Quali sono i sintomi quando le viscere si fanno male?

Se il disagio si verifica raramente a causa di un brusco cambiamento nella dieta o nello stile di vita abituale, non vi è motivo di preoccupazione. Quando i dolori addominali diventano regolari, è necessario pensare alle cause e ai modi per ripristinare la salute il più rapidamente possibile.

Il disagio in un adulto o in un bambino può indicare sia un fallimento temporaneo sia la presenza di una grave patologia dell'apparato digerente. I sintomi caratteristici si sviluppano quando inizia la contrazione caotica della muscolatura liscia nell'addome inferiore. Di conseguenza, l'acido lattico si accumula nelle cellule, irritando le terminazioni nervose. Ciò causa dolore moderato o grave.

Perché l'intestino fa male

I processi negativi si sviluppano sotto l'influenza dei seguenti fattori provocatori:

  • Infiammazione delle strutture della parete mucosa intestinale del rivestimento. La causa principale sono i meccanismi autoimmuni o l'infezione nel corpo. Se viene colpito l'intestino tenue, viene diagnosticata l'enterite e diagnosticata la colite. Durante il processo patologico in appendice, viene accertata l'appendicite che richiede un intervento chirurgico.
  • Malfunzionamento del sistema immunitario. Di conseguenza, gli anticorpi vengono attivamente prodotti contro i tessuti intestinali. Se non trattata, una complicazione sotto forma di colite ulcerosa non è esclusa.
  • Invasione parassitaria La lunga presenza di vermi (come nematode, maiale o tenia bovina, tenia larga) contribuisce all'avvelenamento del corpo. L'intossicazione e le lesioni meccaniche sono le principali cause di dolore severo.
  • Dysbacteriosis. Quando l'equilibrio della flora benefica e condizionatamente patogena è disturbato dalla predominanza del secondo componente, la digestione del cibo si verifica con l'aumento della formazione di gas e il gonfiore intestinale. Allo stesso tempo, le tossine batteriche si accumulano, il che porta allo sviluppo della sindrome del dolore.
  • Infiammazione cronica del pancreas. Questo processo è accompagnato da una ridotta produzione di enzimi digestivi, che influisce negativamente sul funzionamento sia dello stomaco che dell'intestino. Il risultato: processi di fermentazione pronunciati, flatulenza, crampi.
  • Peristalsi o atonia insufficienti. Con una tale violazione, il cibo digeribile si accumula nel tratto GI inferiore, provocando un forte stiramento delle pareti e dolore.
  • Trombosi mesenterica. Quando i blocchi sono responsabili della nutrizione delle arterie, sviluppano la necrosi. Persino forti antidolorifici non affrontano questa situazione.
  • Ostruzione intestinale Se c'è un processo acuto con crescita tumorale attiva o sovrapposizione del lume con un corpo estraneo, il movimento delle masse alimentari è difficile. La conseguenza è un forte spasmo.
  • Ischemia. Sullo sfondo di una violazione della permeabilità vascolare, intenso dolore cramping è presente in tutto l'intestino. Il gruppo di rischio comprende pazienti con vene varicose, diabete, aterosclerosi.
  • Poliposi. Crescita eccessiva della mucosa nel colon.
  • La malattia di Crohn. Se non trattata, la patologia è pericolosa per un'alta probabilità di sviluppare il cancro.
  • La chemioterapia. Le cellule intestinali sono danneggiate o distrutte.

Il dolore nell'addome inferiore spesso accompagna la gravidanza tardiva o diventa una manifestazione della sindrome dell'intestino irritabile. In entrambi i casi, la situazione può essere corretta modificando la dieta.

I sintomi del dolore intestinale

Le sensazioni spiacevoli nello stomaco possono essere di natura diversa:

  1. Spasmo acuto intenso. Le crisi a breve termine sono associate ad avvelenamento, infezione, appendicite e disbiosi a lungo termine, colite ulcerosa.
  2. Dolore dopo aver mangiato.
  3. Il disagio doloroso è insito nell'infiammazione cronica a lento movimento.
  4. Crampi sotto forma di contrazioni.

Considerando esattamente dove fa male l'intestino, puoi fare un'ipotesi sulle cause della patologia:

  • Sensazioni spiacevoli in basso a destra indicano appendicite.
  • Se sei disturbato dal disagio sul lato sinistro, vale la pena esplorare il colon sigmoideo.
  • Quando il basso addome nel centro fa male, l'enterite è possibile.
  • Lo spasmo versato parla della sconfitta di tutti i reparti - enterocolite.

