Come trattare la colecistite cronica e la pancreatite

Patologia del pancreas e della colecisti occupa un posto significativo tra le malattie dell'apparato digerente. Spesso con colecistite cronica (infiammazione della cistifellea) o sullo sfondo della malattia del calcoli biliari, si sviluppa la pancreatite (infiammazione del pancreas). Al contrario, colecistite può essere una complicanza della pancreatite cronica a seguito di danni alla cistifellea quando il succo pancreatico entra in esso.

Funzionamento della cistifellea e del pancreas

Il pancreas e la cistifellea svolgono un ruolo estremamente importante nei processi di digestione e l'attività di questi organi è interconnessa. Il pancreas produce ormoni (insulina, ecc.) Ed enzimi digestivi. Entrano nel duodeno attraverso il dotto biliare, dove vengono in forma attiva, mescolando con altri enzimi e la bile e portando avanti la digestione degli alimenti grassi e proteici.

Nella cistifellea si depositava la bile prodotta dal fegato. La bile concentrata entra nel duodeno attraverso il dotto biliare. Pertanto, le malattie della cistifellea e dei dotti possono contribuire allo sviluppo della patologia del pancreas.

Cause della malattia

L'infiammazione a lungo termine della colecisti è spesso il risultato di una malattia del calcoli biliari, che si manifesta con la formazione di calcoli nell'organo. Una persona potrebbe non sapere della sua malattia. Il dolore improvviso quando le pietre colpiscono il dotto biliare si manifesta sulla esacerbazione della malattia. Così è la colica biliare, accompagnata da vomito e dolore acuto sotto il giusto ipocondrio. Inoltre, le cause della colecistite cronica sono:

  • discinesia biliare, che porta alla stasi della bile;
  • infezione da batteri (Escherichia coli, Streptococco, Salmonella, ecc.);
  • infezione parassitaria (Entamoeba histolytica, Enterobius, Ascarididae, ecc.);
  • cambiamenti patologici nella parete della cistifellea che si sviluppa quando una secrezione pancreatica penetra o l'apporto di sangue si riduce;
  • predisposizione genetica e fattori psicogeni.

La pancreatite cronica si sviluppa in violazione della secrezione del pancreas. Ciò porta all'autodistruzione del tessuto ghiandolare da parte degli enzimi, alla sua infiammazione e, inoltre, alla formazione di cicatrici.

Gli uomini soffrono di pancreatite cronica più spesso e le donne sopra i 50 anni soffrono di colecistite cronica.

La pancreatite si verifica in background:

  • abuso di alcol (oltre il 65% dei casi);
  • malattie, interventi chirurgici e anomalie dell'apparato digerente;
  • avvelenamento, lesioni o lesioni all'addome;
  • complicazioni post-infettive (epatite virale, parotite, ecc.);
  • patologia ereditaria dell'apparato digerente;
  • deviazioni dello stato ormonale e del metabolismo;
  • effetti dei farmaci (estrogeni, in particolare, cortisolo e antibiotici).

Le principali ragioni per l'insorgenza di pancreatite cronica e colecistite sono legate allo stile di vita, alla cattiva alimentazione e alle conseguenze delle malattie infettive:

  • cibi grassi e piccanti, eccesso di cibo;
  • alcol;
  • eccesso di peso corporeo;
  • infezioni parassitarie, batteriche e micologiche.

Segni di malattia

I sintomi della pancreatite cronica e della colecistite sono molto diversi. Tuttavia, puoi evidenziare segni simili:

  • il dolore sordo o bruciore nella parte superiore dell'addome, a volte circostante, può essere dato alla schiena e all'area cardiaca;
  • dolore che si verifica qualche tempo dopo aver mangiato, aumentando di sera. In caso di violazione della dieta, il dolore si intensifica;
  • flatulenza, eruttazione e solletico nella laringe;
  • nausea, vomito possibile;
  • diarrea dopo aver mangiato;
  • feci biancastre;
  • sono possibili manifestazioni di ittero: ingiallimento della pelle, urine scure.

diagnostica

Nelle prime fasi di pancreatite cronica e colecistite sono difficili da diagnosticare, in quanto hanno sintomi lievi. La diagnosi viene fatta da un gastroenterologo sulla base di un esame clinico, di un esame di laboratorio e strumentale:

  • emocromo completo - identifica il processo infiammatorio;
  • analisi del sangue biochimica - determina il livello degli enzimi;
  • analisi del sangue per lo zucchero - indica la presenza di glucosio;
  • analisi delle feci (coprogram) - mostra il grado di digestione di grassi e proteine;
  • Ecografia addominale;
  • gastroscopia.
  • colecistocholangiografia della cistifellea;
  • colangiopancreatografia retrograda endoscopica (ERCP);
  • tomografia computerizzata.

trattamento

Non esiste una terapia specifica per la pancreatite cronica e la colecistite, pertanto la strategia terapeutica si basa sui seguenti principi:

  1. sollievo dal dolore;
  2. reintegrare la mancanza di enzimi digestivi;
  3. combattere le infiammazioni, le infezioni (se rivelate) e le malattie associate;
  4. dieta.

L'eliminazione dell'alcool è la condizione principale per il successo del trattamento della pancreatite cronica.

Per alleviare il dolore, vengono usati sia gli antidepressivi (Amitriptilina, Mianserina, ecc.) Che gli antispastici (Papaverina, No-Spa e Ditsetel), che influenzano la muscolatura liscia.

Nella colecistite cronica e nella pancreatite complicata dalla malattia del calcoli biliari, vengono prescritti farmaci coleretici, che vengono assunti in assenza di esacerbazione dell'infiammazione.

I farmaci coleretici sono divisi in due gruppi: coleretica, stimolazione della formazione della bile e colecisti, che contribuiscono alla secrezione della bile.

