Segni di un intestino malato: come riconoscere un disturbo in tempo?

I problemi di digestione avvengono in tutti: è stato avvelenato, ha mangiato alla festa, è diventato nervoso. Per qualche ragione, la violazione delle viscere per la mentalità della nostra nazione è considerata un problema delicato a cui non piace discutere, e ancora di più per consultare un medico. Ma qualsiasi sintomo di un disturbo gastrointestinale può indicare sia la disbiosi banale che la crescita di un tumore oncologico. Inoltre, l'intestino malato aumenta la possibilità di contrarre infezioni respiratorie a causa di una diminuzione dell'immunità locale. In tempo per riconoscere la malattia intestinale aiuterà i sintomi caratteristici.

Intestino come principale organo immunitario

La lunghezza dell'intestino tenue e di quello piccolo è di circa 6 metri. Questo organo essenziale svolge non solo la funzione di trasportatore di cibo, ma fornisce anche normale attività ad altri organi interni e protegge il corpo da microrganismi patogeni.

Dopo la digestione nello stomaco, il cibo penetra nell'intestino ed è scomposto in proteine, grassi e carboidrati, l'intestino tenue è responsabile dell'assorbimento di sostanze benefiche grazie alla sua struttura e alla presenza di specifici villi. La mucosa intestinale produce ormoni specifici che hanno un effetto benefico sulle prestazioni del sistema digestivo. Gastrina, motilina, secretina regolano l'appetito, il tono vascolare e persino l'umore.

Di grande importanza è la funzione immunitaria dell'intestino. Gli scienziati hanno dimostrato che l'80% dell'immunità complessiva del corpo dipende dal corretto funzionamento della sezione intestinale.

I batteri che vivono nell'intestino svolgono molte azioni benefiche:

  • inibire l'attività dei microrganismi putrefattivi;
  • filtrare metalli pesanti, sostanze tossiche che entrano con cibo, acqua e aria;
  • produrre acidi (formico, acetico, succinico, lattico), senza i quali il normale metabolismo è impossibile;
  • migliorare l'assorbimento di vitamine e oligoelementi essenziali;
  • ridurre il carico sul fegato;
  • servire come una sorta di difesa contro i batteri patogeni;
  • ridurre il colesterolo e accelerare il metabolismo dei grassi;
  • aumentare i livelli di emoglobina.

La violazione della motilità intestinale viene immediatamente visualizzata sul lavoro dell'organismo nel suo insieme. Una persona nota le manifestazioni di allergie a causa di insufficiente filtrazione di sostanze nocive, il corpo diventa suscettibile alle infezioni. A causa di un metabolismo inadeguato, la comparsa di mal di testa, deterioramento della pelle, dei capelli e delle unghie.

Le persone che soffrono per anni di stitichezza, coliche intestinali, ignorando una visita al terapeuta, sono a rischio di malattie più gravi.

Sintomi di intestino e stomaco malati

L'intensità e la gravità dei sintomi delle malattie intestinali dipende dal grado della malattia, da parte dell'intestino (spessa o sottile). Quasi tutte le malattie del tratto gastrointestinale sono accompagnate da dolore. Il dolore può essere costante, doloroso, episodico, acuto.

Quando un disturbo dell'intestino tenue è spesso presente dolore all'ombelico, se l'intestino crasso soffre, allora il dolore è localizzato nella zona inguinale a sinistra oa destra. Prima di un movimento intestinale, il dolore può essere dato alla colonna vertebrale o al sacro.

Oltre ad una varietà di attacchi di dolore, ci sono altri segni di intestini malati:

  • flatulenza (eccessivo accumulo di gas nello stomaco e nell'intestino) - sensazione di distensione addominale, sensazione di pesantezza e gonfiore, sollievo dopo il rilascio di aria in eccesso;
  • costipazione - l'assenza di movimenti intestinali per più di 48 ore, le feci è dura e secca, lo svuotamento giornaliero si applica anche alla stitichezza, ma in piccole quantità;
  • bruciore di stomaco - una sensazione di bruciore dietro lo sterno, che sale lungo l'intera lunghezza dell'esofago (invece di bruciare, ci può essere una sensazione di nodulo, calore, pressione, spesso con maggiore acidità);
  • gonfiore e brontolii nello stomaco;
  • diarrea - aumento dello svuotamento fino a 6 volte al giorno con la sconfitta dell'intestino tenue, con una disfunzione dell'intestino crasso ancora più frequente;
  • nausea, eruttazione.

La forma acuta o cronica dell'intestino malato è accompagnata da anemia, un disturbo della deglutizione (disfagia), dolore all'ano, presenza di sangue nelle feci, muco, pus. I pazienti più frequentemente diagnosticati con i suddetti sintomi sono:

  • enterite acuta o cronica;
  • costipazione funzionale;
  • sindrome dell'intestino irritabile;
  • colite ulcerosa;
  • emorroidi, infiammazione del colon o dell'intestino tenue;
  • dysbacteriosis, infezioni intestinali.

A volte la patologia dell'intestino si sviluppa in modo asintomatico e viene rilevata solo durante la diagnostica strumentale.

Scopri ulteriori informazioni sulla sindrome dell'intestino irritabile dal video.

Come determinare la patologia dell'intestino in apparenza?

Un medico esperto è in grado di pre-diagnosticare la diagnosi solo esaminando esternamente il paziente. A giudicare dallo stato della pelle del viso e dal suo colore, capelli, unghie, lingua, è possibile determinare quale organo in una persona è malato.

La connessione tra i pazienti intestinali e la pelle del viso è ovvia. Nel processo di trasformazione del cibo, non vengono prodotti solo nutrienti, ma anche tossine tossiche. Se la microflora intestinale è rotta, con la sua funzione di filtro non riesce, allora le ghiandole sebacee sono compromesse. Sono intasati e i batteri nocivi utilizzano le aree piene di sebo come habitat favorevole.

Dopo la ricerca, i medici hanno concluso che l'accumulo dell'acne in determinati luoghi può essere interconnesso con gli organi interni:

  • brufoli situati sulla fronte, naso, guance indicano problemi intestinali;
  • brufoli sulle tempie segnalano un funzionamento anormale della cistifellea;
  • l'acne sul mento può essere un segno di un disturbo sessuale o del tratto gastrointestinale;
  • Formazioni infiammatorie sulla schiena parlano di disbiosi intestinale, possibili problemi degli organi endocrini, patologie ginecologiche.

Una carnagione grigia e terrosa, cerchi bluastri sotto gli occhi è molto probabilmente anche una manifestazione di disfunzione intestinale. Se allo stesso tempo le labbra di una persona sono secche, esposte alle intemperie, con crepe e "vasi" che non guariscono bene, hanno luogo la gastrite, un'ulcera o altre malattie dell'apparato digerente.

La verità sulle malattie interne può essere facilmente letta dalla lingua: se la base della lingua è ricoperta di una fioritura bianca, la mucosa è punteggiata da pozzi profondi, quindi questo indica una disbatteriosi o una violazione del tratto gastrointestinale. Una macchia verdastra parla di disfunzione del duodeno.

Per non confondere la peculiarità individuale dell'aspetto con la malattia, quando vengono rilevati sintomi sospetti, si raccomanda di consultare un medico.

Quali sono i principi di base del trattamento?

Il trattamento delle malattie del tratto gastrointestinale dipende dal caso specifico. Infezioni intestinali e processi infiammatori sono trattati in modo diverso.

Gli scienziati hanno studiato più di 30 virus e batteri che possono interrompere il lavoro del sistema digestivo. L'infezione nell'intestino di solito si manifesta con diarrea, nausea, vomito e forti crampi addominali. Il compito principale nel trattamento di tali malattie è quello di aiutare il corpo a superare il patogeno e prevenire la disidratazione.

Con l'infezione da rotavirus, dissenteria, salmonellosi e altre malattie simili, vengono prescritti antibiotici, se sono necessari farmaci antiparassitari. Dieta obbligatoria, che mira a ripristinare il metabolismo del sale marino.