Oltre al sintomo principale sotto forma di disagio tollerabile o acuto, altri segni completano il quadro:

  • Nell'ischemia intestinale vi è una costante nausea incontrollabile, feci molli, la pressione sul peritoneo porta ad un aumento dello spasmo. Il sanguinamento non è escluso.
  • Se la poliposi si sviluppa con una proliferazione sulle pareti di escrescenze benigne, il dolore nell'intestino appare già nelle ultime fasi. Lo stomaco può essere doloroso, lo svuotamento è difficile a causa della costipazione regolare.
  • Nella malattia di Crohn, che si sviluppa sullo sfondo dell'infiammazione cronica, il piccolo, grande, retto viene contemporaneamente colpito. I pazienti con questa diagnosi non hanno appetito, la temperatura aumenta, si verifica diarrea, le feci si trovano nelle feci, muco.

In quest'ultimo caso, il ritardo nel trattamento è irto di non solo anemia, ma anche oncologia.

Cosa fare se le viscere fanno male

La selezione di metodi appropriati per eliminare gli spasmi è possibile solo dopo aver individuato la causa del disagio. Per fare ciò, pianificare una serie di misure diagnostiche:

  • Analisi delle feci - coprogram. Sulla base dei risultati ottenuti, è possibile capire quanto sia completo il processo di digestione.
  • L'analisi batteriologica è appropriata se è necessario determinare l'agente eziologico dell'infezione o per capire come viene distribuita la flora intestinale benefica e patogena.
  • Endoscopia. Per questo, un tubo in fibra ottica dotato di una fotocamera viene eseguito attraverso lo stomaco, valutando la struttura della mucosa.
  • Esame radiografico - eseguito con un mezzo di contrasto (miscela di bario). Con il suo aiuto, è possibile stimare quanto sono cambiate le pareti intestinali, come progredisce il cibo digeribile.

Quando non è chiaro quale tipo di antidolorifico è necessario in un determinato momento, è consigliato prima di una visita dal medico o da una visita in ambulanza:

  1. Bere antispasmodico. Nella maggior parte dei casi, un buon effetto dà No-shpa.
  2. Trova la posizione ottimale del corpo in cui lo spasmo si placa.
  3. Se la condizione viene ripristinata entro mezz'ora, procedere alle procedure che guariscono l'intestino. Puoi iniziare con un massaggio dell'addome.
  4. Quando il gonfiore è espresso, l'assunzione di preparati speciali non interferirà. Ad esempio, dopo aver bevuto Smektu o carbone attivo.

Alcuni momenti sono negoziati a seconda del tipo di spasmo.

Dolore acuto

In questa situazione, l'assunzione di antidolorifici a casa non darà risultati. È necessario chiamare un'ambulanza il più presto possibile, dal momento che il medico deve prescrivere la terapia. Prima del suo arrivo, il paziente ha bisogno di riposo completo.

Dolore sordo

La causa del disagio può essere sia lieve che piuttosto grave. La torsione dell'intestino, l'elmintiasi massiva, il processo adesivo o neoplastico non sono esclusi. Il trattamento, come nel caso precedente, è lungo e viene prescritto solo dopo un esame approfondito.

Dolore lancinante

Di norma, la comparsa di spasmi acuti non dipende dal consumo di cibo o dall'attività fisica. La particolarità della condizione è il rapido sollievo della sindrome e il suo ritorno nel tempo. Per il sollievo, prendi antispastici, ma quando ripeti un attacco, devi andare dal medico.

Dolore dopo aver mangiato

Se c'è una connessione diretta tra nutrizione e spasmi, la causa principale dello stato negativo è il carico eccessivo sullo stomaco e l'irritazione delle mucose. Quando prevale il disagio notturno, si può sospettare un'ulcera.

Per lisciare i sintomi, escludere cibi piccanti e pesanti dalla dieta, rifiutarsi di fare uno spuntino senza uno spuntino. È anche indesiderabile usare piatti troppo freddi o caldi.

Dolore costante

Una patologia comune con crampi a lunga durata è la sindrome dell'intestino irritabile. Procede con uno sgabello sconvolto. È possibile sia la diarrea che la difficoltà di andare in bagno a causa della stitichezza. Entrambi gli stati sono accompagnati da crampi pronunciati, flatulenza.

