiale;
  • 24 ore prima del campionamento delle bevande alcoliche non dovrebbero essere consumate;
  • 2-4 ore prima del test, non è possibile fumare, sovraccaricare fisicamente e astenersi dai sentimenti e dalle emozioni negative;
  • tutti i campioni vengono prelevati al mattino, a stomaco vuoto del paziente;
  • Alla vigilia della resa di materiale biologico non è permesso mangiare: uova, latticini e latticini, carne affumicata, maiale, agnello, piatti piccanti e salati.

Tutti i tipi di esami aggiuntivi che possono causare una sensazione di disagio o richiedere una preparazione separata devono essere eseguiti dopo aver effettuato esami di laboratorio.

Analisi del sangue generale

Un esame del sangue aiuta a determinare il cambiamento nei principali indicatori dello stato dell'organismo nel suo complesso. I valori principali che indicano l'attività dell'agente causale della febbre tifoide nel corpo, sono la distorsione (rispetto agli indicatori normativi) dei seguenti dati:

  • diminuzione del livello dei leucociti;
  • mancanza di eosinofili nel sangue;
  • parametri relativi della linfocitosi, che indicano una bassa risposta immunitaria;
  • alto tasso di sedimentazione degli eritrociti (indicatori ESR);
  • valori di neutrofili criticamente elevati;
  • criteri di presenza piastrinici bassi.

Il prelievo di sangue per lo studio viene effettuato dalla vena del paziente immediatamente dopo l'ammissione al reparto di malattie infettive dell'ospedale. Successivamente, il sangue verrà preso più volte durante il processo di trattamento e prima della dimissione.

Analisi del sangue biochimica

Gli esami del sangue biochimici sono anche presi da una vena prima dell'inizio del trattamento antibatterico. Ottenuto entro 24 ore, i risultati dello studio determinano la presenza di proteine ​​di fase acuta sintetizzate nel fegato, come risposta a una lesione infettiva.

Esame del sangue sierologico

Per gli studi sierologici, il plasma viene estratto dal sangue di una persona malata, dove la presenza di anticorpi caratteristici è di importanza decisiva.

Un'analisi presa non prima del quinto giorno dal momento della penetrazione del bacillo tifoide nell'intestino è considerata efficace, poiché è in questo periodo che il corpo ha bisogno di produrre anticorpi contro l'agente infettivo.

I valori elevati degli anticorpi rilevati indicano un alto livello di risposta immunitaria all'infezione, che è specifico in due casi:

  • nel processo di recupero;
  • se una persona malata è portatrice di bacillo tifoide

Per ottenere una risposta affidabile, gli studi sierologici vengono eseguiti dal 7 ° al 7 ° giorno dall'inizio dei sintomi iniziali.

Cultura batterica

La semina batterica di materiale biologico può rilevare la malattia in una fase precoce dell'infezione. Il sangue è più spesso il liquido di prova - questo è chiamato una coltura per emocoltura. È preferibile eseguire il prelievo di sangue nel momento in cui la temperatura corporea del paziente è superiore a 38 ° C. Per la semina, viene utilizzato il terreno nutriente di Rappoport, nel quale vengono posti 15-20 ml del sangue del paziente. Poi, nel corso di dieci giorni, i lavoratori di laboratorio osservano la crescita delle colonie batteriche nel campione ogni giorno e, se si trovano che si sviluppano dinamicamente, fanno la successiva semina in una capsula di Petri. Qui, i batteri vengono analizzati per 24 ore sotto costante esame, inclusa la sensibilità ai farmaci antibatterici.

La coltura delle urine è indicativa di qualsiasi stadio della malattia, ma il periodo migliore per il rilevamento dell'agente patogeno è dal 21 ° giorno dal momento dell'infezione. Il principio di condurre studi di test sull'urocoltura è lo stesso del monitoraggio del sangue del paziente.

Lo studio delle feci viene effettuato nel periodo compreso tra la terza e la quinta settimana della malattia, mentre solo la sostanza liquida delle masse fecali è considerata adatta alla semina. Per i pazienti infetti, questo tipo di analisi è usato raramente, ma è considerato ragionevole per gli esami periodici dei lavoratori che hanno sansnizhki.