Il coleretico include la droga:

  • con acidi biliari (Allohol, Deholin, Holensim, ecc.);
  • sulla base di materie prime vegetali (Hofitol, LIW 52, Kholagol, Gepabene, ecc.);
  • hydrocholorics (acque minerali).

Per il colecisti ci sono farmaci:

  • tonificazione muscolare (magnesio solfato, Rovakhol, sorbitolo, ecc.);
  • azione rilassante (No-spa, Duspatalin, Platyfillin, ecc.).

L'uso di diversi tipi di farmaci coleretici dipende dalla natura della discinesia biliare.

Come agenti coleretici naturali, infusioni e tè con stigmi di mais, menta piperita, tanaceto, radice di tarassaco, semi di finocchio, ecc. Sono comunemente usati.

Con concomitante colelitiasi, la fitoterapia non è raccomandata.

Per sopprimere il processo di infezione, vengono utilizzati antibiotici, concentrandosi sul tipo di agente patogeno e tolleranza individuale del farmaco. I fluorochinoloni sono più comunemente usati; in casi complicati, cefalosporine. Se un paziente ha una sensibilità agli antibiotici, è prescritto Biseptolo o Bactrim.

L'insufficienza della secrezione degli enzimi pancreatici è reintegrata dalla terapia sostitutiva:

  • Preparati per compresse di pancreas: Mezim Forte e Panzim Forte;
  • compresse con un effetto analgesico pronunciato: forte di Gastenorm, forte di Panzinorm, Enzistal - P;
  • capsule con granuli di enzimi: Creonte, Micrasim, Pangrol, Hermital.

Le acque minerali sono ampiamente utilizzate per trattare la colecistite. Effettuando la tuba, bere regolarmente acqua minerale e trattamenti termali portano a una remissione a lungo termine.

dieta

Il fattore nutrizionale prende il posto principale nel trattamento e nella prevenzione di queste malattie. Il consumo frazionario regolare è raccomandato in piccole porzioni, che assicura il rilascio tempestivo di bile, succo pancreatico e allevia il paziente dagli spasmi.

Il cibo dovrebbe essere ricco di proteine, poiché una dieta priva di proteine ​​porta alla degenerazione adiposa del fegato e alla riduzione della produzione di ormoni ed enzimi. È necessario limitare il consumo di zuccheri al fine di prevenire la formazione di calcoli biliari.

Si consiglia la terapia dietetica (tabella numero 5), che implica una lavorazione culinaria specifica del cibo: cottura a vapore, cottura al forno, bollitura.

  • grassi animali;
  • alcol;
  • sottaceti, carne affumicata, cibo in scatola;
  • cioccolato e cacao.
  • olio vegetale e burro (senza sale);
  • pesce e carne (senza grassi), pollame (senza pelle);
  • uova alla coque;
  • latte, ricotta a basso contenuto di grassi, prodotti a base di latte fermentato;
  • carote, zucca, zucchine, uva;
  • porridge.

Nonostante il fatto che la pancreatite cronica e la colecistite abbiano molti sintomi simili e metodi di trattamento simili, queste malattie differiscono nelle forme e nei meccanismi di sviluppo, pertanto, ciascuna di esse deve essere trattata separatamente da un gastroenterologo.

Pancreatite cronica e colecistite: il trattamento delle patologie

Spesso, entrambe queste malattie sono diagnosticate simultaneamente in un paziente. Pertanto, la diagnosi di colecistopancreatite può essere trovata nella cartella clinica del paziente. Sia la pancreatite cronica che la colecistite richiedono un trattamento completo.

La colecistite è un'infiammazione della cistifellea e pancreatite - pancreas. Spesso entrambe le patologie si verificano contemporaneamente o sullo sfondo l'una dall'altra, quindi richiedono una terapia congiunta. Va notato che in questo caso è molto difficile fare una diagnosi, poiché le patologie hanno segni comuni e la sindrome del dolore è localizzata in quasi un posto. Consideriamo più in dettaglio che cos'è la colecistite cronica, la pancreatite, quali possono essere i sintomi e quale dovrebbe essere il trattamento.

Colecistopancreatite: cause della malattia

In circa l'80% dei casi, i fattori che hanno influenzato lo sviluppo di questi disturbi hanno caratteristiche comuni. Entrambe le patologie possono verificarsi per i seguenti motivi:

  • disturbo nei processi metabolici del corpo;
  • stile di vita malsano, abuso di alcol;
  • malattie infettive;
  • patologia della colecisti di tipo congenito;
  • la presenza di diabete (indipendentemente dal tipo), metabolismo del colesterolo;
  • omissione del tratto digestivo;
  • problemi con la defecazione (frequente stitichezza, diarrea);
  • consumo eccessivo di cibi piccanti, acidi e affumicati.
L'omissione del tubo digerente porta a colecistite e pancreatite

Il pancreas e i calcoli biliari hanno le loro funzioni e svolgono vari ruoli nel corpo. Tuttavia, hanno uno scopo simile: la produzione di enzimi che migliorano la digestione e la digestione del cibo. Il compito della vescica è di concentrare la secrezione della bile prodotta dal fegato, mentre il pancreas produce enzimi e succo.

Nel caso dello sviluppo del processo infiammatorio nella vescica, si verifica la stasi della bile, di conseguenza la diagnosi di colecistite. Nella pancreatite cronica, si verifica un fenomeno che provoca la permanenza nella ghiandola degli enzimi digestivi, a causa dei quali si verifica una "auto-digestione" dell'organo.

È importante! Quando non ci sono malattie e processi patologici nel corpo, questi organi lavorano in coppia, perché hanno un dotto escretore. Se si verifica un problema in un organo, anche il secondo è interessato.