Il trattamento di malattie infiammatorie include:

  • cambiamento nella dieta abituale - riduzione degli alimenti grassi, fast food, prodotti raffinati, predominanza di alimenti proteici, fibre;
  • prendendo probiotici e prebiotici - rilevanti per la disbiosi intestinale, batteri benefici colonizzano la microflora ed eliminano i microrganismi dannosi;
  • uso di adsorbenti, antispastici e antimicrobici - usato per colite, enterite per alleviare il dolore, sintomi spiacevoli (distensione addominale, bruciore di stomaco).

Quando costipazione prescritto lassativi, ma il loro uso dovrebbe essere monitorato da uno specialista per prevenire lo sviluppo di disbiosi. Con diverticolosi, il medico prescriverà una dieta per il paziente, antisettici, antispastici e antinfiammatori. La proctite viene trattata con sulfonamidi, clisteri purificanti, osservando il riposo a letto.

Ricorrono al metodo chirurgico di trattamento esclusivamente secondo le indicazioni: rimozione dell'appendice, sfondamento del diverticolo (piccolo anello nell'intestino), ostruzione intestinale, tumori benigni e maligni.

L'efficacia del trattamento delle malattie dell'intestino dipende dalla diagnosi corretta.

Malattie intestinali nei bambini

Affrontare le malattie intestinali in un bambino di qualsiasi età. Alcuni bambini nascono con malformazioni intestinali, altri acquisiscono malattie infiammatorie mentre maturano: duodenite, enterite, colite, sigmoidite, ulcera peptica.

Molto spesso le madri lottano con la disbiosi nei neonati e nei bambini più grandi. I sintomi della disbatteriosi sono gli stessi degli adulti: feci instabili (alternanza di diarrea e stitichezza), dolore parossistico, ronzio nell'addome dopo 2 ore di cibo mangiato, eruttazione, perdita di appetito.

La normalizzazione della microflora nella dysbacteriosis in un bambino non è un compito facile.

È necessario selezionare attentamente i prodotti, escludere i possibili prodotti allergenici, chiedere al pediatra di prescrivere i preparati per ripristinare la microflora intestinale.

La malattia grave è il morbo di Crohn (infiammazione delle mucose intestinali). Ulcere si formano sulle pareti intestinali, che, se il trattamento viene ignorato, possono trasformarsi in fistole. Lo sgabello diventa più frequente fino a 10 volte al giorno, dopo aver mangiato il bambino ha un mal di stomaco. Trattare la patologia attraverso farmaci e restrizioni dietetiche: tutti gli alimenti che aumentano la motilità intestinale (grassi, speziati, cioccolato, caffè) sono esclusi.

Oltre alle gravi malattie infiammatorie, i bambini spesso vengono infettati da infezioni intestinali. Avvelenare il corpo è facile da determinare:

  • nausea e vomito;
  • diarrea (feci molli)
  • bocca secca e pelle pallida;
  • distensione addominale, crampi addominali;
  • a volte la febbre

Nel kit di pronto soccorso dei genitori dovrebbero sempre essere presenti farmaci da avvelenamento per fornire assistenza di emergenza al bambino. Questo può essere Regidron, Enterosgel, Atoxyl, Sorbeks.

La soluzione per prevenire la disidratazione può essere fatta a casa: un litro di acqua bollita avrà bisogno di 1 stadio. l. sale, 2 cucchiai. l. zucchero e succo di mezzo limone.

Il medico prescriverà il corso principale del trattamento dopo aver determinato l'agente eziologico dell'infezione intestinale.

Nutrizione equilibrata del bambino e corretta igiene - la migliore protezione per i bambini contro le malattie intestinali non legate alle anomalie congenite.

Quali sono i metodi di prevenzione?

Per evitare problemi con l'intestino e lo stomaco è necessario seguire semplici regole nutrizionali:

  • i pasti dovrebbero essere regolari in modo che l'attività digestiva e la produzione di succhi siano sincronizzate;
  • è desiderabile mangiare 4 volte al giorno in porzioni regolari;
  • mangiare un pasto secco aiuta la stitichezza - il corpo ha bisogno di mezzo litro di liquido al giorno;
  • il cibo non deve essere eccessivamente caldo o freddo, in modo da non causare irritazione della mucosa intestinale;
  • abuso di pane bianco, pasticcini freschi, cottura al forno provoca bruciore di stomaco;
  • cereali, frutta, erbe, verdure ricche di fibre stimolano la crescita di batteri intestinali benefici;
  • prodotti a base di latte fermentato (kefir, ricotta, latte acido, ryazhenka, panna acida) normalizzano la motilità intestinale, eliminano i processi putrefattivi.

Non dimenticare lo stato della sua psiche, perché lo stress, trauma emotivo in qualche modo influisce sul lavoro del tratto gastrointestinale. Depressione e paura possono portare a dispepsia funzionale, sindrome dell'intestino irritabile e ulcere allo stomaco.

Il trattamento con qualsiasi farmaco senza controllo specialistico è molto dannoso per gli organi digestivi. Antibiotici, antidepressivi, pillole per ipotensione, lassativi, psicofarmaci - questa non è l'intera lista di farmaci che non possono essere assunti senza il consenso di un medico.

Naturalmente, la migliore misura preventiva è il rifiuto delle cattive abitudini, che includono il fumo e l'abuso di alcool. Al bambino deve essere insegnato a tenere le mani pulite, a lavare frutta e verdura prima di mangiare e a non bere l'acqua del rubinetto. Non è necessario correre agli estremi, la pulizia intestinale e il digiuno non possono essere eseguiti senza un controllo medico.

Le malattie intestinali occupano la maggior parte di tutte le malattie degli organi digestivi. Mangiamo, guidati dal principio di "veloce, economico e gustoso", e poi soffriamo di coliche intestinali e indigestione.

Tutti sanno che la malattia è più facile da prevenire che curarla. Non chiudere un occhio per il prossimo attacco di nausea, problemi di svuotamento o brontolio nello stomaco. Diverse malattie (tutt'altro che innocue) hanno esattamente gli stessi sintomi. Soprattutto devi essere attento alle persone che hanno una predisposizione ereditaria alle malattie intestinali.

Quali sono i sintomi quando le viscere si fanno male?

Come l'intestino fa male sintomi nel trattamento delle donne

Immagine da lori.ru

Il dolore nell'intestino infastidisce la maggior parte delle persone che soffrono di malattie intestinali. A differenza dei disturbi di stomaco, il dolore intestinale non ha nulla a che fare con il processo del mangiare. L'unica eccezione è l'infiammazione del colon trasverso, caratterizzata da dolore che si verifica dopo aver mangiato. Queste sensazioni sono causate da contrazioni riflesse dell'intestino che si verificano quando il cibo entra nello stomaco. Di regola, gli intestini fanno male prima di svuotarsi e subito dopo il dolore si attenua. Ci sono anche tali malattie intestinali in cui appaiono sensazioni dolorose nel processo di defecazione.

Ci sono due tipi di dolore nell'intestino: doloranti e acuti, crampi (coliche intestinali). I dolori doloranti non diminuiscono per molto tempo, si intensificano se una persona si irrigidisce o tossisce. Colica è un breve sequestro periodico. Il dolore nell'intestino è un sintomo caratteristico dei processi infiammatori che si verificano in questo organo.

Malattie in cui l'intestino fa male:

- in molti casi, il dolore nell'intestino è una conseguenza dello spasmo (contrazione rapida dei muscoli lisci dell'organo). I dolori spastici sono anche chiamati coliche, accompagnano le malattie intestinali come l'enterite, la colite, l'avvelenamento e l'infezione da elminti. Una persona al momento del dolore crampo viene colta dall'ansia, cerca spontaneamente di evitare la sofferenza piegandosi e tenendosi lo stomaco;

- dolori dolorosi negli intestini compaiono a causa dello stiramento delle pareti del corpo da gas accumulati durante flatulenza o ostruzione. La causa dell'ostruzione può essere un tumore, una torsione dell'intestino, la formazione di nodi. Con i disturbi di cui sopra, i dolori non passano a lungo, diventano doloranti;

- in molti casi, con ostruzione dell'intestino, dolore doloroso derivante da stiramento, accompagnato da dolore acuto, colica. La ragione di quest'ultimo è che al di sopra della parte invalicabile dell'intestino comincia a contrarsi fortemente;

- se nell'intestino ci sono aderenze tra gli anelli, ci sono dolori fastidiosi che aumentano dopo il sollevamento, la gravità della postura, il clistere.