La reazione di immunofluorescenza (REEF) e saggio di immunoassorbimento enzimatico (ELISA)

Il RIF è un metodo di ricerca di emergenza condotto con sospetta febbre tifoide, quando i sintomi sono lievi o vi sono motivi per ritenere che una persona possa essere infettata. Anticorpi speciali, colorati con elementi fluorescenti, vengono iniettati in un campione biologico raccolto da un paziente e, iniziando a legarsi con gli antigeni dell'agente patogeno infettivo, iniziano a produrre un bagliore. Questa caratteristica caratteristica, che è ben visibile quando si studia un campione in un microscopio, ci consente di concludere che esiste una barra del tifo.

ELISA, in contrasto con il precedente metodo per la determinazione di antigeni e anticorpi, può anche stimare accuratamente il loro numero. Sulla base dei dati ottenuti, il medico conclude che il regime di trattamento era corretto.

La reazione di emoagglutinazione indiretta (rnga)

L'RNGA è uno dei più accurati tipi di diagnosi per sospetta febbre tifoide, poiché questa reazione è sensibile al terzo antigene del bacillo tifoide. Quando si esegue questo tipo di analisi, vengono valutati i globuli rossi che hanno una forte immunità agli antigeni patogeni. L'RNA viene diagnosticato più volte e, in una normale risposta positiva, viene considerato un aumento dei titoli di anticorpi anti-O. Se vengono rilevati aumentati titoli di anticorpi H e Vi, ciò indica un rapido recupero del paziente o il suo stato di portatore del patogeno batterico.

Prevenzione della febbre tifoide

Le misure di controllo più severe per la prevenzione della febbre tifoide sono applicate ai dipendenti delle scuole materne e sanitarie, ai dipendenti dei centri nutrizionali e alle istituzioni sanitarie. In caso di rilevamento di un vettore di infezione tra i dipendenti di queste istituzioni, vengono adottate misure di disinfezione doppia sul luogo di lavoro della persona malata.

La prevenzione individuale di una malattia infettiva è l'osservanza dell'igiene personale, che include anche l'isolamento obbligatorio di oggetti personali da luoghi pubblici. Per evitare la contaminazione attraverso il cibo, non mangiare frutta e verdura non lavata, non prodotti caseari trattati termicamente, uova crude. Il pericolo maggiore si pone non bollito o raccolto da fonti sospette, acqua.

Poiché i bambini di età primaria o scolare sono più sensibili all'infezione tifoide rispetto alla popolazione adulta, i genitori dovrebbero prestare maggiore attenzione affinché i dipendenti dell'istituto che frequentano il loro bambino abbiano tutti i rapporti medici necessari sul loro stato di salute. Questo quasi al 100% esclude la possibilità di infettare un bambino con un pericoloso bastoncino del tifo.

Tipi di test per la febbre tifoide

La febbre tifoide è una malattia infettiva acuta causata da un bacillo tifoide. Il percorso di trasmissione è alimentare, il meccanismo è fecale-orale. L'agente causale causa batteriemia (un gran numero di bacilli tifoidi nel sangue), alta intossicazione, colpisce l'apparato linfatico dell'intestino tenue, del fegato e della milza (gli organi sono ingranditi). L'analisi diagnostica della febbre tifoide nei primi giorni della malattia è difficile. Ciò è dovuto al fatto che il processo infettivo può procedere in forma atipica o latente. Pertanto, per qualsiasi tipo di febbre, indipendentemente dalla sua intensità, viene fatta una diagnosi di febbre tifoide per 5 giorni consecutivi.

Caratteristiche e caratteristiche dell'agente causale della febbre tifoide

L'infezione è causata dall'agente patogeno del genere Salmonella - Salmonella typhi. Questo è un bacillo gram-negativo mobile che vive in condizioni di accesso all'ossigeno. Non è in grado di formare dispute, ma è molto stabile nell'ambiente esterno. Essendo in acqua, il bastone tifo mantiene la vitalità da 1 a 5 mesi. Nelle feci è attivo per 25 giorni.

Con un moderato raffreddamento, ad esempio, in un frigorifero, il microrganismo nei prodotti lattiero-caseari non solo è conservato, ma è anche in grado di riprodursi entro un mese. Le alte temperature hanno un effetto dannoso sull'agente patogeno. Quando bolle il tifo bollente il tifo muore all'istante. Se riscaldi l'acqua a 60 ° C, il microrganismo morirà in 4-5 minuti. Sotto l'influenza della luce solare diretta, perde anche la sua vitalità.