La vescica e la ghiandola sono organi il cui compito è di eliminare i succhi digestivi, accelerare e rendere più efficiente il processo di digestione. I calcoli biliari accumulano la bile, dopodiché secerne, aiutando i grassi dell'intestino tenue a mescolarsi con l'acqua. Il pancreas accelera la disgregazione del grasso.

La colecistite può anche svilupparsi contro la formazione di calcoli nella cistifellea, che porta a blocchi e processi di ristagno, seguiti da un processo infiammatorio. Dato che il pancreas e il calcolo della colecisti funzionano a coppie, questo processo patologico influisce negativamente sulla ghiandola, diffondendo infiammazione, alterazioni distrofiche dell'organo.

I calcoli biliari causano infiammazione, che a sua volta causa pancreatite.

Sintomi di patologia

Questa patologia presenta sintomi estesi e multiformi, in quanto manifestazione di malattie di vari organi. È più facile sospettare la malattia in pazienti con diagnosi di colecistite. In questo caso, lo sviluppo della sindrome del dolore con il giusto ipocondrio, la nausea intermittente dopo un pasto - sta già parlando di una possibile pancreatite. Con il progredire della malattia, potrebbero esserci altri segni:

  • dolore di un personaggio lamentoso, pesantezza nell'ipocondrio destro, che si trasforma in sinistra e si estende fino alla schiena;
  • c'è amarezza in bocca, una costante sensazione di aridità;
  • violazione delle feci (diarrea, stitichezza, che può essere lunga o alternata);
  • c'è una tonalità gialla della pelle, può aumentare la temperatura corporea;
  • sullo sfondo di questa malattia, altre patologie del paziente possono peggiorare.

Se noti almeno uno dei sintomi, è meglio non perdere tempo e consultare un medico. C'è una grande possibilità di diagnosticare la malattia nel primo periodo, che contribuirà a curarla nel modo più efficace possibile.

Tutti i sintomi sopra citati richiedono cure mediche in ospedale e sotto la supervisione di medici esperti.

Terapia della pancreatite cronica e colecistite

Immediatamente si dovrebbe notare che il trattamento di questa patologia richiede un lungo periodo. Non è sempre possibile ottenere un effetto terapeutico stabile dopo il primo ciclo di terapia.

Inoltre, il trattamento ha le sue caratteristiche. Quindi, prima di iniziare la terapia, il paziente non dovrebbe mangiare cibo durante il giorno, è permesso solo bere molti liquidi (acqua purificata o composta da frutta secca). Prendendo i farmaci è rigorosamente secondo il dosaggio e la prescrizione del medico. È possibile ottenere un effetto terapeutico nel trattamento di queste malattie, ma con la stretta osservanza di tutte le raccomandazioni di uno specialista.

I fianchi di brodo aiutano a stimolare la motilità gastrointestinale

Trattamento farmacologico

La pancreatite cronica e la colecistite, sviluppandosi contemporaneamente, richiedono un trattamento medico, senza il quale è impossibile far fronte alla malattia.

Nel caso dell'adesione dell'infezione, vengono prescritti antibiotici (di solito un ampio spettro di azione). Aumentare il flusso della bile e alleviare il dolore aiuterà l'antispasmodico. Se ti è stato diagnosticato un tono debole, si raccomanda di assumere farmaci che stimolino la motilità gastrointestinale. Lo strumento può essere integrato con decotti di camomilla e rosa selvatica. È imperativo che il paziente abbia bisogno quotidianamente di utilizzare un decotto di avena o di lino.

Il lino da brodo per pancreatite e colecistite deve essere assunto ogni giorno

Dieta per il trattamento della malattia

È importante! Come altre malattie del tratto gastrointestinale, la colecistopancreatite richiede non solo un trattamento medico, ma anche il rispetto di una dieta specifica, che svolge un ruolo importante nel raggiungimento di un risultato positivo della terapia.

L'uso di cibi grassi, acidi, affumicati e piccanti è severamente vietato. L'alcol (e anche le bevande alcoliche deboli) deve essere completamente escluso al momento del trattamento e in alcuni casi per tutta la vita.

Nel trattamento di questa patologia, viene utilizzata la dieta n. 5, che viene utilizzata nel trattamento delle malattie ulcerative. La dieta introduce l'uso di carne e prodotti vegetali, essere sicuri di essere cotto a vapore o bollito. Verdure e frutta ammesse con un contenuto acido minimo. Nella dieta includono tè, decotti e bevande alla frutta con una piccola quantità di zucchero. Non è consigliabile utilizzare spezie e una grande quantità di sale durante la cottura.

Nei casi gravi della malattia, potrebbe essere necessario seguire una dieta.

Fisioterapia come metodo di terapia

Oltre alle cure mediche e alla dieta, si raccomandano bagni di conifere o minerali. Ozocerite, le applicazioni del fango con una corrente influenzeranno positivamente il corpo.

Metodi della medicina tradizionale

Immediatamente, notiamo che la medicina tradizionale nel trattamento della pancreatite cronica e della colecistite dovrebbe agire come un collegamento aggiuntivo, ma non come la terapia principale. Assicurati di consultare il tuo medico prima di utilizzare le ricette popolari, determinare il grado di utilità nel tuo caso.

Suggerimento: Vale la pena sapere che alcune piante medicinali potrebbero essere incompatibili con i componenti del farmaco, poiché ciò potrebbe portare allo sviluppo di effetti collaterali.

Misure preventive: come non iniziare la malattia

Il rispetto delle misure preventive sarà molto importante per i pazienti con colecistite. Dopotutto, è estremamente importante non provocare lo sviluppo di pancreatite o il suo peggioramento. Prima di tutto, dovresti prestare attenzione alla nutrizione e adattarla. Dividere l'intero pasto giornaliero in piccole porzioni in modo da trasformare un pasto standard di 3 volte in 5-6 pasti. Le porzioni dovrebbero essere piccole.