Quando ti viene chiesto cosa fare se il tuo intestino è danneggiato, puoi dare un consiglio: consulta un medico. Tuttavia, sarà utile per tutti noi sapere che, per la natura dei dolori che accompagnano le malattie intestinali, è possibile determinare quale particolare divisione di organi soffre:

- durante il processo patologico nell'intestino tenue, si sente dolore intorno all'ombelico;

- appendicite acuta è caratterizzata dal fatto che l'intestino sul lato destro fa male, e prima le sensazioni dolorose si verificano nella zona dello stomaco, e dopo poche ore passano sotto. Inoltre, in caso di appendicite, il dolore può essere dato alla gamba destra;

- appendicite, formazione maligna nell'intestino, la tiflite sono accompagnate da dolore nella regione iliaca destra;

- con dissenteria. ostruzione intestinale, infiammazione nel colon sigmoideo, colite, un tumore maligno nel colon sigmoideo e discendente, i pazienti sperimentano dolore nella regione iliaca sinistra;

- nel processo patologico acuto delle aree di sinistra dell'intestino crasso (in particolare, nella dissenteria), il dolore dà alla zona sacrale;

- malattie del retto (emorroidi, ragade anale, tumore, proctite) provocano dolore nel perineo. Queste sensazioni dolorose aumentano al momento dello svuotamento intestinale, in parallelo con esse una persona sperimenta falsi stimoli chiamati tenesmo;

- Se una persona nota dolore nell'intestino prima di un atto di defecazione, il medico può sospettare un processo doloroso nel colon o nel colon sigmoideo. Se il dolore si verifica al momento dei movimenti intestinali, può essere una ragade anale, emorroidi o un tumore maligno;

- il dolore localizzato nell'ombelico parla di una possibile enterite, infiammazione o malignità nel colon;

- l'ostruzione intestinale ha un sintomo come una combinazione di coliche e dolori, non un lungo dolore. Questi dolori si trovano nell'ombelico e aumentano quando l'intestino inizia a contrarsi.

In alcuni casi, il dolore nell'intestino si irradia allo sterno, e quindi la gente lo prende per un attacco stenocardico.

Cosa fare se il tuo intestino è ferito?

Se avverti dolore intenso, crampi, gas, acuto, acuto o grave nell'area dell'intestino tenue o piccolo, questo può essere un sintomo di una malattia grave che richiede un trattamento. Non auto-medicare e andare a scoprire il motivo per un appuntamento con uno dei seguenti specialisti:

Cosa fare se il tuo intestino è ferito? Sintomi e cause della malattia

Il dolore nell'intestino è un sintomo caratteristico di malattie che colpiscono l'intestino tenue o crasso. Il meccanismo di sviluppo del dolore è l'aspetto dello spasmo: sotto l'azione di un fattore dannoso o di tossine, i muscoli lisci della parete intestinale sono ridotti. Questo porta all'accumulo di acido lattico nelle cellule, che irrita le terminazioni nervose e provoca una sensazione di dolore.

Perché l'intestino fa male?

Tra le cause più comuni di dolore nell'addome sono le seguenti:

  • Infiammazione della mucosa intestinale. Sotto l'influenza di infezioni o processi autoimmuni, l'intestino tenue (enterite) o l'intestino crasso (colite) si infiammano in isolamento. Anche il colon sigmoideo (sigmoidite) o appendice (appendicite) può infiammare.
  • Malattie autoimmuni A causa del fallimento del sistema immunitario, si producono anticorpi contro i tessuti del colon, che portano allo sviluppo della colite ulcerosa.
  • Malattie parassitarie Nel corpo, gli elminti della classe dei nematodi (nematodi) e dei platelminti (nastri larghi, tenia bovina, tenia di maiale) possono essere parassiti. Il dolore sorge a causa degli effetti meccanici dei parassiti sulle pareti intestinali e per il rilascio dei prodotti della loro attività vitale.
  • La disbiosi è una violazione del rapporto quantitativo dei batteri nella normale microflora dell'intestino e della flora patogena condizionale. Un aumento del numero di batteri opportunistici (Escherichia coli, stafilococco, streptococco) provoca una violazione della digestione degli alimenti con un aumento della formazione di gas. I gas e le tossine batteriche provocano l'insorgere di dolore.
  • La pancreatite cronica è l'infiammazione del pancreas, che diminuisce la produzione di enzimi digestivi. Ciò porta ad un'elaborazione insufficiente degli alimenti e all'attivazione dei processi di fermentazione con il rilascio di gas.
  • Atonia intestinale - a causa della ridotta peristalsi (movimento delle pareti, promozione del grumo di cibo nelle sezioni inferiori), il cibo si accumula e lo stiramento meccanico delle pareti intestinali.
  • Sindrome dell'intestino irritabile.
  • Dolore nell'intestino durante la gravidanza - si verificano a causa della compressione dei lembi dell'utero in crescita dell'utero.
  • Trombosi mesenterica - blocco delle arterie che forniscono l'intestino con un coagulo di sangue. C'è una necrosi (necrosi) della zona intestinale con dolore severo, che non è alleviato dall'uso di antidolorifici.
  • Ostruzione intestinale acuta Tumori o corpi estranei possono interferire con il movimento delle masse alimentari e provocare la comparsa di dolore.

Localizzazione del dolore e possibili malattie

Dal modo in cui l'intestino fa male (la natura, la durata e la posizione esatta del dolore), si può suggerire l'una o l'altra malattia. La localizzazione può distinguere queste opzioni:

  • dolore nell'intestino in basso a destra - un segno di appendicite, in questo caso è impossibile ritardare il trattamento al medico;
  • quando l'intestino nell'addome inferiore a sinistra fa male, questo è caratteristico dell'infiammazione del parto dell'intestino crasso: il colon sigmoideo (sigmoidite);
  • il dolore nella regione ombelicale può indicare l'infiammazione dell'intestino tenue (enterite);
  • il dolore diffuso dell'intero addome è caratteristico dell'infiammazione di tutte le parti dell'intestino - enterocolite.

Per carattere, ci sono diversi tipi:

  • dolore acuto - ha un'intensità pronunciata, si manifesta con appendicite, colite ulcerosa non specifica;
  • dolore sordo, dolorante - si verifica quando un'infiammazione cronica lenta di qualsiasi parte dell'intestino;
  • dolori colici nell'intestino - si verificano a causa di spasmi delle pareti intestinali o riflesso quando esposti a tossine o irritazione meccanica della mucosa intestinale.

Per la durata dell'emissione:

  • dolore acuto a breve termine - con appendicite, avvelenamento acuto, infezione intestinale;
  • il dolore prolungato è caratteristico del decorso della colite ulcerosa, della disbiosi intestinale e della sindrome dell'intestino irritabile.
  • il dolore dopo aver mangiato indica una mancanza di enzimi digestivi.

Diagnosi di malattie

Per la diagnosi di alcuni sintomi non è sufficiente, quindi il medico prescrive un esame aggiuntivo, tra cui:

  • coprogram - analisi delle feci, che consente di giudicare la completezza della digestione;
  • esame batteriologico delle feci - consente di determinare l'agente eziologico delle infezioni intestinali e il rapporto tra batteri della flora normale e condizionatamente patogena;
  • esame endoscopico: un tubo in fibra ottica con telecamera e luce viene inserito nella parte superiore o inferiore del tratto gastrointestinale, il che rende possibile vedere direttamente lo stato della mucosa;
  • Esame a raggi X con contrasto (miscela di bario) - mostra cambiamenti strutturali nell'intestino e ostacoli al movimento delle masse alimentari.