Le persone con un sistema nervoso instabile, bassa resistenza allo stress sono soggette a questa malattia. I soggetti a rischio e quelli che non conducono uno stile di vita attivo si nutrono di prodotti di bassa qualità con un contenuto di fibre insufficiente. Un'altra categoria - le donne nel periodo della menopausa.

Cosa prendere per il dolore nell'intestino

Per eliminare gli spasmi in situazioni in cui la chirurgia non è indicata, viene praticata una terapia etiotropica completa:

  • Prendendo gli antibiotici - i farmaci sono necessari se viene diagnosticata un'infezione.
  • Probiotici: la presenza di batteri vivi è presente quando i test confermano uno squilibrio e le feci sono sconvolte.
  • Immunosoppressori. Sono presi da pazienti con colite ulcerosa, ostruzione intestinale. L'obiettivo della terapia è ridurre l'attività del sistema immunitario.

Allo stesso tempo, è previsto un trattamento patogenetico per garantire il corretto funzionamento del sistema digestivo. L'elenco comprende diversi elementi:

  • Mezzi enzimatici Aiutano ad accelerare il processo digestivo, eliminando il ristagno e la fermentazione del cibo. Le compresse sono ubriachi, seguendo rigorosamente le istruzioni - è importante determinare con precisione il dosaggio e osservare gli intervalli di tempo.
  • Assorbenti. I preparati farmaceutici di questo gruppo aiutano a liberare il corpo dalle sostanze nocive. Se, in presenza di spasmi, il paziente è nausea e si manifestano problemi alla pelle (eruzioni cutanee, comparsa di desquamazione), le misure per rimuovere le tossine diventano prioritarie.

Il trattamento non è privo di antispastici che influenzano i sintomi principali. Oltre al tradizionale No-shpy, possono essere prescritti farmaci miotropici di nuova generazione. Questi includono la duspatalina, che colpisce i muscoli lisci dell'intestino senza disturbare la peristalsi. Quando la situazione è aggravata dal processo infiammatorio, i farmaci non steroidei vengono iniettati nello schema per alleviare il dolore.

Dieta intestinale

Se ti preoccupi regolarmente per il disagio nello stomaco, il piano alimentare si basa sulle caratteristiche del funzionamento del tratto gastrointestinale. Per costipazione, seguire queste linee guida:

  • È utile mangiare pane integrale o di crusca, ma in quantità minime.
  • Frutta e verdura dovrebbero essere abbondanti.
  • Cereali preferiti - orzo, grano, orzo, grano saraceno.
  • Carne e pesce assumono solo varietà magre. Carote, cavoli, barbabietole vengono aggiunti ai brodi.
  • Si può bere acqua purificata non gassata, composta di frutta fresca o secca, succhi diluiti, tè.

Sotto il divieto di dolci con gelatina, gelatina, farina da forno di altissima qualità.

Se c'è una tendenza alla diarrea, è prevista una dieta che esclude l'irritazione delle mucose:

  • Porridge servito solo sotto forma di spazzato.
  • Carne e pesce sono cotti, portando il souffle alla consistenza.
  • Le zuppe sono bollite senza l'aggiunta di patate, pasta e montate allo stato di purè di patate.
  • La cotoletta e il pesce macinato sono fatti con riso.
  • Da bacche e frutti, la preferenza è data a frutti con proprietà astringenti: mela cotogna, mirtillo e corniolo.

In entrambi i casi, per rimuovere spasmi, tè forte e caffè, cipolle, aglio e ravanello sono esclusi dal menu.

Quale medico contattare

I medici di diverse specialità sono impegnati a risolvere i problemi con l'intestino:

L'ultima consultazione è necessaria solo se sospetti processi maligni.

Se vengono esclusi gravi malfunzionamenti, i problemi con lo stomaco vengono risolti semplicemente. La revisione delle abitudini, l'abbandono di uno stile di vita sedentario, un cibo difficile da digerire viene in soccorso. Aiuta a migliorare le condizioni e le tecniche di rilassamento che influiscono positivamente sia sul sistema nervoso che sul tratto gastrointestinale.

Cosa fare se il tuo intestino è ferito? Sintomi e trattamento

L'intestino non è solo il più grande organo dell'apparato digerente, ma anche il più funzionale. Qualsiasi guasto nel suo lavoro può dare a una persona un sacco di disagi e dolore. Se il tempo non diagnostica la causa del dolore nell'intestino, allora puoi saltare l'inizio dello sviluppo di una malattia grave che può essere estremamente pericolosa per una persona.