Sono necessari preparativi medici, non si dovrebbe sperare in miglioramenti

Non dimenticare di assumere farmaci. Non dovresti smettere di prenderli dopo un leggero miglioramento e riduzione del dolore. In alcuni casi, la dieta per tutta la vita e l'assunzione di determinati farmaci possono essere necessari per evitare complicazioni. La pancreatite cronica e la colecistite in forma acuta richiederanno un trattamento annuale nelle strutture sanitarie-resort.

Trattamento di colecistite e pancreatite

✓ Articolo verificato da un medico

La colecistite è un processo patologico nella cistifellea. In quasi tutti i casi, si verifica contemporaneamente alla pancreatite, che è l'infiammazione del pancreas. I sintomi di entrambe le malattie sono sorprendentemente simili. Per questo motivo, è necessario trattare la malattia in una sola volta e con praticamente solo farmaci.

Trattamento di colecistite e pancreatite

Cause della malattia

La malattia può svilupparsi per diversi motivi, tra cui i seguenti:

  • infezione persistente nel naso, nella gola e nella laringe;
  • problemi metabolici che possono essere scatenati da errori nutrizionali e in presenza di malattie gastrointestinali;
  • lo sviluppo del diabete;
  • piccola mobilità del paziente;
  • costipazione e frustrazione persistenti;
  • sovrappeso e obesità;
  • piccolo tono degli organi interni;
  • dieta scorretta, che può essere ricca di farina, cibi fritti e salati;
  • cibo calorico insufficiente, che può anche portare all'anoressia;
  • consumo di grandi quantità di cibi piccanti;
  • bere eccessivo;
  • frequenti intossicazioni alimentari o intossicazione del corpo con altre sostanze nocive.

Attenzione! È molto pericoloso quando una persona ha diversi fattori che possono portare allo sviluppo di colecistite e pancreatite. In questi casi, esiste la probabilità di sviluppare una forma complicata della malattia, che può persino portare all'oncologia.

Le medicine colecistite

I seguenti farmaci sono usati per il trattamento farmacologico conservativo della colecistite:

Ursofalk

Ursofalk è disponibile in forma di capsule e sospensione.

Appartiene al gruppo di farmaci contenenti acido ursodesossicolico). Questo gruppo di farmaci aiuta a ridurre i calcoli di colesterolo, aumenta l'emulsificazione dei grassi. Efficacemente limitato nel 10 percento dei pazienti.

Buscopan

Buscopan - uno degli antispastici più efficaci nel trattamento delle malattie della colecisti

Il farmaco appartiene alla classe degli antispastici, allevia le coliche. Ha un effetto selettivo, rilassa le pareti del tubo digerente, senza intaccare le cellule che si trovano in uno stato fisiologico. Il dolore passa in circa mezz'ora, l'effetto dura per sei ore.

Duspatalin

La duspatalina (mebeverina cloridrato) allevia gli spasmi nell'intestino

Un altro antispasmodico. È usato per il dolore nell'addome o nell'intestino (l'effetto migliore sul colon). Agisce in circa un quarto d'ora, eliminando o indebolendo la sindrome del dolore senza intaccare il resto del tratto gastrointestinale.

motilium

Motilium allevia la nausea, il vomito e l'intossicazione

Il farmaco allevia la nausea, il vomito e l'intossicazione del corpo. Rimuove rapidamente le scorie dagli organi e dai tessuti, facilitando il decorso delle malattie e rimuovendo la sindrome del dolore. Prendere il farmaco può avere solo cinque anni e nel caso in cui il peso corporeo del paziente abbia raggiunto i 20 kg. Il dosaggio classico di un dispositivo medico è di 10 mg del principio attivo, che viene assunto due o tre volte al giorno. È necessario bere compresse rigorosamente mezz'ora prima del pasto. In questo caso, è necessario effettuare un aggiustamento del dosaggio se il paziente soffre di malattie epatiche e renali. La durata della terapia può essere determinata solo da un gastroenterologo.

holosas

Holosas aiuta con problemi con la cistifellea e intossicazione del corpo

Il farmaco è disponibile sotto forma di sciroppo. È ottimo per i problemi con cistifellea e intossicazione del corpo. Holosas può essere utilizzato anche per le malattie del fegato, che erano una complicazione di pancreatite e colecistite. Il farmaco può essere usato non solo negli adulti ma anche nei bambini. Il dosaggio e il corso di terapia sono calcolati singolarmente in ogni caso.

Il dosaggio classico per i bambini è di 2,5 ml di sciroppo due o tre volte al giorno, mezz'ora prima dei pasti. Gli adulti assumono 5 ml del principio attivo anche due o tre volte al giorno 30 minuti prima del consumo di cibo. A volte durante il trattamento di pazienti con bruciore di stomaco grave, che ha richiesto un trattamento sistematico. Durante la gravidanza, l'uso di Holosas può essere iniziato solo da un gastroenterologo, se ci sono reali ragioni per questo.

Gimekromon

Odeston è usato per eliminare esclusivamente il dolore biliare.

È usato esclusivamente per eliminare il dolore biliare, ripristina il movimento della bile. Accettato 30 minuti prima di un pasto, il corso dura da due a tre settimane. Non può essere usato per insufficienza renale, epatica, ulcera duodenale, emofilia e ostruzione dei dotti biliari.

Alverin

Meteospasmil - Alverin analogue

Antispasmodico, contiene due principi attivi: alverina anestetica e antischiuma simeticone. Grazie alla combinazione di sostanze, il farmaco elimina rapidamente la flatulenza, frequente nei pazienti con malattie delle vie biliari. Preso su un tablet, se necessario.

Trimebutina

Trimedat - un farmaco per alleviare il dolore nella colecistite

Normalizza la motilità GI, allevia il dolore addominale per 1 ora, elimina la dispepsia. La ricezione viene effettuata tre volte al giorno. Solitamente ben tollerato dai pazienti.