Il bacillo tifoidea è molto sensibile ai disinfettanti chimici. Se esposto a cloramina, sublima, lisolo, viene disinfettato in pochi minuti.

Il bacillo tifoidea ha una complessa struttura antigenica. Ma per scopi diagnostici, vengono utilizzati solo due complessi antigenici: antigene O (termicamente stabile somatico) e antigene Vi (calore flagellato labile). L'agente patogeno è in grado di formare forme L che contribuiscono allo sviluppo del trasporto batterico e delle recidive della febbre tifoide.

Diagnosi differenziale della malattia

Secondo il quadro clinico, la febbre tifoide è simile ad altre malattie infettive. Pertanto, è importante distinguerlo manifestando sintomi da malattie come tifo, brucellosi, influenza, infezione da meningococco, febbre KU (coxiellosi).

Segni distintivi di febbre tifoide:

  • esordio acuto della malattia in solo 1/3 dei casi;
  • disturbi del sonno, debolezza e mal di testa aumentano gradualmente;
  • la pelle diventa pallida e secca;
  • inibizione delle reazioni;
  • l'intossicazione del corpo progredisce gradualmente;
  • la temperatura corporea aumenta lentamente, ma è difficile per i pazienti resistere, mentre i pazienti non sudano, la pelle rimane asciutta;
  • il battito del cuore rallenta, la pressione sanguigna diminuisce leggermente, durante l'auscultazione i suoni del cuore sono attutiti;
  • appare una tosse leggera e umida che entra nella bronchite precoce;
  • lo stomaco è gonfio, si sentono rumori, che sono localizzati nell'ipocondrio destro (regione del fegato).

Rilevazione precoce del bacillo tifoide

Per identificare la febbre tifoide nelle prime fasi della malattia, viene utilizzata la coltura ematica - test di emocoltura. Ciò è dovuto al fatto che una malattia infettiva è accompagnata da intensa batteriemia nei primissimi giorni della malattia, nel tardo periodo della malattia, il numero dei bacilli tifoidi nel sangue diventa molto inferiore.

Per isolare l'agente patogeno, il sangue prelevato dal paziente viene seminato su uno speciale mezzo nutritivo - brodo di carne-peptone.

Per lo studio, sangue venoso dalla vena cubitale nella quantità di 10-15 ml di tutti i pazienti con temperatura elevata. In alcuni casi, quando si sospetta la febbre tifoide, il sangue può essere seminato a una temperatura normale in un paziente. Il sangue viene seminato immediatamente dopo la raccolta e inviato al laboratorio.

Quanta analisi è fatta? I dati preliminari possono essere ottenuti in due giorni. Il risultato finale è noto per 4-5 giorni. Per confermare la diagnosi, viene effettuato un test della emocoltura 2-3 volte.

Per migliorare la qualità della semina e la crescita del microrganismo, 20 minuti prima che venga prelevato il sangue, viene somministrata adrenalina al paziente. La semina del sangue deve essere effettuata prima dell'inizio della terapia antibiotica, altrimenti i risultati dell'analisi saranno inaffidabili.

Metodi di ricerca sierologica

I test sierologici sono metodi diagnostici specifici per il rilevamento del patogeno. Il loro obiettivo è rilevare gli anticorpi nel siero. Nella febbre tifoide, gli anticorpi sono prodotti nei giorni 6-8 della malattia.

RNGA (reazione di emoagglutinazione indiretta)

È un metodo per rilevare antigeni e anticorpi che utilizzano globuli rossi che possono precipitare in presenza di antigeni. In precedenza, gli anticorpi e gli antigeni sono adsorbiti e conservati in questa forma sulla superficie dei globuli rossi.

Durante una ricerca di fonti di infezione da febbre tifoide in caso di insorgenza della malattia, Rnga viene condotto in una diagnosi completa con altri test. Preparazione per lo studio:

  • sangue prelevato dalla vena cubitale;
  • prendere il materiale dovrebbe essere fatto a stomaco vuoto;
  • l'intervallo tra l'ultimo pasto e la donazione di sangue è di almeno 8 ore.

La diagnosi del tifo RNA rileva gli anticorpi Vi e anti-O. Per un risultato positivo, i titoli diagnostici minimi dovrebbero essere 1:80 per gli anticorpi Vi e 1: 200 per gli anticorpi O.

RPGA (reazione di emoagglutinazione passiva)

Questo è un metodo di ricerca che rileva anticorpi specifici nel siero per l'agente causale.