Trattamento del dolore

Va ricordato che il dolore nell'intestino è una manifestazione della malattia, quindi prima di iniziare il trattamento è necessario scoprire la causa esatta del dolore. Il trattamento è complesso e comprende diversi tipi di terapia:

  1. La terapia etiotrope ha lo scopo di eliminare la causa. Include terapia antibiotica per infezioni intestinali, probiotici (batteri vivi della normale microflora) per disbiosi, immunosoppressori (riduce l'attività del sistema immunitario) in caso di colite ulcerosa, trattamento chirurgico per appendicite e ostruzione intestinale acuta.
  2. La terapia patogenetica fornisce un miglioramento della funzione digestiva dell'intestino con l'aiuto di preparati enzimatici (contengono enzimi digestivi), riducendo la quantità di tossine nell'intestino con assorbenti (legare e rimuovere le tossine).
  3. La terapia sintomatica è mirata a ridurre l'intensità del dolore con gli antispastici (alleviare lo spasmo della parete intestinale) e i farmaci antinfiammatori non steroidei (ridurre la gravità dell'infiammazione).

Portale sul mantenimento della salute in città

Intestino malato - metodi di trattamento efficaci

A volte la sindrome dell'intestino irritabile è chiamata "colite mucosa". È a causa della sindrome dell'intestino irritabile (IBS) che le tue viscere spesso si ribellano. Nell'intestino inizia la fermentazione e il brontolio, lo stomaco si gonfia. Soffri di diarrea o costipazione, diarrea o stitichezza. Di solito lo stomaco fa ancora male. E, molto probabilmente, sei tormentato da una congestione di gas nell'intestino.

Un attacco di irritazione intestinale può sconvolgere tutti i piani del giorno. Questo è un disturbo cronico e debilitante. Le sue cause sono sconosciute, è chiaro solo che le esacerbazioni, quando le viscere fanno male, sono spesso provocate da alcuni errori nutrizionali e dal disagio emotivo.

Intestino dolente - cosa fare?

Fortunatamente, i medici sanno come con l'aiuto di piccoli cambiamenti nella dieta e nel regime quotidiano è possibile rimuovere i sintomi di un intestino malato e trasformarlo in uno stato calmo.

Prendi i lassativi con parsimonia. Se ti svegli con un dolore addominale e costipazione o diarrea e hai un evento serio, è accettabile assumere un lassativo o un rimedio per la diarrea. Basta non usarli tutto il tempo (devono essere cambiati). Altrimenti, arriverete alla conclusione che la diarrea sarà sostituita dalla stitichezza e, nel tempo, l'intestino potrebbe diventare completamente pigro e non funzionerà senza farmaci. Secondo i medici, per ottenere un miglioramento duraturo, è necessario fare affidamento principalmente sulle risorse naturali.

Mangia più fibra. Secondo i medici, la principale sostanza fibrosa del cibo - la cellulosa (cellulosa) svolge un ruolo chiave nel trattamento degli intestini malati. Aumenta il volume dei contenuti intestinali e lo ammorbidisce. Con costipazione, contribuisce a uno svuotamento più frequente dell'intestino e, con la diarrea, rende più misurata la peristalsi. Ecco un esempio di una dieta ricca di fibre dai gastroenterologi: cereali con crusca per colazione, un panino con pane ai cereali per pranzo, patate al forno, mezzo alok di piselli e un piatto di fragole per cena.

Prova i supplementi nutrizionali. Gli alimenti ricchi di fibre hanno un aspetto negativo. Con il loro uso abbondante, si verificano gonfiore e flatulenza. Se non sei abituato a questo tipo di alimenti, prova ad aggiungere integratori dietetici a base di fibre alla tua dieta, come ad esempio la preparazione del guscio dell'isfagula (fibogel) o della metilcellulosa (mirata). Le nostre farmacie ricevono un prodotto interno simile, vale a dire la cellulosa microcristallina ankyr-B, un integratore alimentare di cellulosa di cotone, prodotto sotto forma di compresse. Se l'intestino fa male, è anche consigliabile assumere preparazioni enzimatiche (mezim, festal, panzinorm). I supplementi nutrizionali ammorbidiscono e addensano le feci molli e sono quindi efficaci nella costipazione e nella diarrea. Gli integratori alimentari sono disponibili in granuli e soluzioni (scegliere secondo il gusto). Per aiutarli, devi bere molto durante il giorno. È meglio se bevi un bicchiere di liquido ogni 2 ore.

Aggiungi pectina. La pectina è un'altra fonte di fibra alimentare. Si trova in papaia, arance e pompelmo. Come supplemento dietetico, la pectina di mele viene rilasciata, che viene aggiunta al cibo o diluita in acqua. Aiuta a rimuovere il dolore addominale associato al lavoro dell'intestino.

Bevi acqua, doppia dose. L'acqua contribuisce alla promozione del cibo nell'intestino e aumenta il volume delle feci. Cerca di bere da sei a otto bicchieri d'acqua al giorno. Tuttavia, non bere bevande fredde con il cibo.

Elimina la caffeina. La caffeina stimola notevolmente la peristalsi e accelera il movimento intestinale. Ma rinunciare solo al caffè non è abbastanza. La caffeina si trova anche nelle bevande al cioccolato, al tè e alla cola, quindi dovrebbero essere escluse dalla dieta.

Tieni un diario alimentare. Se non sai cosa porta a un disturbo nelle feci, annota tutto ciò che mangi, allora sarà più facile determinare cosa ti ferisce. Ma tieni a mente: il cibo che hai appena mangiato non è sempre da incolpare per il disturbo, la reazione a un particolare prodotto può verificarsi diverse ore dopo che è stata consumata, e grazie a queste informazioni il diario non può essere considerato assolutamente affidabile. Ma per sospetto sono abbastanza.

Non mangiare grano e latticini. Molte persone con la sindrome dell'intestino irritabile non tollerano prodotti a base di grano, latte e latticini. Se hai questo tipo di intolleranza, tieni presente che la composizione di entrambi i prodotti semilavorati e dei prodotti che compriamo già pronti può includere latte e grano. Pertanto, studiare attentamente la composizione dei prodotti.

Mangia a casa. Ci sono persone per le quali pranzare fuori casa, a prescindere da ciò che mangiano, i volti intestinali sconvolti. Coloro che soffrono di IBS, anche dopo il cibo più delizioso nel miglior ristorante più pulito, spesso hanno problemi. Forse sono causati dal condimento, da un abbondante pasto o da additivi alimentari.

Sposta di più. L'esercizio è estremamente favorevole alla normale attività dell'intestino; aiutano a promuovere il cibo digeribile. Scegli un'attività che ti piace: nuotare, correre, camminare. Allenati tre volte a settimana e se puoi, allora quattro o cinque.

Vacci piano. Lo stress provoca esacerbazione di IBS. Per calmare l'intestino, cerca di trovare un modo per rilassarti.

Chiama il tuo medico se

Per tutta la vita il tuo corpo ha funzionato come un orologio: i tuoi intestini venivano svuotati ogni giorno. Poi ha gradualmente iniziato a farlo ogni tre giorni. Oppure, al contrario, i movimenti intestinali sono diventati frequenti. O soffri di diarrea, costipazione. Simile, come, tuttavia, qualsiasi cambiamento nella funzione intestinale, specialmente in combinazione con dolore addominale, che è aggravato da nervosismo eccessivo e passa dopo un movimento intestinale, abbastanza definitivamente indica la sindrome dell'intestino irritabile. Altri sintomi possono indicare una malattia più grave. Consultare un medico se: - ha trovato del sangue nelle feci; - peso inspiegabilmente bruscamente perso; - svegliarsi di notte a causa di diarrea;

- per diversi giorni non puoi andare al lavoro e in genere lasciare la casa a causa di stitichezza o diarrea e dolore addominale.

Leggi di più

Fonti: http://dr20.ru/health/boli-v-kishechnike/, http://www.infmedserv.ru/stati/chto-delat-esli-bolit-kishechnik-simptomy-i-prichiny-zabolevaniy, http : //healthinthecity.ru/health/esli_bolit_kishechnik.html

Ancora nessun commento!