In assenza dell'effetto del trattamento conservativo viene applicato chirurgico. Il suo metodo principale rimane la colecistectomia. Previene non solo complicazioni nel decorso acuto della malattia, ma anche in un lontano futuro, cancro della cistifellea. La rimozione dell'organo ora avviene in modo laparoscopico e non è controindicata per le donne incinte e gli anziani.

Farmaci per pancreatite

pregabalin

Pregabalin - un farmaco per ridurre il dolore nella pancreatite

I farmaci anticonvulsivanti mostrano buoni risultati nell'eliminare il dolore pancreatico persistente. Utilizzato nel trattamento della sindrome da dolore neuropatico. Inoltre, la droga rifiuta l'effetto anti-ansia, che può migliorare ulteriormente la salute dei pazienti.

Preparati enzimatici

I farmaci usati per la terapia sostitutiva in caso di deficit enzimatico sono Festal, Mezim e Creonte. Ciascuna di queste preparazioni contiene una quantità disuguale di lipasi, proteasi e amilasi. Il dosaggio e la medicina devono essere scelti dal medico, tenendo conto che una persona deve ricevere almeno 25 mila e non più di 40 mila unità per il pasto principale. Più efficace se assunto durante o immediatamente dopo un pasto. Il dosaggio viene calcolato individualmente per ciascun paziente.

pancreatina

La pancreatina viene utilizzata per facilitare il processo digestivo e normalizzare la produzione di enzimi.

Il farmaco viene utilizzato per facilitare il processo digestivo e normalizzare la produzione di enzimi. Anche i bambini piccoli fino a un anno possono assumere il farmaco. Il dosaggio è determinato esclusivamente dal medico curante. La durata del trattamento dipende anche dalla salute del paziente e dalla sua reazione al farmaco. La terapia può durare per diversi mesi.

Il dosaggio classico del farmaco è di 400 mila U / die per problemi significativi con il pancreas. I bambini da un anno e mezzo a 16 anni prendono un massimo di 100 mila IU / giorno, i bambini piccoli fino a un anno e mezzo possono richiedere fino a 50 mila U / giorno. Per problemi al fegato e ai reni, potrebbe essere necessario un leggero aggiustamento del dosaggio. Se il pancreas ha problemi relativi e mostra solo i sintomi della malattia, possono essere prescritti dosaggi più bassi.

Attenzione! Questa istruzione non considera il decorso individuale della malattia. Questo è il motivo per cui il dosaggio deve essere chiarito con il medico.

Costo della droga

Attenzione! Il costo del farmaco può variare a seconda del paese di origine. Le controparti straniere sono molte volte più costose, ma spesso mostrano risultati molto più veloci e notevoli.

Trattamenti aggiuntivi

Per sostenere il trattamento quando si usano i farmaci, vengono prescritte terapie aggiuntive.

  1. Con la colecistite vengono prescritti il ​​riscaldamento ad ultrasuoni e l'elettroforesi per il fegato, di solito sono sufficienti 10 procedure. Dopo tali sessioni, la produzione di bile migliorerà in modo significativo, la circolazione del sangue dell'organo migliorerà e il disagio e il dolore scompariranno gradualmente.
  2. Le stesse procedure sono prescritte per lo sviluppo della pancreatite. Ma allo stesso tempo il dispositivo è installato sullo stomaco. Di solito, diverse aree si riscaldano per ridurre l'infiammazione e proteggere gli organi vicini.
  3. Bagni minerali Per la procedura è meglio scegliere una procedura con anidride carbonica e soluzione di cloruro di sodio. L'acqua nel bagno dovrebbe essere non più di +37 gradi e almeno +35 gradi.
  4. Bere 150 ml di acqua minerale "Essentuki" e "Borjomi", puoi prendere qualsiasi sala medica e sala da pranzo, facilita notevolmente la digestione e riduce il carico sulla cistifellea e sul pancreas.
  5. Dopo la transizione della malattia allo stadio di remissione e rimozione della riacutizzazione, è possibile fare bagni di fango e utilizzare applicazioni speciali per incollarli nella regione del fegato e del pancreas.
  6. Assicurati di seguire una dieta, eliminando dalla dieta tutti fritti, farina, piccante, dolce e salato.

L'uso di Borjomi e Yessentuki facilita la digestione e riduce il carico sulla cistifellea

Attenzione! La fisioterapia può essere utilizzata per curare malattie che non sono in fase acuta. In caso contrario, il problema potrebbe peggiorare in modo significativo e portare alla necessità di un'operazione urgente.

Complicazioni di colecistite e pancreatite

Se non si cura la malattia, ci possono essere un certo numero di complicazioni gravi. Tuttavia, a volte alcuni di loro si sviluppano anche con una terapia adeguata. Tra questi ci sono i seguenti:

  • lo sviluppo di malattie del fegato, compresa l'epatite;
  • sviluppo di gastrite e ulcere, comprese le loro forme complicate;
  • manifestazione dei sintomi del diabete;
  • scarsa digeribilità del cibo, che può aumentare la stitichezza e la diarrea;
  • assunzione inadeguata di vitamine e minerali;
  • lo sviluppo di peritonite, che può essere fatale;
  • sviluppo di malattie oncologiche.

Attenzione! I primi segni della malattia costringono una visita urgente a un gastroenterologo per sottoporsi a un esame completo per identificare tutti i problemi con la cistifellea e il pancreas.

Prima di iniziare la terapia, si dovrebbe prima consultare il proprio medico, in quanto è necessario selezionare attentamente il dosaggio dei farmaci. A volte differiscono in modo significativo da quelli classici, che sono indicati nelle istruzioni. Ciò può essere dovuto a complicanze, problemi al fegato, al cuore e ai reni. La durata della terapia in molti casi dipende anche dal paziente e dalle sue condizioni.