Intestini e le sue divisioni

Il tratto intestinale comprende sezioni come:

  • del colon;
  • intestino tenue;
  • intestino crasso;
  • appendice;
  • colon sigmoide;
  • retto;
  • ano.

Se la patologia è annotata in una di queste aree, allora la persona può dire in termini generali che il suo intestino è ferito. Perché a volte è difficile capire la posizione esatta del dolore e ancor più per determinare l'organo malato.

Tutte le aree dell'intestino si muovono uniformemente da uno a uno o addirittura in altri organi, quindi sembra che l'intestino sia dolente, ma in realtà è il fegato, o viceversa - una persona pensa che faccia male allo stomaco, e questo è il colon.

Inoltre, le donne spesso non presumono che sia l'intestino che fa male, ma danno la colpa a tutto sugli organi pelvici. Gli uomini non hanno questa abitudine e capiscono subito che non è solo lo stomaco che fa male, ma le viscere e il dottore vedono il dottore per una consultazione più veloce delle donne, che pensano di bere No-shpu e tutto passerà.

Dopotutto, può offuscare l'immagine e quindi stabilire la vera malattia sarà più difficile.

video:

Tipi di dolore

Il dolore è diverso per natura, durata e localizzazione. Ma queste tre caratteristiche possono consentire al medico di stabilire la diagnosi corretta il più presto possibile. Pertanto, è necessario sapere come si manifesta una malattia.

Se sei preoccupato di pugnalare, tagliare, opacizzare, affettare o tirare il dolore all'intestino, dovresti immediatamente consultare un medico per determinare la causa di questo sintomo. Questo è particolarmente importante se il dolore è notturno, interferisce con il sonno. Oltre alle malattie sopra menzionate, c'è ancora un enorme elenco di quelle malattie che causano dolore addominale.

Questi includono:

  • emorroidi;
  • processi infiammatori nel colon;
  • neoplasie intestinali maligne o benigne;
  • cancro intestinale;
  • sconfiggere elminti del corpo;
  • malattie virali o infettive.
fase emorroidi

E questa non è l'intera lista. Pertanto, per scoprire cosa fa male il tuo intestino, è necessario consultare un medico. Solo lui può scegliere il trattamento in base ai sintomi e alla diagnosi.

Consiglio E. Malysheva

Le emorroidi vanno via in una settimana, e gli "urti" si prosciugano al mattino! Al momento di coricarsi, aggiungere 65 grammi al bacino con acqua fredda.

Cause del dolore

Se determini dove fa male lo stomaco, dove cuoce o punge e i tuoi sospetti cadono sull'intestino, devi immediatamente consultare un medico per capire che cosa ha causato il dolore nell'intestino, che tipo di malattia ha causato la malattia.

Le cause del dolore nell'intestino possono essere:

  1. La popolazione umana intestinale di elminti. I parassiti come tenia a banda larga, nematodi, lamblia e altri spesso causano disagio nell'intestino.
  2. Dysbacteriosis. La microflora intestinale normale è inibita dall'influenza di antibiotici o microflora batterica patogena.
  3. Reazione autoimmune A volte per ragioni sconosciute, il corpo inizia a produrre anticorpi contro le proprie cellule sane, comprese le cellule della mucosa intestinale.
  4. A causa dell'infezione nel corpo, il colon si infiamma.
  5. Diminuzione della motilità intestinale. Le pareti non si restringono più e spostano le masse fecali in avanti, e lo sgabello allunga le pareti nell'intestino tenue o piccolo, causandone il dolore.
  6. La diarrea. Anche con un processo non patologico, la diarrea porta notevoli problemi al corpo. Frequenti movimenti intestinali acquosi contribuiscono al fatto che il retto e l'ano sono gravemente doloranti.
  7. Costipazione. C'è uno spasmo del tratto intestinale, masse fecali estendono le pareti e non permettono ai gas di sfuggire.
  8. Pancreatite cronica Il pancreas cessa di funzionare normalmente e rilascia gli enzimi necessari per la digestione e questo contribuisce alla digestione lenta del cibo. Leggi di più qui.
  9. Gravidanza. Il frutto preme strettamente l'intestino, a causa di ciò che inizia a ferire.

sintomi

Tutte queste malattie non sono accompagnate da dolore nell'addome da solo.

È sempre accompagnata dai seguenti sintomi:

  • diarrea o stitichezza, possono alternarsi tra loro;
  • muco, sangue, pus sono mescolati con le feci;
  • nausea;
  • vomito;
  • malessere generale e debolezza;
  • mal di testa;
  • rifiuto di mangiare;
  • drammatica perdita di peso;
  • febbre;
  • dolore lombare, gamba destra.