Dolore intestinale - sintomi e localizzazione

Il dolore addominale può significare problemi con il tratto digestivo. Per determinare cosa fa male l'intestino, è necessario conoscere i segni e le caratteristiche principali della posizione degli organi. Tali dolori possono indicare la presenza di una malattia o possono essere il risultato di coliche semplici da una dieta non sana. Per scoprire la diagnosi o almeno determinare approssimativamente quale organo fa male, è necessario prestare attenzione a ulteriori sintomi. Dopo di ciò, è possibile ricorrere a misure volte ad eliminare il dolore nell'intestino o nell'addome.

Cosa succede se c'è dolore nell'addome?

Quando il tuo intestino è ferito è una preoccupazione piuttosto seria.

Se si verifica una sensazione spiacevole nell'area intestinale, è importante capire che il dolore spasmodico o dolorante può indicare la presenza di una malattia totalmente estranea al tratto gastrointestinale. Gestire la causa del disagio aiuterà il medico. Uno specialista esperto sarà in grado di stabilire la diagnosi e prescrivere il trattamento corretto.

È estremamente importante cercare assistenza medica qualificata in caso di tali sensazioni:

  • dolori acuti nell'intestino, accompagnati da brividi, febbre e nausea;
  • dolore come con il travaglio, con fluttuazioni di temperatura costanti;
  • dolore nell'intestino durante la gravidanza;
  • dolore da taglio acuto a causa di recidiva di malattia gastrointestinale cronica;
  • dolore che si verifica con costipazione o diarrea e non scompare entro tre giorni.

Naturalmente, per raggiungere l'ospedale, puoi prendere medicine per l'anestesia, ad esempio "No-silo". Tuttavia, va notato che ogni antispastico fornisce solo un sollievo temporaneo e non elimina la causa della malattia. L'intestino richiede un trattamento, piuttosto che fermare uno dei sintomi di una violazione del suo lavoro.

Sintomi della malattia gastrointestinale

Quali sintomi sono caratteristici della malattia intestinale? Il primo segno che il dolore è localizzato nell'intestino è il fatto che non è associato all'assunzione di cibo.

Se dopo aver mangiato sensazioni dolorose compaiono, allora il problema degli organi digestivi, ma non l'intestino in questo caso è la causa.

L'eccezione è la sconfitta del colon trasverso. In tutti gli altri casi, la causa dei sintomi spiacevoli dovrebbe essere ricercata nel lavoro del fegato, della cistifellea o del pancreas.

Quando le viscere si fanno male, il dolore è accompagnato dai seguenti sintomi:

  1. La colica è un dolore spasmodico. Si verifica a seguito di una forte riduzione della muscolatura liscia intestinale. Molto spesso, questo sintomo è un segno di colite, avvelenamento, enterite o enterobiosi. C'è anche il dolore nevrotico, che diminuisce dopo essere andato in bagno.
  2. Il dolore costante dolorante, che è aggravato dalla tosse, starnuti o una forte espirazione. Questi sintomi indicano gonfiore, infiammazione, flatulenza o ostruzione intestinale.
  3. Tirare il dolore - aggravato in caso di un cambiamento nella posizione del corpo, durante il sollevamento pesi, lo stress durante lo svuotamento. Questo segno indica lo sviluppo delle adesioni.

Perché il dolore si verifica?

Le cause più comuni di dolore addominale sono:

  • Processi infiammatori delle mucose. Ciò si verifica a seguito di infezione o indebolimento del sistema immunitario.
  • Malattie parassitarie

I parassiti possono abitare gli intestini: elminti (nematodi) e platelminti (tenia toroide, tenia). In questo caso, il dolore è il risultato di un danno meccanico alle pareti intestinali e all'esposizione agli escrementi dei vermi.

A causa della ridotta immunità o del suo fallimento, gli anticorpi attaccano il colon e contribuiscono alla formazione di un'ulcera. La colite è il risultato di un trattamento antibiotico a lungo termine o di un effetto sul corpo di un'infezione.

Questa è una violazione della microflora intestinale. Con un aumento del numero di batteri opportunisti, il processo digestivo peggiora, aumenta la formazione di gas, che causa dolore.

L'intestino promuove il cibo peggiore, che porta al suo accumulo. Il risultato è un allungamento delle pareti intestinali. Questi sono segni di alterata peristalsi, che portano alla comparsa di dolore.

  1. Irritazione della sindrome del tubo digerente.
  2. Pancreatite cronica

Le cause del dolore possono essere processi infiammatori, malattie parassitarie e autoimmuni.

Infiammazione del pancreas, accompagnata da una diminuzione della produzione di enzimi. La patologia porta a una cattiva trasformazione del cibo, che provoca la fermentazione.

Un grumo di sangue intasa le arterie che alimentano l'intestino. Di conseguenza, si sviluppa la necrosi, che è accompagnata dal dolore.

Tale stato sorge sotto l'azione di spremere l'intestino da un utero in espansione.

  • Ostruzione del colon

Si verifica a seguito dello sviluppo di un tumore o di una localizzazione all'interno di corpi estranei (se una persona ha ingerito una moneta, un osso o un altro oggetto).

Localizzazione del dolore - cosa dice?

  1. Il dolore nell'addome in basso a destra indica l'appendicite.
  2. Se il dolore sorge dal basso a sinistra - molto probabilmente è l'infiammazione del colon.
  3. Lo stomaco intero fa male - l'intestino è infiammato in tutti i reparti.
  4. Le sensazioni di dolore vicino all'ombelico indicano l'enterite.

Il corpo svolge sempre una serie di funzioni complesse, una parte significativa delle quali cade sul tratto gastrointestinale.

Qualsiasi cambiamento nel lavoro porta a un grave squilibrio. Le persone non hanno fretta di andare all'ospedale se hanno mal di pancia. Tuttavia, ci sono situazioni in cui bere una pillola non è sufficiente.

Quali casi richiedono un trattamento urgente a uno specialista? Senza un medico non può fare se osservato:

  • emorragie o feci nere;
  • perdita di peso improvvisa;
  • diarrea anche di notte;
  • costipazione o diarrea per diversi giorni.

Tali sintomi indicano la presenza di gravi infezioni o altre malattie che possono non solo ridurre in modo significativo il corpo, ma anche svilupparsi in malattie croniche che ti tormenteranno per molti anni. Dopo aver visitato un medico, è importante seguire un ciclo completo di trattamento e continuare a prendere misure preventive: seguire le regole di igiene e condurre uno stile di vita sano con la giusta dieta.

Spesso fa male intestini, cause, trattamento

Spesso le persone si trovano ad affrontare il problema del dolore frequente nell'intestino, a causa della colite mucosa. L'intestino affronta la fermentazione, il brontolio, lo stomaco inizia a gonfiarsi molto. Può soffrire di diarrea o viceversa costipazione. Il dolore può dare allo stomaco, mentre tormenta i gas a causa del fatto che si accumulano nell'intestino. Dolori frequenti nell'intestino possono rovinare gli affari importanti delle persone. È molto difficile trovare la causa del dolore. Poiché molti di loro, molto probabilmente è associato a nutrizione o sovraccarico emotivo.

Cause di frequenti dolori nell'intestino

1. A causa dell'accumulo di gas nell'intestino (flatulenza), si verifica quando la disbiosi nell'intestino si verifica quando si verifica un tumore nell'intestino, con irritazione dell'intestino.

2. A causa delle coliche intestinali, il dolore ha un carattere angosciante, i muscoli lisci iniziano a contrarsi, che copre le pareti dell'intestino tenue e crasso. Il dolore si verifica a causa del fatto che c'è uno spasmo, colite, enterite, intossicazione alimentare.

3. A causa dell'ostruzione intestinale, il dolore inizia a verificarsi a causa del fatto che i muscoli dell'intestino si allungano, il dolore è accompagnato da attacchi.

4. A causa di una malattia adesiva, le aderenze si formano nell'intestino, il più delle volte dopo un intervento addominale addominale.

5. Ci può essere dolore nell'intestino a causa di appendicite acuta. Quando ciò accade, nausea, vomito, febbre.

Cosa fare se il tuo intestino è ferito?