Il test degli anticorpi anti-TPHA per la febbre tifoide diventa positivo entro la fine della seconda settimana della malattia. Per l'affidabilità dei risultati, un esame del sangue per la febbre tifoide viene ripetuto dopo 5 giorni. Se l'infezione è acuta, i titoli aumentano.

Sangue per RPGA per la febbre tifoide è preso al mattino a stomaco vuoto dalla vena cubitale. Titoli diagnostici positivi per anticorpi Vi - 1:40, per anticorpi O - 1: 200.

Per scopi diagnostici, si possono usare altri metodi sierologici:

  • FMI - microscopia a immunofluorescenza;
  • ELISA - dosaggio immunoenzimatico;
  • reazione di coagglutinazione.

Esame del sangue clinico

Con la febbre tifoide, un esame emocromocitometrico completo è obbligatorio. I suoi principali indicatori sono:

  • leucopenia - leucociti nel sangue al di sotto della norma;
  • aneosinofilia - l'assenza di un tipo di leucocita - eosinofilo;
  • linfocitosi relativa - indica una diminuzione della resistenza del corpo;
  • aumento o moderato ESR (tasso di sedimentazione degli eritrociti);
  • leucocitosi neutrofila - un numero anormalmente elevato di neutrofili - leucociti, che sono prodotti dal sistema immunitario in risposta a infiammazione acuta, nella febbre tifoide - questo è batteriemia;
  • trombocitopenia - una diminuzione del numero di piastrine responsabili della coagulazione del sangue.

Un esame emocromocitometrico completo viene eseguito quando il paziente viene ricoverato in ospedale, nonché più volte durante il trattamento.

Esame batteriologico delle feci (coproculture)

Questo metodo diagnostico non viene spesso utilizzato, in quanto il tifo tifoide appare nelle feci non prima della fine della seconda settimana o all'inizio della terza settimana della malattia. Fondamentalmente, questo metodo è usato per schermare le persone per il trasporto. Inoltre, l'analisi batteriologica delle feci per la febbre tifoide è fatta per i lavoratori sanknizhki di istituzioni per bambini, ristorazione, acqua.

Come prendere il materiale:

  1. 3-4 ore prima di prendere le feci è necessario prendere 30 g di sale di magnesia per rendere le feci più morbide.
  2. Il materiale per la ricerca dovrebbe essere preso solo dalla parte liquida.
  3. Se le impurità di sangue, pus, muco si trovano nelle feci, devono essere raccolte per l'analisi.
  4. La quantità di feci - 10-15 g, dattilografata con una spatola sterile di legno o di plastica e collocata in un vaso con un collo largo.

È meglio piantare immediatamente al capezzale. Se non è possibile consegnarlo immediatamente al laboratorio, le feci vengono applicate a un conservante speciale.

Esame batteriologico delle urine (urinocultura)

Nei campioni di urina il tifo tifo è rilevato a 3-4 settimane di malattia. Regole per la raccolta delle urine per l'esame:

  • condurre un bagno completo degli organi genitali esterni;
  • nei pazienti critici, l'urina viene raccolta utilizzando un catetere;
  • La quantità richiesta di urina è 40-50 ml.

L'urina viene consegnata al laboratorio. Per la semina usando i sedimenti. Per ottenerlo, il materiale viene centrifugato e quindi seminato su solidi terreni nutrienti.

Esame batteriologico della bile (bilicoltura)

Per ricevere una porzione di bile per l'analisi, viene eseguita un'intubazione duodenale al paziente. Per una migliore scarica della bile, una soluzione di magnesia con un volume di 40-50 ml viene introdotta nel duodeno attraverso un tubo nel duodeno. In provette raccolgono tre porzioni - A, B, C, ciascuna con un volume di 5-10 ml.

La bile viene seminata in flaconcini con brodo nutriente. Se la bile contiene fiocchi o altre inclusioni, allora non è adatto per la ricerca. Le colture vengono poste in termostati con una temperatura costante di 37 ° C e coltura coltivata per 20 ore.

Un test per la febbre tifoide con un risultato positivo conferma la presenza di un'infezione nel corpo. Gli indicatori negativi indicano l'assenza della malattia o il suo periodo iniziale. Se i risultati del test sono falsi positivi, ciò potrebbe indicare una reazione crociata con altre infezioni. Una risposta inaffidabile può essere anche quando si assumono farmaci antibatterici.