Cioè, se la causa di un dolore intestinale è una malattia, e non una gravidanza o altre condizioni fisiologiche, allora ci dovrebbero essere altri sintomi che aiuteranno il medico a stabilire la diagnosi.

Solo nel caso in cui sei sicuro che il tuo stomaco fa male, perché hai ingoiato, avvelenato, allora puoi provare ad affrontare il problema da solo. Ma se la ragione per te non è chiara, allora devi sottoporti ad un esame completo all'ospedale.

diagnostica

Puoi scoprire perché il tuo intestino è ferito esaminando uno specialista, un gastroenterologo.

Ti assegnerà tali test ed esami:

  • arrendersi delle feci alle uova;
  • feci per un coprogram che apprendono il contenuto delle feci, se ci sono residui di cibo non digerito;
  • semina batteriologica per l'esame della microflora;
  • esame colonscopico;
  • Radiografia del tratto digestivo;
  • Ultrasuoni degli organi addominali.

Dopo aver esaminato i risultati dei test, il medico trarrà una conclusione su quale malattia abbia causato il dolore intestinale. Ti dirà come rimuovere dolore e crampi.

Non prescriverà solo farmaci, ma anche una dieta e consiglierà di aderire alla routine quotidiana.

trattamento

Per liberarti dal dolore puoi bere un antispasmodico. In caso di malattie infettive, devono essere assunti farmaci antinfiammatori. Ma la terapia principale dovrebbe essere etiotropica, finalizzata all'eliminazione della causa. Cioè, è possibile utilizzare agenti antibatterici, antimicotici, antielmintici.

In una malattia autoimmune, il medico prescriverà immunosoppressori che sopprimeranno la risposta immunitaria alle cellule intestinali sane.

Se viene rilevato un tumore o un tumore, può essere necessario un intervento chirurgico.

Tutti questi metodi dovrebbero alleviare il paziente non solo dai dolori allo stomaco, ma anche dalla stessa causa della malattia.

Nella maggior parte dei casi, è necessario seguire una dieta speciale, che dovrebbe contenere prodotti magri, più cibo di origine vegetale (ad eccezione di alcune verdure), il paziente non può bere alcolici, mangiare fast food e altri cibi malsani.

Aiuto domestico

Non tutti vanno con impazienza dal dottore, perché non vogliono mettersi in fila, non vogliono prendere l'influenza o ARVI, rifiutano di bere antibiotici, perché fanno male al corpo, non vogliono sottoporsi a procedure "umilianti" come la colonscopia o la scansione del rettore.

Anche le emorroidi "trascurate" possono essere curate a casa, senza chirurgia e ospedali. Basta non dimenticare di mangiare una volta al giorno.

Pertanto, stanno cercando di risolvere il problema da soli, preferibilmente con rimedi popolari.

Per queste persone puoi consigliare cosa fare a casa:

  • bere un antispasmodico e prendere una posizione comoda in cui il dolore sarà meno evidente;
  • aspetta un po 'e guarda il risultato: se il dolore si è placato, il problema non è globale;
  • mangiare meno cibo, è preferibile mangiare frazionario e leggermente;
  • se c'è stitichezza, allora devi mettere delle candele o prendere un lassativo, puoi usare ingredienti naturali: fichi, prugne;
  • Un massaggio in senso orario dell'addome allevia il dolore nell'intestino e consente alle masse fecali di muoversi più velocemente verso l'uscita;
  • carbone attivo - un rimedio universale per il dolore nell'intestino e il gonfiore;
  • obbligo di conformità con il regime di bere - 2 litri di acqua al giorno;
  • una corretta alimentazione, è importante escludere i legumi, le bevande gassate, tutte acide, speziate, salate, pepe e fritte;
  • eseguire esercizi ed esercizi ginnici per attivare la motilità intestinale;
  • lo zenzero e la menta hanno un effetto benefico sul dolore intestinale;
  • decotto consigliato di camomilla o radice di liquirizia.

Dopotutto, se il tempo non diagnostica la malattia, allora si possono avere complicazioni che a volte portano addirittura alla morte.

Al fine di prevenire, dovresti condurre uno stile di vita sano, aderire a una dieta sana razionale, rinunciare a cattive abitudini, spostarti attivamente almeno un paio di ore al giorno. È importante visitare il medico almeno una volta all'anno per un esame di routine al fine di rilevare la malattia prima che entri in vigore e dare segni clinici.