1. I medici alleviare il dolore doloroso e frequente a livello intestinale con una dieta equilibrata.

2. Si consiglia anche, si riferisce ordinatamente a lassativi. Se una persona si sveglia con dolore all'addome, mentre è accompagnata da stitichezza, puoi prendere un lassativo, ma non puoi usarli tutto il tempo. Poiché tutto può trasformarsi in una forma cronica, l'intestino può diventare pigro e non può più funzionare completamente senza droghe. Perché è così importante nel trattamento utilizzare solo rimedi naturali.

3. È molto importante usare quante più fibre possibili - una sostanza alimentare fibrosa. Con l'aiuto della fibra, puoi aumentare la quantità di cibo nell'intestino e, cosa più importante, ammorbidirlo. Quando si verifica la stitichezza, la fibra aiuta a svuotare l'intestino più velocemente.

4. Quali alimenti sono ricchi di fibre? Panino con pane di grano per il pranzo, mangiare patate al forno, per cena si può mangiare un po 'di piselli e fragole. Per colazione un'eccellente opzione è il porridge di crusca.

5. Aiuta a far fronte a frequenti dolori intestinali e supplementi nutrizionali. Ricorda che se si abusa di cibi con fibre, possono verificarsi gonfiore e flatulenza. È meglio introdurre un integratore alimentare con fibre nella dieta - farmaco metilcelluloso, fibogel della droga della buccia. Nelle farmacie puoi trovare ankyr microcristallino - B.

6. In caso di frequenti dolori intestinali, è necessario assumere preparazioni enzimatiche - panzinorm, festal, mezim. Con il loro aiuto, puoi ammorbidire e ispessire le feci molli, perché sono adatte per la diarrea e la stitichezza.

Una delle cause più comuni di coliche, dolori addominali e gonfiore è la disbiosi. Per un sollievo efficace dal dolore, il suo trattamento dovrebbe sempre funzionare in due direzioni: in primo luogo, è necessario eliminare i sintomi e, in secondo luogo, ripristinare e mantenere l'equilibrio della microflora intestinale. Tra i mezzi che possiedono contemporaneamente due di queste azioni, allocare Redugas. Simeticone è uno dei componenti contenuti nella composizione, combatte il disagio addominale e libera delicatamente l'intestino dalle bolle di gas, indebolendone la tensione superficiale in tutto l'intestino.Il secondo componente è l'inulina prebiotica aiuta ad evitare la riformazione dei gas e ripristina l'equilibrio dei batteri buoni necessari per il normale la digestione. L'inulina inibisce la crescita dei batteri che causano la formazione di gas, quindi non si verifica il rigonfiamento. Anche dai professionisti si può notare che lo strumento è disponibile in una forma conveniente sotto forma di compresse masticabili e ha un gradevole sapore di menta.

7. Bevi più acqua che puoi in dosi doppie. Con l'aiuto dell'acqua, il cibo si muove più velocemente, mentre aumenta il volume dello svuotamento. È meglio bere fino a 8 bicchieri d'acqua al giorno. Non puoi semplicemente berla con il cibo.

8. Consuma la caffeina il meno possibile. Consumare meno caffeina possibile, favorisce lo svuotamento intestinale. Ma devi rinunciare non solo al caffè, ma anche al tè, alla cola e al cioccolato.

9. È molto importante introdurre un diario alimentare, registrare tutto ciò che ha un impatto negativo sul tuo intestino, quindi sarà più facile trovarne la causa. Ricorda che il cibo che hai mangiato un'ora fa non è sempre la causa del dolore, la reazione può avvenire solo in poche ore.

10. In nessun caso non si può mangiare molto grano e latticini. Con l'intestino irritabile, tali alimenti influenzano negativamente la salute generale. È inoltre necessario considerare che latte e grano sono inclusi in prodotti semilavorati, prodotti pronti. Perché è così importante studiare attentamente la composizione dei prodotti.

11. Prova a mangiare solo cibo fatto in casa, per alcune persone il cibo acquistato per strada può causare avvelenamento e frustrazione. Forse questo è dovuto agli additivi, condimenti che sono presenti nel cibo.

12. Cerca di muoverti il ​​più possibile. L'esercizio fisico aiuta a normalizzare l'intestino, promuove il cibo digerito. Assicurati di scegliere uno sport per te stesso: camminare, nuotare, correre. Prova ad allenarti fino a tre volte alla settimana, se hai bisogno di qualcosa fino a cinque.

13. Cercate di non subire una situazione stressante, è per questo che possono verificarsi frequenti dolori nell'intestino, trovare un modo per rilassarsi per se stessi.

Trattamento del dolore frequente nell'intestino con un medico

In caso di gravi disfunzioni nell'intestino, è urgente consultare uno specialista. Se la stitichezza e la diarrea cominciavano a tormentarti, c'era dolore all'addome, che inizia a peggiorare e scompare solo immediatamente dopo un movimento intestinale, molto probabilmente hai un problema: intestino irritato.

È molto importante prestare attenzione a questi sintomi:

1. Il sangue è apparso nelle feci.

2. Fortemente perso peso.

3. Di notte, la diarrea è particolarmente tormentata.

4. Una persona ha stitichezza o diarrea, un dolore addominale che non funziona normalmente e vive pienamente.

Con tutti questi sintomi è molto importante cercare aiuto da un medico in tempo.

Quindi, i frequenti dolori nell'intestino, di regola, si verificano a causa di malnutrizione o abuso di prodotti nocivi. Il dolore nell'intestino può verificarsi a causa di gravi malattie che richiedono un trattamento urgente. Ecco perché è così importante riconsiderare la tua dieta, introdurre più cibo possibile con la fibra, usare più acqua possibile, praticare sport, entrare in uno stile di vita attivo, quindi non sarai disturbato da problemi intestinali. Nei casi in cui i dolori intestinali si aggravano, è necessario il ricovero urgente.

Articoli interessanti:

L'intestino fa male: cause, casa e trattamento farmacologico

L'intestino è l'ultima sezione del tratto gastrointestinale, ne derivano prodotti di scarto. Il disagio in questa parte del corpo si verifica spesso a causa non solo dei problemi locali, ma anche dell'intero corpo. Tutti dovrebbero sapere perché l'intestino fa male e che tipo di trattamento è necessario, perché aiuterà a evitare complicazioni di malattie.

Cause del dolore nell'intestino

Le pareti intestinali contengono molti vasi sanguigni, perché è in questa parte del corpo che i nutrienti vengono assorbiti dal cibo e dalle terminazioni nervose, quindi la sensibilità qui è ben sviluppata. A causa della leggera irritabilità della mucosa intestinale, la maggior parte delle malattie si manifestano immediatamente con sintomi espressivi.

Cause del dolore nell'intestino:

  • gozzo;
  • infezioni da elminti;
  • processi infiammatori della mucosa;
  • squilibrio enzimatico e flatulenza;
  • malattie autoimmuni.

dysbacteriosis

L'intestino può essere giustamente definito il posto più "sporco" degli esseri umani, poiché vi vivono circa 1,5 chilogrammi di batteri. Ma questa microflora è utile, perché protegge la mucosa da microbi e funghi patogeni, partecipa alla trasformazione degli alimenti e sintetizza anche le vitamine B6 e F. La disgregazione nella composizione dei batteri benefici porta all'indigestione. Ci sono diffusi dolori sordi o dolorosi nell'addome inferiore. A volte altri sintomi accompagnano il disagio:

  • diarrea o stitichezza;
  • gonfiore;
  • mancanza di appetito;
  • nausea;
  • flatulenza.

Come determinare che l'intestino del paziente

I sintomi della malattia intestinale # 8212; come identificare il problema?

Uno dei compiti più difficili affrontati dai gastroenterologi è la patologia che colpisce l'intestino. Le malattie i cui sintomi sono aspecifici e spesso si sviluppano gradualmente, per un lungo periodo di tempo, i pazienti hanno poca preoccupazione, a causa della quale rimangono per troppo tempo senza una terapia adeguata. A quali segnali del corpo dovresti prestare attenzione per non iniziare la malattia? Quali segni segnalano la patologia intestinale?