Metodi di trattamento della colecistite e pancreatite da malattia articolare

Il trattamento della pancreatite e della colecistite viene spesso eseguito contemporaneamente, poiché queste due malattie si verificano spesso in parallelo. Quando il processo infiammatorio inizia simultaneamente nei dotti biliari e nel pancreas, questa malattia viene definita colecistopancreatite. I sintomi e il trattamento di questa malattia sono simili ai segni di pancreatite e colecistite.

Secondo le statistiche mediche, una malattia come la colecistopancreatite è uno dei disturbi più comuni nel tratto gastrointestinale.

Per trattare una tale malattia è necessario nel complesso, il regime di trattamento comprende le misure utilizzate nel trattamento di entrambe le malattie. Viene utilizzato nel complesso del trattamento farmacologico e della terapia con l'aiuto della medicina tradizionale. Uno dei principali metodi di cura della malattia con l'aiuto della medicina tradizionale è uno strumento come il miele.

Perché si sviluppa la colecistopancreatite?

Il fatto che la malattia si sviluppi è facilitata dai seguenti fattori e cause:

  1. Mancanza di attività fisica nella vita di una persona.
  2. Se una persona beve troppo poca acqua pura.
  3. Se una persona mangia in modo improprio, mangia troppo, la sua dieta è povera di nutrienti, vitamine e minerali, ma è dominata da cibi grassi, affumicati e fritti.
  4. Frequenti inedia e diete, che consistono nel rifiuto di minestre, brodi, insalate vitaminiche, interrompono la normale attività del pancreas e della cistifellea.
  5. Uso frequente di bevande alcoliche.

Tali fattori stanno provocando la colecistopancreatite. Tra le cause dirette della malattia ci sono:

  1. La struttura anormale degli organi addominali, in cui sono troppo vicini l'uno all'altro e di conseguenza, c'è un riflusso regolare di bile nella cavità addominale.
  2. Il processo di infezione, trauma o neoplasma, che impedisce il flusso di bile dai dotti nel tempo.
  3. Colecistite della genesi cronica, in cui si formano sottili concrementi.
  4. Varie malattie associate del tratto gastrointestinale, che influenzano direttamente il lavoro del pancreas e della cistifellea.
  5. Aumento dell'acidità nello stomaco.
  6. Ulcera gastrica, carcinoma pancreatico.

I principali sintomi della malattia

I sintomi chiave che manifestano la colecistopancreatite sono dolore, nausea e indigestione (diarrea o stitichezza). Il primo stadio della malattia spesso passa senza manifestazioni particolarmente pronunciate.

I primi sintomi che possono indicare lo sviluppo di processi patologici sono la sindrome del dolore, che si trova nell'ipocondrio destro, a volte il dolore si irradia alla scapola posteriore o destra. Il fatto che l'infiammazione si sviluppi nella cistifellea è evidenziato da tali sintomi come dolori di natura parossistica o perforante.

Spesso c'è un tale fenomeno, quando la persona ferita inizia a respirare istintivamente superficialmente, in modo da ridurre la pressione sulla cavità intra-addominale. Le sensazioni dolorose diventano più pronunciate dopo aver mangiato cibi grassi e fritti.

Quando la malattia si diffonde ai dotti del pancreas, il processo infiammatorio inizia a svilupparsi nelle strutture dell'organo, le sensazioni dolorose si diffondono sul lato sinistro dello stomaco, questo provoca altri sintomi e manifestazioni.

Oltre al dolore, una persona avverte sintomi come la nausea, che spesso si trasforma in vomito. A questo punto, puoi provare ad eliminare i sintomi di un rimedio popolare come il miele. Con esso puoi alleviare l'infiammazione e aumentare il flusso della bile.

Altri sintomi con cui la colecistopancreatite si fa sentire sono una sensazione di amarezza e secchezza nella cavità orale, aumento della flatulenza, diarrea o costipazione. Oltre a queste patologie, i cambiamenti si sviluppano anche nel pancreas. Le complicazioni della disfunzione d'organo sono cambiamenti nei livelli di glucosio nel sangue e nel successivo sviluppo del diabete. Sintomi non frequenti della forma cronica della malattia:

  • Giallo della pelle;
  • Congestione nella cavità addominale;
  • La presenza di una pseudocisti;
  • Artrite delle piccole articolazioni delle mani.

Ci sono anche sintomi come un rivestimento spesso bianco sulla lingua, piaghe agli angoli della bocca, la pelle inizia a staccarsi, le unghie diventano fragili. Il fatto che la microcircolazione sia disturbata è indicato da macchie rosse sulla pelle dell'addome. Per trattare la malattia dovrebbe essere un gastroenterologo qualificato, con il quale sarà possibile prevenire la transizione della malattia in forma cronica.

È necessario trattare la colecistopancreatite con l'aiuto di farmaci, metodi popolari, il miele diventa un buon aiuto, elimina la stasi biliare e aiuta ad alleviare l'infiammazione. Se nella vescica sono presenti dei concrezioni, il miele non è raccomandato per il trattamento.

Come trattare la colecistopancreatite?

Quando la malattia articolare di pancreatite e colecistite, quando la malattia è nella fase acuta, la fame, il freddo e la calma si distinguono tra i principi di base del trattamento.

Per il primo giorno, una persona malata è autorizzata a bere solo acqua minerale, tè leggero senza zucchero e un decotto di rosa canina. Dopo un giorno, alcuni prodotti possono entrare facilmente.

È possibile utilizzare piccole porzioni di porridge di muco, verdure cotte a vapore e tritate, baci o zuppe mucose. Il miele è uno degli aiuti nel trattamento di una malattia. Ma se ci sono pietre nella cistifellea, il miele non può essere consumato.

Il digiuno è necessario per alleviare il pancreas, per dargli l'opportunità di un recupero indipendente. Inoltre, la dieta del paziente viene ampliata, ma la dieta rimane completamente dietetica. I prodotti devono essere bolliti, in umido o al vapore, devono prima essere schiacciati.

I pasti dovrebbero essere frazionari - in piccole porzioni, ma spesso dopo periodi uguali di tempo. Questo è un prerequisito, dal momento che grandi porzioni possono provocare un aumento della produzione di acido cloridrico, e in questo momento il deflusso della bile è problematico, una tale condizione tende a causare il ritorno del dolore.

La fame a lungo termine, grandi intervalli tra i pasti non sono raccomandati. Ciò causa la congestione dei dotti biliari e lo sviluppo del processo infiammatorio. Si raccomanda di utilizzare il miele in piccole dosi, aiuta ad alleviare l'infiammazione ed eliminare la congestione nei dotti biliari.

Per alleviare gli spasmi muscolari del fiele e dei suoi canali, gli spasmolitici (noshpa, papaverina) sono prescritti da un medico. Tali agenti in combinazione con analgesici sono più efficaci nell'alleviare il dolore. Per migliorare la motilità dei dotti biliari, se il loro tono è ridotto, vengono assegnati mezzi appropriati (cerculated, domperidone).

Tali agenti nel complesso aiutano a trattare efficacemente la colecistopancreatite. Se si osserva la presenza di calcoli nella cistifellea, non è consentito l'uso di stimolanti del flusso biliare. In una tale situazione, viene spesso usato un trattamento chirurgico. Non è consigliabile usare il miele se ci sono pietre nella cistifellea.

Quali rimedi popolari trattano la malattia?

Per il trattamento della malattia, viene utilizzata un'infusione o decotto di piante medicinali, il cui scopo è quello di alleviare l'infiammazione e alleviare il dolore. Le piante popolari sono achillea, erba di San Giovanni, menta. Queste erbe vengono versate acqua bollente, usare l'infuso prima di mangiare un bicchiere.

Per eliminare la cistifellea dalle pietre, la medicina tradizionale consiglia di usare miele e olio di semi di lino ogni giorno. È importante ricordare che un trattamento tempestivo aiuterà a prevenire la transizione della malattia verso la forma cronica.

Qual è la pericolosa esacerbazione di pancreatite e colecistite: cause, sintomi e trattamento

Esacerbazione di pancreatite e colecistite è possibile sia nei bambini che negli adulti. Queste malattie sono caratterizzate da infiammazione del pancreas e della cistifellea, causando indigestione e varie complicazioni pericolose. La pancreatite cronica rappresenta fino al 10% di tutte le diagnosi in gastroenterologia. Più comuni sono le donne di mezza età e gli uomini più anziani. La colecistite cronica viene diagnosticata principalmente nelle persone di età compresa tra 40 e 60 anni.

motivi

I seguenti fattori contribuiscono alla esacerbazione della colecistopancreatite:

  • malformazioni congenite di organi;
  • bassa attività motoria;
  • l'omissione degli organi addominali;
  • la gravidanza;
  • eccesso di cibo;
  • in sovrappeso;
  • abuso di cibi grassi e piccanti;
  • l'alcolismo;
  • assumere droghe;
  • il fumo;
  • infezioni parassitarie (opisthorchiasis, amebiasis, ascariasis);
  • formazione di pietre;
  • violazione del metabolismo dei grassi;
  • fibrosi cistica;
  • farmaci (citostatici, corticosteroidi, estrogeni);
  • ristagno delle secrezioni pancreatiche.

Lo sviluppo di infiammazione (colecistite) negli uomini è più spesso promuove l'uso di bevande alcoliche. Soprattutto è pericoloso a stomaco vuoto o in combinazione con l'uso di prodotti di grassi (sego, maiale, manzo, patatine, patatine).

sintomi

I segni di esacerbazione della pancreatite sono:

  1. Dolore nell'addome superiore, nella parte bassa della schiena o nell'ipocondrio sinistro. È permanente o parossistica, debole o intenso, smussato o affilato. La localizzazione del dolore dipende da quale parte dell'organo è infiammata (corpo, coda o testa). Il dolore con esacerbazione della pancreatite spesso si irradia nell'area del cuore.
  2. Nausea.
  3. Vomito. Succede molte volte ed estenuante. Non porta sollievo alla persona malata.
  4. Burp.
  5. Gonfiore.
  6. Rilascio involontario di gas.
  7. Bruciore di stomaco.
  8. Sgabello che si rompe L'alternazione più comune di stitichezza con la diarrea. La sedia diventa grassa, con una lucentezza caratteristica e un forte odore acido. Le feci sono state lavate via male e contengono pezzi di cibo non digerito.
  9. Giallo di pelle e membrane mucose visibili.
  10. Macchie rosse nel petto e nell'addome.
  11. Tenerezza addominale alla palpazione.
  12. Pelle secca

A volte il fegato e la milza sono ingranditi. Quando esacerbazione della colecistite, si verificano i seguenti sintomi:

  1. Pain. Scialbo e localizzato nell'ipocondrio destro. Dura da alcuni minuti a diversi giorni. Aumenta dopo aver mangiato cibi grassi e piccanti.
  2. Eruttazione amara.
  3. Nausea.
  4. Sapore d'amarezza in bocca.
  5. Leggero aumento della temperatura.
  6. Gonfiore.
  7. Costipazione.

A volte aggravamento colecistite appaiono segni atipici sotto forma di dolore al petto e difficoltà di deglutizione. Quando sotto forma calculous di infiammazione della cistifellea in combinazione con pancreatite può causare coliche -, dolore intenso acuto e crampi.

diagnostica

la diagnosi è cholecystopancreatitis gastroenterologo del paziente dopo l'indagine, l'esame obiettivo, esame generale, di laboratorio e gli studi strumentali. Con i sintomi di infiammazione del pancreas e della cistifellea sarà necessario:

  • ultrasuoni;
  • esame della cavità orale;
  • analisi cliniche generali;
  • analisi del sangue biochimica;
  • FEGDS;
  • colecistografia;
  • La scintigrafia;
  • sensing;
  • arteriografia;
  • ecografia endoscopica;
  • TC o MRI;
  • colangiopancreatografia retrograda;
  • semina bile;
  • analisi delle feci.

Nell'analisi del sangue durante l'esacerbazione, si osservano le seguenti modifiche:

  • aumento dei livelli di amilasi;
  • Accelerazione ESR;
  • aumento del numero dei globuli bianchi;
  • aumento dell'attività degli enzimi epatici.

Nello studio delle feci di pazienti ha rivelato un cambiamento nel livello di elastasi e una grande quantità di grasso. È possibile valutare la condizione del tessuto mediante ultrasuoni o tomografia. Durante l'esacerbazione della malattia, vengono rilevati cambiamenti diffusi, edema, aderenze, alterata motilità della vescica ed espansione dei dotti biliari.

La diagnosi differenziale viene effettuata con cisti, tumori, gastrite, malattia di Crohn, enterocolite, ulcera e discinesia biliare.

trattamento

Il gastroenterologo si occupa del trattamento dei pazienti. Con questa patologia, la terapia conservativa viene eseguita più spesso. Include:

  • dieta rigorosa;
  • rifiuto di alcol;
  • l'uso di farmaci sintomatici;
  • fisioterapia;
  • disintossicazione del corpo;
  • uso di antibiotici;
  • uso di preparati enzimatici (nella fase di remissione).

Con lo sviluppo di complicazioni richiede il ricovero in ospedale. Spesso effettuato terapia infusionale. Vengono utilizzate soluzioni saline e proteiche.

Terapia farmacologica

Quando si esacerba la malattia, vengono utilizzati i seguenti gruppi di farmaci:

  • FANS;
  • analgesici;
  • antispastici;
  • bile;
  • antibiotici ad ampio spettro;
  • disattivatori degli enzimi pancreatici.

Quando l'infiammazione del pancreas e della cistifellea e della sindrome del dolore grave vengono prescritti farmaci allo spettro anestetico. Questi includono Duspatalin, Spareks, Nyaspam, Baralgin, Drotaverin, No-Spa e Spasmalgon. Sono nominati tenendo conto dell'età dei pazienti e delle controindicazioni. In caso di sindrome da dolore grave sullo sfondo di esacerbazione della malattia, si possono eseguire blocchi novocanici.

È il periodo di esacerbazione farmaci colagogo possono essere assegnati a base di acido ursodesossicolico. Questi includono Urdoksa, Ursofalk e Ursosan. Stimolano l'escrezione della bile, normalizzando così la digestione. farmaci antisecretori del gruppo di bloccanti della pompa protonica (Omez, Rabiet, Pariet, Sanpraz) possono essere assegnati durante esacerbazione di breve corso della malattia.

Spesso, gli antibiotici (cefalosporine, penicilline) sono inclusi nel regime di trattamento. Sono utilizzati sotto forma di compresse, capsule, polveri o vengono iniettati mediante iniezione. Gli antibiotici possono anche essere somministrati per via profilattica per prevenire complicazioni suppurative (ascessi). Con l'uso prolungato di farmaci all'interno di eubiotici prescritti (Linex, Bifiform).

Nella fase di remissione in assenza di sindrome del dolore, vengono mostrati gli enzimi. Sono prescritti solo per insufficienza secretoria del pancreas. I farmaci più comunemente usati tale enzima è Pancreatina-Lect, Penzital, Mezim Forte, Creonte 10000 Pangrol 10000, 10000 Creonte, Mikrazim, Panzinorm e Festal. Se la causa dell'infiammazione erano i parassiti (protozoi e elminti), vi saranno farmaci antielmintici o antiprotozoici.

fisioterapia

Le procedure fisiologiche sono utili nella distruzione della vescica e del pancreas. Il più frequente:

  1. Elettroforesi. Questo metodo di trattamento prevede l'introduzione di farmaci sotto la pelle utilizzando corrente elettrica.
  2. Riflessologia. Impatto su punti sensibili.
  3. Terapia SMT. I tessuti di una persona malata sono influenzati da una corrente modulata alternata.

Se una persona ha una esacerbazione della malattia, allora le procedure idriche e la fangoterapia sono utili.

Intervento chirurgico

Se ci sono pietre nella cavità della cistifellea, è necessario un intervento chirurgico. Con frequenti riacutizzazioni, l'organo viene rimosso. Questa operazione è chiamata colecistectomia. È condotto in modo pianificato. La cistifellea può essere rimossa con un metodo laparoscopico. Quando nella cavità addominale è una piccola puntura. Questa operazione è meno traumatica. Il difetto cosmetico è minimo.

Con esacerbazioni della malattia e delle pietre, è possibile condurre la colecistectomia da un mini-accesso. La colecistostomia è meno comunemente usata. Questa operazione comporta l'imposizione di drenaggio per il flusso della bile. Questa operazione è spesso eseguita da persone anziane e deboli. Le pietre frantumate sono meno efficaci nell'acerbare la malattia. Questa procedura non impedisce future ricadute.

Durante l'esacerbazione della chirurgia pancreatite è giustificato nel caso di complicanze settiche, il restringimento dello sfintere di Oddi, un forte tessuto di sclerosi, cisti e pseudocisti. Può essere tenuto:

  • sfinterotomia;
  • escissione di pietra;
  • ascessi di apertura;
  • rimozione di una parte o di tutto il pancreas.

Il trattamento chirurgico viene eseguito secondo indicazioni rigorose.