Sindrome del dolore

I reclami di dolore impongono quasi tutti i pazienti del reparto gastroenterologico. Molto spesso, il dolore è localizzato inizialmente nell'ombelico, diffondendosi in varie parti dell'addome; spesso ha un carattere angosciante del tipo di colica intestinale. Tale dolore si verifica all'improvviso, raggiunge un'intensità elevata e si attenua dopo lo scarico dei gas.

La causa del dolore addominale nella patologia intestinale è una violazione della sua pervietà e del disturbo della peristalsi (sia una sua diminuzione sia un forte aumento). Con una diminuzione del tono della parete intestinale, è allungato dai gas e vi è dolore di distensione, e un aumento del tono dell'intestino e uno spasmo di muscoli lisci porta alla comparsa di dolore spastico acuto.

Le parole separate meritano una colica appependicolare. che inizialmente non ha una localizzazione chiara e come se vagasse lungo la parete addominale anteriore. Successivamente, il dolore # 171; settles # 187; nella regione iliaca destra e acquisisce un carattere acuto # 8212; i pazienti dicono di sentire i colpi con un oggetto tagliente.

Non meno pericoloso e il dolore causato dall'ostruzione intestinale acuta. Sono il più spesso localizzati in un posto (lungo l'intestino folto) e sono caratterizzati da un flusso ondulato # 8212; aumentano durante le contrazioni peristaltiche e si indeboliscono durante il periodo di riposo dell'intestino, tuttavia, non passano completamente e la loro intensità aumenta con ogni attacco successivo.

Il dolore addominale acuto è un'indicazione diretta per chiedere aiuto medico! Non cercare di fermarlo con antispastici e analgesici e chiamare immediatamente il carrello # 171; Primo soccorso # 187 ;. La vita di una persona spesso dipende da questo, poiché tali violazioni della funzione intestinale senza trattamento chirurgico sono sempre (esattamente così) che terminano con la morte. Siate particolarmente vigili se i bambini si lamentano di dolori addominali! In questo caso, l'intensità della sindrome del dolore è così pronunciata, localizzazione 8212; incerto, ma la minaccia della vita è molto più reale che nel caso di un organismo adulto, e molto meno tempo è dato per aiutare i medici.

Flatulenza e brontolio nello stomaco

Questi segni di malattia intestinale sono caratteristici di molte malattie. Sono basati su vari meccanismi patogenetici # 8212; i processi di decadimento nella cavità del tubo intestinale, i difetti nei muscoli intestinali, una violazione dello scarico di gas e degli ostacoli meccanici sulla loro strada (ad esempio, nel cancro dell'intestino). La flatulenza si manifesta con il gonfiore dovuto al gonfiore della parete addominale anteriore con i gas presenti nella cavità intestinale. Il rombo è associato al passaggio di gas e fluidi attraverso aree intestinali ristrette in presenza di processi funzionali (processi spastici) o organici (tumore) del tubo intestinale. Non confondere questi sintomi con un brontolio fisiologico, tipico di tutte le persone sane, associato alla normale peristalsi.

Disturbi della sedia

In questa sezione, il ruolo principale appartiene alla diarrea e alla stitichezza. Diarrea (feci sciolte, libere e frequenti) # 8212; un sintomo di molte malattie dell'intestino, della zona epatobiliare e di altre parti del tratto gastrointestinale. Spesso, la diarrea è associata a disbiosi intestinale e, per stabilire la causa della violazione, deve essere eseguita una visita medica completa.

La stitichezza è un sintomo più comune della malattia intestinale. La stitichezza dovrebbe essere intesa come l'assenza di uno sgabello per diversi giorni (più di 2 giorni), mentre la defecazione non porta sollievo ai pazienti. La stitichezza non è sempre causata dalla patologia intestinale n. 8212; può essere una dieta malsana con una predominanza nella dieta di prodotti raffinati e un basso contenuto di fibra vegetale. La costipazione si verifica quando si rafforza il tono muscolare (spastico) e indebolente (atonico) dell'intestino, in presenza di un ostacolo meccanico nel percorso delle masse fecali (tumore).

Disturbi delle feci includono anche il bisogno imperativo di sgabello, dolore durante le feci, tenesmo, feci frequenti (più di tre volte al giorno) con le feci non formate e la presenza di impurità di muco, sangue e pus. Il dolore prima dell'atto di defecazione suggerisce una patologia delle parti discendenti dell'intestino crasso, e il dolore durante un movimento intestinale suggerisce un processo patologico nel retto. Anche il sangue fresco (scarlatto) è un sintomo di lesioni del retto, ma l'evidenza di feci nere suggerisce che la fonte di sanguinamento sia nella parte superiore del sistema digestivo.

Diagnosi di malattie intestinali

La bassa specificità dei sintomi e il basso contenuto informativo del quadro clinico rendono molto difficile la diagnosi delle malattie intestinali. All'esame, il medico può vedere una diminuzione del peso corporeo (che spesso accompagna la patologia del tratto gastrointestinale), placca sulla lingua e pelle secca, tuttavia, sulla base di questi segni, come capisci, è impossibile fare una diagnosi. I metodi oggettivi non aiutano troppo # 8212; Un gastroenterologo con la palpazione può chiarire la posizione e la natura del dolore, sentire il brontolio e la motilità nello stetoscopio.

Ulteriori metodi di esame aiutano a fare una diagnosi accurata della patologia intestinale. Per valutare lo stato delle parti inferiori (retto e sigmoide) dell'intestino crasso, la diagnosi delle malattie intestinali mediante sigmoidoscopia è di grande importanza. Una sonda ottica viene inserita nella cavità intestinale attraverso il retto e il medico valuta visivamente lo stato anatomico dell'organo.

L'irrigoscopia aiuta a diagnosticare le malattie delle parti più alte dell'intestino crasso. Con questo metodo di esame, un agente di contrasto viene iniettato nella cavità intestinale, seguito da una radiografia. Per chiarire la diagnosi, il laboratorio esegue uno studio coprologico e i metodi batteriologici consentono l'identificazione di agenti infettivi nella cavità intestinale.

Come determinare cosa ferisce lo stomaco? Come distinguere l'appendicite dalla pancreatite?

Lo stomaco non è un singolo organo, è un grande contenitore pieno di diversi tessuti e strutture, ognuno dei quali svolge un ruolo importante nel normale funzionamento del corpo. Qualsiasi dolore improvviso nell'addome è un segnale di problemi nel funzionamento di una delle parti del contenuto di questo contenitore. Ma lo stomaco può ferire per altre ragioni legate all'interruzione dei sistemi nervoso e cardiovascolare. Quindi il dolore nell'addome si verifica con infarto, polmonite, curvatura spinale, ernia vertebrale, artrite e artrosi. Molto spesso, la causa del dolore addominale diventa grave stress.

Molte persone in caso di dolore all'addome cercano di ricordare quale organo si trova in quella parte della cavità addominale, il che fa male. Nell'ipocondrio superiore destro si trovano la cistifellea, il fegato, il pancreas, l'intestino e parte del diaframma, nell'ipocondrio superiore sinistro - lo stomaco, la milza, gli anelli intestinali, la coda del pancreas e la parte sinistra del diaframma. Sul lato destro del basso ventre si trovano l'intestino, l'appendice, gli ureteri e le ovaie nelle donne.

Il dolore nell'addome inferiore sinistro si verifica più spesso a causa di un malfunzionamento degli organi situati nell'addome inferiore destro, ad eccezione dell'appendicite. Le università mediche insegnano che qualsiasi dolore nel basso addome dovrebbe essere considerato come un'infiammazione dell'appendicite. Spesso i sintomi di pancreatite e appendicite sembrano uguali. Questo è un forte dolore all'ombelico, che si estende all'addome inferiore, nausea e vomito. Con l'infiammazione del pancreas - pancreatite, il dolore si verifica durante e dopo i pasti. Quando appendicite c'è un aumento del dolore quando si prova a sdraiarsi sul lato sinistro e camminare. Ma per fare una diagnosi accurata, basata solo su indicazioni cliniche, in entrambi i casi è impossibile. Per una corretta diagnosi e trattamento, è necessario sottoporsi a un complesso di studi, tra cui un'ecografia addominale.

La causa più comune di dolore addominale è l'intossicazione alimentare o un'infezione intestinale acuta. Diarrea, vomito. La temperatura e i dolori affilati in uno stomaco si alzano improvvisamente, dopo un po ', non appena hai mangiato il prodotto viziato. Molti riescono a far fronte a questa malattia da soli, assumendo carbone attivo lavando lo stomaco con una debole soluzione di permanganato di potassio e bevendo pesantemente. Ma se tutto questo non porta sollievo, allora la causa della malattia può essere più seria. Ad esempio, la salmonellosi e il botulismo richiedono il ricovero in ospedale.

Pochi chi ha avuto un'infezione intestinale acuta sa che dietro tale intossicazione alimentare è inevitabilmente la gastrite acuta o l'infiammazione della mucosa gastrica. I sintomi della gastrite acuta sono noti a tutti: il dolore sordo nella parte superiore dell'addome dopo aver mangiato, nausea, bruciore di stomaco e sensazione di pienezza nello stomaco. Di solito nessuno prende la gastrite seriamente, considerando che oggi tutti soffrono di questa malattia. Infatti, la gastrite cronica è una malattia abbastanza comune tra la gente moderna, molte persone vivono con essa per anni senza nemmeno accorgersene. Ma questa malattia è pericolosa a causa del fatto che nel tempo, il rivestimento dello stomaco è colpito sempre più profondamente, il che aumenta notevolmente il rischio di sviluppare ulcere e cancro allo stomaco.

Gli attacchi di gastrite acuta possono comparire e scomparire dopo l'assunzione del medicinale. Ma dopo un po 'di tempo, ripeti. Più a lungo si estingue il dolore con le pillole, maggiore è la possibilità che la gastrite diventi cronica. Sintomi di gastrite cronica con acidità aumentata dello stomaco - bruciore di stomaco persistente, eruttazione acida, dolore sordo nell'addome superiore e con bassa acidità - sensazione di pienezza dello stomaco dopo aver mangiato, eruttazione dell'aria e feci molli.

Dolori acuti e gravi nella parte superiore dell'addome, simile a un colpo di pugnale, sono caratteristici di un attacco di ulcera gastrica. Tali attacchi sono accompagnati da debolezza generale, polso lento e respiro superficiale. Il paziente mente, premendo le gambe contro il suo stomaco, il sudore freddo appare sul suo corpo. Ha bisogno di ricovero urgente, in questo caso è impossibile fermare il dolore all'addome con antidolorifici. Nelle forme croniche di ulcere gastriche, il dolore addominale si verifica dopo aver mangiato e si attenua dopo due ore, mentre nelle ulcere duodenali, lo stomaco fa male nella parte superiore di notte o al mattino, e il dolore passa dopo aver mangiato.

Forte dolore improvviso nella parte destra, che si irradia alla spalla destra, alla parte bassa della schiena e ai sintomi caratteristici della scapola della colecistite o dell'infiammazione della cistifellea. Il dolore aumenta dopo aver mangiato. Con attacchi di dolore nella cistifellea, puoi combattere la droga o rimuovere le pietre con la chirurgia. Se il dolore acuto nell'ipocondrio destro raggiunge il massimo, si manifestano nausea, vomito e brividi, allora un'ambulanza dovrebbe essere chiamata urgentemente. Questo indica che la pietra ha bloccato il dotto biliare, che può causare ittero.

Dolore doloroso sordo nel basso addome durante le mestruazioni è familiare a molte donne. Ma questa condizione non è sempre associata alle mestruazioni, il dolore nel basso ventre si verifica anche con endometrite, ooforite, salpingite e altre malattie ginecologiche. Forte dolore addominale può essere causato da una gravidanza extrauterina o aborto spontaneo. Oltre al dolore in questi casi, c'è sanguinamento, nausea e vertigini. Qualsiasi ritardo di tali sintomi è pericoloso per la vita della donna, il paziente deve essere portato urgentemente in ospedale.

Durante la preparazione del materiale utilizzato sito articolo: blizko.ru.

- Torna alla sezione Sommario Chirurgia

Cancro dell'intestino

Il cancro intestinale è la trasformazione di un epitelio galligeno patogeno in un tumore sulla mucosa intestinale. Il cancro intestinale si riferisce a un gruppo di malattie tumorali che si verificano in qualsiasi parte del tratto intestinale. nel retto, nel colon o nel colon. La maggior parte degli esperti si riferisce al termine "cancro" come il grado patogeno di un tumore, ma questo concetto è fondamentalmente sbagliato. La scienza istologica tratta la malattia come l'emergenza e la crescita dell'area del tessuto epiteliale maligno dalle ghiandole o dalla superficie della mucosa di un organo. In singoli casi, la struttura della malattia può trovarsi nello stroma - una piccola struttura connettiva.

Le caratteristiche distintive del cancro sono:

  • crescita veloce;
  • la presenza di contorni e curve insoliti;
  • coesione con l'epitelio vicino;
  • dolore dei linfonodi;
  • chiara presenza di metastasi.

Sfortunatamente, al momento la malattia è abbastanza comune e l'area della sua sconfitta si sviluppa con alte velocità. I paesi economicamente e politicamente sviluppati hanno i più alti tassi di incidenza. Lì, il tumore all'intestino è al secondo posto tra tutti i tumori. I pazienti di età compresa tra 50 e 70 anni sono i più a rischio, indipendentemente dalla loro età o categoria di peso.

Cause del cancro intestinale

Ad oggi, i medici non possono nominare le cause chiare di questa malattia. Tuttavia, il fatto della loro connessione diretta con lo sviluppo di polipi e altre neoplasie non viene messo in discussione. È stato stabilito che la probabilità di cancro intestinale aumenta se il paziente ha:

  • ci sono polipi nell'intestino;
  • per un lungo periodo di tempo sono presenti i sintomi della malattia di Crohn o delle ulcere;
  • una famiglia di poliposi è stata trovata nell'intestino;
  • il cibo anormale e irregolare è annotato, il cibo piccante, grasso o salato prevale tra piatti;
  • ci sono problemi con l'assunzione di alcol e fumo;
  • esposizione a sostanze chimiche aggressive, radiazioni.

Oltre a questi motivi, l'emergere della malattia contribuisce alla predisposizione genetica acuta. Se ci sono casi di cancro nella famiglia, tutti i suoi membri si trovano in un gruppo a rischio separato. Un motivo meno comune è il mantenimento regolare di una dieta proteica. Se per un lungo periodo di tempo il paziente ha mangiato cibi che non contengono fibre naturali, presto potrebbero iniziare a ristagnare e a insidiare l'intestino, causando stitichezza, irritazione e processi infiammatori.

Sintomi comuni della malattia

I sintomi del cancro dipendono dalla fase del suo sviluppo. Nelle prime fasi del decorso della malattia, non vi sono sintomi evidenti o acuti nel paziente. Molto spesso, il cancro è preso per la colite: una sensazione di dolore costante nel basso addome è sostituita da un dolore acuto, l'appetito è perso, c'è disgusto per la carne, la diarrea si alterna a costipazione, risultante in una sgabello a lungo turbato. I prodotti della defecazione contengono sangue che arriva dalla zona infiammata dell'intestino. Nella maggior parte dei casi, c'è un mal di testa, lieve indisposizione, vertigini, sonnolenza e apatia. La temperatura corporea del paziente aumenta, iniziano l'intossicazione e l'anemia.

L'ostruzione intestinale acuta è caratteristica dello stadio avanzato del cancro. Costante stitichezza è accompagnata da una forte perdita di forza, una forte perdita di peso, una diminuzione del tono generale del corpo e nervosismo doloroso. In questa fase, le metastasi iniziano ad apparire e svilupparsi nell'organo, che sono filiali che si diffondono a causa della crescita maligna delle cellule patogene. In questo caso, prima viene rilevata la malattia nel paziente, maggiore è la probabilità di un esito favorevole.

Classificazione della malattia

Ad oggi, ci sono 4 fasi del cancro intestinale: