Antagonisti della pompa protonica: farmaci

Una pompa protonica (pompa protonica) è una proteina che ha una struttura enzimatica e scambia ioni di idrogeno carichi positivamente per ioni di potassio positivi, indipendentemente dall'attività e dalla stimolazione dei recettori situati sullo strato di membrana basale delle cellule secretorie. I farmaci che bloccano l'attività di questa proteina inibiscono la funzione secretoria e sono usati per il trattamento combinato di condizioni, i cui sintomi e manifestazioni dipendono dall'acidità dell'ambiente gastrico. Riducono la secrezione di acido cloridrico nel lume del tratto gastrointestinale a causa dell'inibizione della pompa protonica nelle cellule della membrana epiteliale dello stomaco.

Antagonisti della pompa protonica: farmaci

Le droghe di questo gruppo sono state usate nella pratica gastroenterologica non molto tempo fa. Per la prima volta un farmaco in grado di sopprimere l'attività di H + / K + -ATPasi è stato ottenuto sperimentalmente nel 1974. Un anno dopo, il farmaco è stato rilasciato in circolazione industriale e ha iniziato a essere messo in pratica, e gli esperti hanno riconosciuto IPP come il principale gruppo di farmaci per il controllo degli acidi. I bloccanti della pompa protonica di massa iniziarono ad essere usati dal 1988 e gli studi condotti nei cinque anni successivi permisero di abbandonare la terapia chirurgica come principale metodo di trattamento dell'ulcera peptica.

Omeprazolo - storicamente il primo inibitore della pompa protonica

Indicazioni per l'uso

Tutti i farmaci appartenenti al gruppo degli inibitori della pompa del protone (protone) hanno le stesse indicazioni per la somministrazione. Nella maggior parte dei casi, questi farmaci sono inclusi nel regime di trattamento combinato per la gastrite - un'infiammazione infettiva o traumatica della mucosa gastrica con il possibile coinvolgimento dello strato sottomucoso nel processo. La gastrite si verifica approssimativamente in ogni quarto abitante di grandi insediamenti, pertanto, l'uso di IPP in gastroenterologia può essere considerato massiccio in questa categoria di pazienti.

Il meccanismo d'azione dell'IPP

Alcuni bloccanti della pompa protonica possono essere utilizzati per l'eradicazione del batterio Helicobacter pylori, il principale agente patogeno dell'infiammazione infettiva nello stomaco, resistente agli effetti degli ambienti acidi e della maggior parte dei farmaci antibatterici. Il protocollo per il trattamento della gastrite infettiva comprende tre linee, in ognuna delle quali gli inibitori della pompa protonica sono usati in combinazione con altri farmaci (preparazioni di bismuto, antibiotici) strettamente secondo uno schema specifico.

Insidioso batterio Helicobacter pylori

Altre indicazioni per la prescrizione di PPI sono:

  • duodenite (un tipo di enterite caratterizzata da lesioni del duodeno);
  • aumento della secrezione di gastrina, che si sviluppa sullo sfondo della crescita della formazione del tumore nel pancreas (adenoma pancreatico ulcerogeno);
  • ulcerazione della mucosa dello stomaco o delle sezioni iniziali dell'intestino tenue;
  • malattia da reflusso gastroesofageo (patologia ricorrente che si manifesta sullo sfondo dell'indebolimento dei muscoli dello sfintere esofageo e manifestata dal lancio regolare di contenuti gastrici nell'esofago);
  • pancreatite cronica;
  • disturbi dispeptici (come trattamento sintomatico).

L'IPP può essere utilizzato per il trattamento delle condizioni del tubo esofageo, accompagnato dalla formazione di siti epiteliali cilindrici. Tali patologie, come l'esofago di Barrett, sono condizioni precancerose e possono richiedere un uso prolungato di bloccanti della pompa protonica.

È importante! Il PPI in alcuni casi può essere usato per trattare la malattia da reflusso gastroesofageo, che è una complicazione dell'ischemia gastrica. La patologia si sviluppa sullo sfondo di disturbi circolatori nei vasi delle pareti gastriche e può portare alla completa necrosi tissutale.

Malattia da reflusso gastroesofageo (GERD)

Elenco di farmaci e istruzioni brevi

Di seguito è riportata una panoramica dei principali gruppi di farmaci correlati ai bloccanti della pompa protonica, nonché brevi istruzioni per l'uso.

Farmaci a base di pantoprazolo

Il pantoprazolo è uno degli inibitori più popolari della pompa protonica, che è ampiamente usato nei pazienti con gastrite cronica, pancreatite e ulcera gastrica e ulcera intestinale. Se i preparati di pantoprazolo sono prescritti per un lungo periodo, è importante considerare che riducono l'assorbimento di vitamina B12 e può causare anoressia in pazienti con bassa massa corporea.

Tabella. Preparazioni a base di pantoprazolo e loro dosaggio.

Fai attenzione! Farmaci contenenti pantoprazolo non devono essere usati durante la gravidanza e l'allattamento, così come nei bambini e negli adolescenti sotto i 18 anni di età. Il pantoprazolo deve essere attentamente prescritto a persone anziane e anziane, poiché con l'uso a lungo termine in questa categoria di pazienti il ​​rischio di una grave malattia renale aumenta fino alla completa disfunzione. È vietato assumere questi farmaci con alcuni farmaci antivirali usati per trattare l'infezione da HIV, ad esempio, Atazanavir.

"Omeprazole" e i suoi analoghi

"Omeprazolo" è considerato il farmaco più popolare per il trattamento delle malattie legate all'acido del tratto gastrointestinale. Lo strumento è utilizzato per il trattamento delle ulcere peptiche dell'intestino e dello stomaco e può essere utilizzato per la correzione di disturbi non specificati nel sistema digestivo, accompagnato da dolore allo stomaco, bruciore di stomaco, rigurgito acido e altri sintomi di aumento della secrezione di acido cloridrico. Il farmaco è disponibile sotto forma di capsule contenenti 20 mg di omeprazolo e ha un costo molto basso (circa 24 rubli), che nella maggior parte dei casi lo rende il farmaco di scelta per il trattamento di varie categorie sociali di pazienti.

Il dosaggio giornaliero di farmaci omeprazolo è 20-40 mg (1-2 capsule). La durata del trattamento dipende dalla malattia di base e dalle complicanze correlate. Corsi brevi (fino a 7-10 giorni) sono prescritti durante l'esacerbazione dell'ulcera peptica e per l'eradicazione di Helicobacter pylori (in combinazione con antibiotici). L'uso prolungato (fino a sei mesi) è indicato per forme ricorrenti di esofagite da reflusso - in questo caso, il farmaco viene applicato 1 capsula al giorno.

Gli analoghi di "Omeprazole" sono:

  • Ortanolo (342 rubli);
  • Omez (73 rubli);
  • "Ultop" (116 rubli);
  • Omitoks (118 rubli);
  • Ulkozol (269 rubli);
  • "Losek" liofilizzato (1662 rubli).

È importante! L'uso prolungato di Omeprazolo e dei suoi analoghi influisce negativamente sul sistema muscolo-scheletrico e aumenta il rischio di lesioni e fratture delle ossa (specialmente le articolazioni dell'anca).

L'efficacia di rabeprazolo e suoi sostituti

Rabeprazolo è una sostanza sotto forma di sale di sodio del gruppo di bloccanti della pompa protonica, che ha un effetto antiulcera. I farmaci basati su di esso non sono così ampiamente utilizzati per il trattamento di patologie del tratto gastrointestinale, dal momento che la sua biodisponibilità è inferiore del 10-15% rispetto a omeprazolo e pantoprazolo. Tuttavia, il farmaco ha molti vantaggi, ad esempio:

  • non ha un effetto stimolante e inibitorio sul sistema nervoso centrale e sulla funzione respiratoria;
  • blocca la fase finale della produzione di acido cloridrico;
  • possiede un'elevata somiglianza chimica con le cellule di grasso;
  • penetra facilmente nelle cellule parietali dello stomaco e aumenta la secrezione di bicarbonato.

L'effetto di Rabeprazolo inizia 40-60 minuti dopo la sua somministrazione. La massima concentrazione plasmatica viene raggiunta entro 2-4 ore dal momento della somministrazione orale o parenterale. Il dosaggio di "Rabeprazolo" e dei suoi analoghi è di 10-20 mg al giorno. Il corso della terapia dipende dalla diagnosi principale, dal suo stadio, dal grado di danno allo stomaco e all'intestino e dall'acidità dell'ambiente gastrointestinale. Gli esperti ritengono che la durata ottimale dell'assunzione di Rabeprazolo sia compresa tra 4 settimane e 2 mesi.

Tabella. Analoghi di "Rabeprazol" e il loro costo.

Portabilità di IPP

Nella maggior parte dei casi, i bloccanti della pompa protonica sono ben tollerati dai pazienti, sebbene l'incidenza degli effetti indesiderati nei diversi gruppi di età possa variare dal 13 al 31%. Molto spesso, le reazioni negative sullo sfondo del trattamento sono registrate nei pazienti anziani (oltre i 50 anni). Possono essere correlati al funzionamento del sistema immunitario (reazione allergica) o nervoso. Le persone anziane si lamentano spesso di mal di testa, disturbi del sonno, vertigini, sonnolenza e irritabilità che si verificano dopo l'assunzione del farmaco. Con l'uso prolungato (più lungo di 1 mese), alcuni pazienti sono stati diagnosticati con disturbi depressivi lievi e moderati, quindi, le persone con una predisposizione all'instabilità psico-emotiva non dovrebbero prescrivere un IPP per più di 4 settimane.

La sonnolenza è uno dei possibili effetti collaterali.

Gli effetti collaterali tipici tipici di questo gruppo di farmaci sono:

  • dolori addominali;
  • sgabello sconvolto;
  • nausea;
  • taglio nella parte superiore dell'addome;
  • vomito (raramente);
  • costipazione;
  • flatulenza con sindrome del flutus.

Alcuni, con una riduzione dell'immunità locale delle mucose, sviluppano la stomatite, che richiede un trattamento sintomatico aggiuntivo.

Nelle persone con ridotta immunità e patologie degli organi respiratori, rare complicazioni di IPP sono malattie delle vie respiratorie (faringite, rinite, infiammazione dei seni paranasali, danni ai bronchi e ai bronchioli). In circa il 2-3% dei pazienti sono stati osservati casi isolati di sindrome convulsiva, mialgia e disturbi della coagulazione.

Gli IPP possono essere prescritti per i bambini?

Nonostante il fatto che in Europa le droghe di questo gruppo siano ampiamente utilizzate nella pratica pediatrica, in Russia l'uso di bloccanti di pompa protonica nei bambini e negli adolescenti è proibito a causa della mancanza di dati di ricerca sulla sicurezza del trattamento di questa categoria di pazienti. Gli esperti nel campo della gastroenterologia ritengono che la prescrizione di un IPP per i bambini di età superiore a 6 anni sia giustificata in alcuni casi, il che è confermato dalla pratica positiva a lungo termine dei gastroenterologi di Francia, Germania, Gran Bretagna e Danimarca. In questi paesi, è consentito prescrivere inibitori della pompa protonica ai bambini se ci sono forti indicazioni dall'età di tre anni.

Inibitori della pompa protonica

Cosa devi sapere prima di iniziare il trattamento?

Se a un paziente viene prescritta una IPP, è necessario escludere completamente possibili lesioni maligne dell'intestino e dello stomaco, che possono avere gli stessi sintomi delle patologie croniche delle mucose del tratto gastrointestinale. Inoltre, l'uso a lungo termine di farmaci in questo gruppo può di per sé aumentare il rischio di crescita di tumori maligni, quindi il compito degli specialisti è di condurre una gamma completa di diagnostica secondaria volta a identificare malattie e disturbi associati. I pazienti con malattie epatiche devono essere sotto la supervisione di uno specialista durante i primi tre giorni di trattamento al fine di valutare la frequenza e l'intensità degli effetti collaterali e, se necessario, regolare il regime di trattamento. Lo stesso vale per le persone con disfunzione renale parziale.

È importante! Alcuni bloccanti della pompa protonica, ad esempio i prodotti a base di rabeprazolo, possono causare mal di testa e aumento della sonnolenza, pertanto le persone che lavorano in posizioni che richiedono un'elevata concentrazione di attenzione devono prestare attenzione durante il trattamento. Se il paziente ha notato che è sonnolento, dovrebbe consultare un medico per correggere il regime di trattamento o per emettere un elenco di invalidità temporanea. Il lavoro con gravi effetti collaterali durante il trattamento è inaccettabile.

Bisogna fare attenzione quando si tratta

IPP è un gruppo di farmaci che sono obbligatori per il trattamento di patologie dell'apparato digerente, accompagnati da una violazione dell'acidità. Nonostante la relativa sicurezza, dovrebbero essere prescritti solo da un medico, in quanto un uso improprio può causare effetti collaterali indesiderati e complicanze. Molto spesso, durante il trattamento, è necessaria la correzione del regime di dosaggio, pertanto l'auto-medicazione con farmaci di questo gruppo è inaccettabile.

Pro e contro dei farmaci inibitori della pompa protonica

Ulcera, gastrite e alcune altre malattie sono tra le patologie più gravi del tratto gastrointestinale, che negli esseri umani raramente si sviluppano. I problemi secretori associati alla produzione di succo gastrico sono molto più comuni (possono essere prodotti in un volume grande o, al contrario, ridotto). Gli inibitori della pompa protonica, chiamati anche bloccanti della pompa dell'idrogeno, aiutano a far fronte a questo problema. Circa esattamente come influenzano il sistema digestivo, quali sono i loro vantaggi e nomi specifici saranno discussi di seguito.

Che cosa sono gli inibitori della pompa protonica - il meccanismo d'azione

Le preparazioni di pompe protoniche sono utilizzate per trattare il tratto digestivo. A contatto con il corpo umano, passano lo stomaco, poi l'intestino tenue, in cui si dissolvono completamente. Avanti:

  • penetrare attraverso la membrana nelle cellule della mucosa della superficie dello stomaco, dove si concentrano nei tubuli secretori;
  • con un aumento del livello di acidità, i componenti della preparazione vengono attivati, trasformandosi in solfenammide tetraciclica carica;
  • assorbe l'acido cloridrico originario dello stomaco, cambia il suo grado di ossidazione (dovuto ai legami covalenti) e gradualmente lo rimuove dal corpo.

La validità dei farmaci delle serie presentate varia da 30 a 48 ore. Può sembrare che sia un periodo piuttosto lungo, ma è per un periodo di tempo così lungo che si scopre di neutralizzare completamente l'acidità aumentata dello stomaco, con cui nessun'altra formula può farcela. Tuttavia, questo non è tutti i benefici dei farmaci che meritano attenzione.

I benefici di questi farmaci

L'IPP ha una lista impressionante di benefici. Oltre all'efficacia degli effetti sul sistema digestivo, come menzionato in precedenza, non dovremmo dimenticare un elenco non meno significativo di indicazioni. Questi includono:

  • malattie associate agli acidi dello stomaco, del duodeno e dell'esofago;
  • lesioni ulcerative dello stomaco e dell'intestino;
  • malattie associate con l'infezione da Helicobacter pylori;
  • bruciore di stomaco cronico;
  • gastro.

Un altro fattore è il numero minimo di effetti collaterali, ad esempio, rispetto ad altri farmaci. L'insorgenza di tali reazioni è possibile solo nel caso dell'uso di compresse o altre forme di farmaci in quantità superiore alla norma. Pertanto, le sostanze medicinali presentate sono più efficaci nella lotta contro l'aumento della secrezione gastrica e il loro uso è pienamente giustificato a causa di tutti i vantaggi.

Elenco degli inibitori della pompa protonica di nuova generazione

L'elenco dei farmaci comprende diversi gruppi, vale a dire prodotti a base di lansoprazolo, omeprazolo, pantoprazolo e altri principi attivi. Ogni gruppo di farmaci ha le sue caratteristiche di utilizzo, vantaggi e svantaggi. Controlla ogni categoria per vedere che cosa è giusto per te.

Tuttavia, non raccomandiamo l'uso di questi farmaci da soli senza prescrizione medica.

Prodotti a base di lansoprazolo

Prima di tutto, vorrei parlare dei nomi preparati sulla base del lansoprazolo, perché sono caratterizzati dal grado più significativo di riassorbibilità.

Akrilanz

Questo strumento è disponibile sotto forma di capsule, nella confezione possono essere presenti rispettivamente 10, 20 e 30 compresse. Il costo di Acrylanza da 240 rubli. L'agente presentato viene applicato nei seguenti casi:

  • malattia ulcerosa del duodeno e dello stomaco durante la fase acuta;
  • forma erosivo-ulcerativa di esofagite;
  • ulcere stressanti del sistema digestivo;
  • Eradicazione di Helicobacter pylori;
  • forma non ulcerosa di dispepsia.

Lo svantaggio principale può essere considerato un elenco significativo di controindicazioni, nonché degli effetti collaterali.

Parlando di quest'ultimo, prestare attenzione al mal di testa, aumentare o diminuire l'appetito, tosse meno comune e forme più specifiche di problemi con i bronchi o i polmoni. Allo stesso tempo, Acrilanza è caratterizzato da un alto grado di efficacia nella lotta contro le malattie precedentemente presentate. Questo è il motivo per cui molti pazienti interrompono la loro attenzione.

Si raccomanda di prenderlo dentro senza masticare. Questo può essere fatto indipendentemente dall'uso del cibo. Ad esempio, nel caso di un'ulcera allo stomaco o della sua forma stressante, si tratta di utilizzare 30 mg una volta al giorno, preferibilmente al mattino. Il tasso di recupero è da due a quattro settimane.

Il feedback sull'uso di queste compresse è estremamente positivo. Le persone che hanno assunto Acrylans, notano il suo alto grado di efficienza, l'effetto più lieve sul corpo e un costo moderato. Gli oppositori di questo strumento dalla categoria di IPP lamentano la presenza di effetti collaterali che erano superflui nel trattamento del tratto gastrointestinale.

Lantsid

Come Acrylans, Lantsid è disponibile in forma di capsule. È usato nei disordini dispeptici, ulcerazione dello stomaco e del duodeno, così come nella sindrome di Zollinger-Ellison. Il vantaggio del farmaco dovrebbe essere considerato effetti lievi sul sistema digestivo e il numero minimo di effetti collaterali.

Allo stesso tempo, la Lancid ha anche alcuni inconvenienti, ad esempio l'inammissibilità dell'uso durante la gravidanza e gravi restrizioni al periodo dell'allattamento al seno. Notando le altre caratteristiche di questa preparazione della pompa protonica, prestare attenzione a:

  1. Applicazione dei mezzi all'interno, al mattino, preferibilmente prima di mangiare. Le capsule vengono ingerite completamente, senza preventiva masticazione.
  2. Il corso di recupero con l'uso di Lancid viene in genere calcolato per due o quattro settimane. Tuttavia, ad esempio, con patologia ulcerosa, la terapia può durare fino a otto settimane.
  3. L'importanza di escludere il cancro prima di usare il farmaco. Con il cancro, tale trattamento sarà semplicemente inaccettabile.

Costo Lantsida da 300 rubli. Se credi alle recensioni su questo farmaco, il suo uso è facilmente tollerato dai pazienti. L'uso di mezzi prima di mangiare non ha un impatto negativo sui processi di digestione del cibo, al contrario - li migliora. Ecco perché Lantsid è apprezzato da molti pazienti con elevata acidità dello stomaco.

Prodotti basati su Omeprazolo

I farmaci a base di omeprazolo sono più spesso usati per trattare un aumentato grado di secrezione gastrica. Sono caratterizzati da efficienza anche nel trattamento delle lesioni ulcerative, nonché relativamente a basso costo.

Allo stesso tempo, questa non è una nuova generazione di farmaci, quindi ogni anno c'è un declino nel loro uso, poiché i pazienti con problemi gastrointestinali passano ad altri farmaci.

La classica forma di rilascio di Omez è una capsula con rivestimento enterico. C'è un'altra opzione, vale a dire, Omeza Insta, che viene prodotta sotto forma di polvere per la successiva preparazione di una sospensione.

Le indicazioni per l'uso di questo preparato rappresentativo di protone, o pompa di idrogeno sono numerosi, vale a dire:

  • profilassi, esclusione delle riacutizzazioni in caso di lesioni ulcerative dello stomaco e del duodeno;
  • la presenza di sintomi di esofagite da reflusso;
  • ipersecrezione dello stomaco, innescata da manifestazioni sistemiche di mascidosi, adenomatosi;
  • eccezione Helicobacter pylori.

Lo svantaggio principale delle compresse e della forma in polvere deve essere considerato la necessità di utilizzare il prodotto in quantità significative per ottenere il risultato rigenerativo ottimale. A questo proposito, c'è la probabilità di effetti collaterali. In media, il prezzo di Omez è di circa 220-250 rubli per 30 capsule, mentre cinque bustine costano 80-90 rubli.

Il feedback su questo farmaco è positivo. Tuttavia, molte persone prestano attenzione al fatto che non usano più Omez come principale agente terapeutico, ma solo per la prevenzione. Inoltre, un altro vantaggio dello strumento è l'accettabilità dell'uso per il trattamento di bambini e donne incinte.

Bioprazol

Un altro agente appartenente alla gamma di pompe protoniche è Bioprazolo. Il meccanismo d'azione è completamente determinato dalla composizione di questo farmaco, motivo per cui è efficace in malattie come l'esacerbazione di ulcera peptica, esofagite da reflusso, Helicobacter pylori (come parte di un trattamento in tre fasi). Parlando delle caratteristiche del farmaco presentato, gli esperti prestano attenzione al fatto che:

  1. Le capsule sono tradizionalmente prese al mattino, non è consigliabile masticarle. Allo stesso tempo, puoi bere una piccola quantità d'acqua prima di un pasto o, ad esempio, durante un pasto.
  2. Non c'è interazione con altri antiacidi, motivo per cui Bioprazolo non ha senso usare come parte di una terapia complessa per eliminare il bruciore di stomaco e altre patologie.
  3. Ad oggi, questo farmaco è abbastanza difficile da trovare in una farmacia. Il suo costo non supera i 50 rubli.

Recensioni di bioprazolo positivo. Annotano l'efficacia di questo farmaco, la sua innocuità per il fegato e altri organi interni, anche in un contesto di uso frequente. Allo stesso tempo, ci sono alcuni svantaggi, per esempio, un elenco significativo di controindicazioni. Ecco perché prima di usare Bioprazolo si consiglia di consultare un gastroenterologo.

Basato su pantoprazolo

Il gruppo di protoni presentato di inibitori di pompa è caratterizzato da una certa caratteristica, vale a dire, un effetto attento sulla superficie mucosa dello stomaco. A questo proposito, il corso di recupero potrebbe essere lungo, il che eliminerà possibili recidive.

Kontrolok

Lo strumento presentato è disponibile in due forme, vale a dire sotto forma di compresse e in polvere. Indicazioni per l'uso sono diagnosi come ulcera e gastrite erosiva, GERD, la diffusione di Helicobacter pylori, così come la terapia e la prevenzione delle ulcere da stress.

A seconda della particolare forma di rilascio, l'algoritmo per l'utilizzo del farmaco varierà: i tablet utilizzano un ciclo di sette o più giorni, una unità ciascuno, con un bicchiere d'acqua, indipendentemente dall'assunzione di cibo. La polvere è usata per via orale (se è impossibile usarla per via endovenosa), non più di 40 mg al giorno.

Parlando delle caratteristiche di Kontrolok, prestate attenzione alla possibilità di utilizzo durante la gravidanza e l'allattamento. Tuttavia, la terapia deve essere effettuata con la massima cura. Lo svantaggio della composizione è un numero significativo di effetti collaterali, così come basse interazioni farmacologiche. A questo proposito, Kontrolok non può essere utilizzato per il trattamento contemporaneo dell'insufficienza multiorgano. Il costo delle compresse è da 350 rubli, in polvere - da 400 rubli.

Secondo le revisioni, l'uso di questo farmaco da parte di una pompa protonica può raggiungere anche se non è il risultato terapeutico più veloce, ma sostenibile. Particolare attenzione viene data alla possibilità di utilizzare come agente profilattico in dosaggi minimi. Per lo stesso, per evitare reazioni avverse, è importante seguire le istruzioni del gastroenterologo.

Nolpaza

Questo farmaco è disponibile in due dosaggi, cioè 20 e 40 mg. Una delle caratteristiche dello strumento è l'inammissibilità dell'uso dei minori, vale a dire fino all'età di 18 anni. Di solito si raccomanda l'uso di Nolpaz una volta al giorno, preferibilmente al mattino. Parlando delle indicazioni per l'uso di questo farmaco, prestare attenzione a:

  • GERD e suoi sintomi - bruciore di stomaco, dolore durante la deglutizione, rilascio di impurezze acide dopo aver mangiato cibo;
  • lesioni erosive e ulcerative dello stomaco e del duodeno;
  • Eradicazione di Helicobacter - di solito in combinazione con due tipi di antibiotici;
  • sindromi associate ad un aumento della secrezione gastrica.

Lo svantaggio di Nolpase è l'incapacità di usare in certe forme di carenza vitaminica, ad esempio B12, così come la necessità di un monitoraggio costante da parte di un medico quando si usa sistematicamente il farmaco. Allo stesso tempo, questo farmaco può essere parte del trattamento per il rene e l'insufficienza epatica, il che è un vantaggio enorme. Il costo dei fondi - da 200 rubli.

Recensioni Nolpaza positivo a causa di una vasta gamma di indicazioni, così come l'ammissibilità dell'uso nella patologia dei reni o del fegato.

Tuttavia, molti sottolineano la necessità di un uso a lungo termine del rimedio per le malattie croniche dell'apparato digerente, indicandolo come uno svantaggio.

Basato su raboprozolo

Secondo gli esperti, i farmaci del gruppo presentato fanno un lavoro eccellente anche con malattie croniche che causano il bruciore di stomaco. Tra le droghe sulla base di rabeprazolo, Zulbex e Rabelok si distinguono, ma Bereta rimane la droga più popolare.

berretto

La nuova generazione di farmaci presentati arriva sotto forma di pillola. Presta attenzione alle seguenti caratteristiche chiave dei berretti:

  1. Fornire l'effetto anti-ulcera. Identifica la secrezione basale e stimolata dell'acido cloridrico, mentre la natura dello stimolo non ha importanza.
  2. Assorbimento riuscito e rapido nella parete dello stomaco. L'uso dei berretti può essere effettuato indipendentemente dall'uso del cibo, poiché quest'ultimo non influisce sul suo assorbimento.
  3. Controindicazioni all'uso del farmaco dovrebbero essere considerate la gravidanza, la fornitura di allattamento al seno, nonché un maggiore grado di sensibilità a uno qualsiasi dei componenti del farmaco.

Lo svantaggio di Berets è l'impossibilità di combinarlo con determinati farmaci, oltre alle controindicazioni che sono state indicate in precedenza. Il costo di questo farmaco è in media di 400 rubli, a seconda del dosaggio.

Secondo le recensioni, Bereta è caratterizzata da un'elevata efficienza. Tuttavia, alcuni segnalano la breve durata del trattamento. Inoltre, l'inammissibilità dell'uso di berretti con alcune pillole, costringendoli a cercare i suoi analoghi, nonostante il fatto che lo strumento è facilmente tollerato dal corpo e ben assorbito.

Esomeprazolo Basato

Una caratteristica della categoria di farmaci presentata dovrebbe essere considerata che i componenti attivi rimangono nel corpo umano per molto tempo. A questo proposito, i gastroenterologi spesso insistono sull'uso del dosaggio minimo una volta al giorno.

Nexium

Il farmaco presentato è utilizzato dal gruppo di inibitori della pompa protonica per GERD, lesioni ulcerative dello stomaco e del duodeno 12, iperacidità del succo gastrico, così come nel caso di sanguinamento gastrointestinale di diagnosi non specificata e con alcune altre diagnosi. Le caratteristiche dei fondi dovrebbero essere considerate:

  • la rapida comparsa di un effetto terapeutico, vale a dire dopo 60 minuti, in media;
  • possibilità di utilizzo da parte di bambini e adulti, indipendentemente dall'uso del cibo;
  • utilizzare non più di una compressa al giorno, con il lavaggio obbligatorio con acqua per l'assorbimento ottimale del farmaco.

Gli svantaggi di Nexium comprendono un numero significativo di controindicazioni, incluso l'ultimo trimestre di gravidanza, oltre a insufficienza renale ed epatica. Il costo del farmaco è di 250 rubli.

Il feedback sull'uso di questo farmaco è positivo. Presta attenzione alla sua efficacia e al rapido impatto. Allo stesso tempo, un gran numero di controindicazioni limita il tasso di recupero, e quindi deve cercare analoghi di Nexium. Inoltre, molti non sono soddisfatti della necessità di un uso a lungo termine del farmaco per garantire i massimi risultati ed escludere le ricadute.

Preparazioni di una nuova generazione dal gruppo di inibitori della pompa protonica (bloccanti)

Il trattamento dei problemi con il tratto gastrointestinale assume un ruolo fondamentale nella terapia. Malattie associate a compromissione delle funzioni di formazione degli acidi dello stomaco, più della metà della popolazione soffre. Influenzano le prestazioni, porta disagio, ma ci sono farmaci che alleviano le condizioni che aiutano a far fronte ai sintomi e migliorare la qualità della vita. Uno di questi gruppi di farmaci sono i bloccanti della pompa protonica.

IMPORTANTE DA SAPERE! Un cambiamento nel colore delle feci, diarrea o diarrea indica la presenza nel corpo. Leggi di più >>

Una pompa protonica, una pompa di idrogeno o una adenosina trifosfatasi di idrogeno e potassio (H / K-ATPasi) è un enzima che causa la secrezione di acido cloridrico nello stomaco, costituito da una catena polipeptidica complessa, che include residui di amminoacidi. È presente in grandi quantità nelle cellule parietali della mucosa dell'organo.

Grazie alla pompa protonica, lo ione idrogeno (H +) rilasciato nella reazione di decomposizione dell'acido carbonico viene trasportato dal citoplasma nella cavità dello stomaco e lo ione di potassio (K +) entra invece nella cella. Lo scambio richiede il dispendio di energia, la cui fonte è la molecola di ATP idrolizzata. Con l'aiuto di un gradiente di concentrazione, gli ioni cloro (Cl-) vengono rilasciati dalla cellula parietale, legandosi nel lume dei canalicoli dello stomaco con ioni idrogeno, con conseguente acido cloridrico (HCL). È necessario per la digestione del cibo e la distruzione dei germi. Quando l'iperfunzione delle cellule parietali si verifica una maggiore formazione di acido, questa condizione è chiamata ipercloridria. Provoca irritazione allo stomaco e disagio.

Inibitore è il nome di una sostanza che dovrebbe inibire i processi enzimatici. Tali farmaci comprendono i bloccanti delle pompe di idrogeno, destinati al trattamento delle malattie del tratto gastrointestinale, accompagnati da una maggiore produzione di acido.

Il meccanismo della loro azione si basa sull'inibizione dell'enzima H + -K + -ATPasi ("pompa protonica"). Il farmaco viene assunto per via orale sotto forma di compresse o capsule, assorbito attraverso la membrana mucosa dell'intestino tenue, passa attraverso il fegato attraverso il sangue e si accumula nei tubuli secretori dello stomaco, dove blocca lo stadio finale della produzione di acido cloridrico. Questo riduce il livello delle secrezioni stimolate e basali, riduce i sintomi del bruciore di stomaco, il disagio nella regione epigastrica, il gusto amaro in bocca.

Indicazioni per l'assunzione di inibitori della pompa protonica (PPI):

  • ulcera gastrica e duodenale;
  • gastrite erosiva;
  • Gastropatia da FANS (comparsa di ulcere a causa dell'uso prolungato di farmaci anti-infiammatori non steroidei - Ketorol, Diclofenac);
  • La sindrome di Zollinger-Ellison (un tumore maligno chiamato gastrinoma, provoca un aumento della secrezione di acido cloridrico);
  • ulcere formate sotto forte stress;
  • esofagite da reflusso (malattia da GERD, in cui il contenuto dello stomaco viene gettato nell'esofago, erodendo così la mucosa);
  • erosione e ulcere associate al batterio helicobacter pylori (il trattamento è complesso con altri farmaci).

Controindicazioni:

  • alta sensibilità al farmaco;
  • età da bambini fino a 13 anni (durante questo periodo c'è una crescita e la formazione dei sistemi del corpo, i farmaci possono provocare un malfunzionamento);
  • gravidanza in corso (1 ° trimestre, poi - con il consenso del medico curante), il periodo di allattamento (gli studi non sono stati condotti, quindi non ci sono prove di base).

Le malattie con elevata produzione di acido cloridrico hanno valori di pH diversi. Ad esempio, la cicatrizzazione delle ulcere duodenali si verifica a un pH superiore a 3,2 durante il giorno e per uccidere il batterio helicobacter pylori, è necessario un terreno debolmente acido, il pH è uguale o superiore a 5.

Sulla base della patologia e del pH, il medico seleziona un regime di trattamento adeguato, prescrive il dosaggio e la durata della somministrazione dei bloccanti della pompa protonica.

Questi farmaci sono superiori a tutti gli altri agenti antisecretori in termini di efficacia e sicurezza. Ci sono attualmente due generazioni di PPI e combinazioni con altri farmaci. Elenco dei nomi di tablet:

Prodotto e messo in servizio nel 1989. Il farmaco più comune nella pratica terapeutica per il trattamento dello stomaco. La sua efficacia è stata dimostrata da anni di utilizzo e molti studi su gruppi di persone con varie malattie.

La biodisponibilità (questa è la quantità di sostanza che ha raggiunto il sito di azione dopo l'aspirazione e la trasformazione nel fegato) è del 35-45%. La concentrazione massima in plasma avviene in 30-60 minuti. L'emivita è di 1 ora. Rimosso dai reni. Dopo una singola dose orale, Omeprazolo si verifica entro la prima ora e dura per 24 ore, l'effetto massimo viene raggiunto dopo 2 ore. Dopo aver interrotto l'uso del farmaco, l'attività secretoria viene completamente ripristinata in 3-5 giorni.

Viene assunto per via orale, acqua potabile (le capsule non possono essere masticate). Nominato da 1-2 pezzi (20-40 mg) per 2-4 settimane. Il corso del trattamento dipende dalla forma della malattia ed è determinato dal medico in base agli standard di cura.

La versatilità di questo farmaco è che può essere utilizzato in lunghi cicli di terapia senza paura di un effetto cancerogeno sullo stomaco. La via di somministrazione non influisce sulla farmacocinetica, cioè può essere assunta sia per via orale che per via endovenosa. Più efficace in un ambiente altamente acido (pH 3), praticamente inattivo ad alti valori di pH. Ha proprietà antihelicobacter e migliora l'effetto di altri farmaci contro il pylori helicobacker.

L'effetto dopo una singola dose appare rapidamente e dura per circa 24 ore. Riduce i sintomi e aumenta la guarigione delle ulcere duodenali. Una dose di 40 mg mantiene valori di pH> 3 per più di 20 ore. Dopo un ciclo di trattamento di 2 settimane (40 mg una volta al giorno), si registra cicatrizzazione dell'ulcera duodenale nell'89% dei pazienti. Il tasso di recidiva è del 55%. Con 4 settimane di trattamento alla dose di 40 mg al giorno, è stata rilevata una remissione completa nell'83% dei pazienti con malattia da reflusso gastroesofageo di stadio 2-3, dopo 8 settimane nel 93%.

La biodisponibilità è del 72-82%. La concentrazione massima in plasma avviene in 2-4 ore. L'emivita è di 1-2 ore. Viene rimosso con urina e feci. Non attraversa sostanzialmente la barriera emato-encefalica, viene secreta nel latte materno. La farmacocinetica non è influenzata dall'assunzione di cibo e antiacidi.

È un farmaco con la più alta capacità di ridurre la produzione di acido cloridrico. Si differenzia da Omeprazolo nella struttura dei radicali che forniscono un effetto anti-secretivo. Lo studio ha rivelato che il quinto giorno di applicazione del lansoprazolo, un pH superiore a 4 viene stabilito nello stomaco per 12 ore (per Pantoprazolo, l'acidità è stata mantenuta per 10 ore). Il farmaco è consigliato assumere 15, 30 e 60 mg al giorno (a seconda della gravità della malattia). Nel 95% dei casi, l'ulcera guarisce in 4 settimane.

Nei pazienti con sindrome di Zollinger-Ellison, ha un effetto più positivo. È un gastroprotettore: aumenta l'ossigenazione delle mucose, aumenta la produzione di bicarbonati. Riduce la crescita di helicobacter pylori, formando immunoglobuline specifiche, aumenta l'attività anti-helicobacter di altri farmaci. Fornisce una rapida guarigione e sollievo dei sintomi di ulcera. Il tasso di recidiva dopo il trattamento è del 55-62%. Quando il recupero di GERD alla 9a settimana di ammissione (30 mg / die) dall'89,5%.

La biodisponibilità è superiore all'85%. La concentrazione massima in plasma - dopo 4 ore. Viene escreto nelle urine e nella bile. È resistente agli acidi, quindi viene utilizzato sotto forma di granuli per superare la distruzione nello stomaco. A seconda della malattia, il lansoprazolo viene prescritto alla dose di 15, 30 e 60 mg al giorno. Durante il trattamento, l'allattamento al seno dovrebbe essere abolito.

Nexium (il principio attivo esomeprazolo) è uno dei più recenti inibitori della pompa protonica. Si chiama rivoluzionario nel trattamento delle malattie legate all'acido. La clearance del Nexium è inferiore a quella di Omeprazolo e la biodisponibilità è molto più alta. A causa di ciò, ottenere un migliore controllo dei prodotti acidi, che porta ad un buon risultato clinico. La sua efficacia è stata dimostrata da numerosi studi scientifici in gruppi randomizzati chiusi.

Assegnato a 20 o 40 mg una volta al giorno, lavato con acqua o disciolto in esso. In nessun caso, non è possibile masticare o rompere il tablet.

Gli IPP competono per sostanze enzimatiche con altri farmaci. Gli effetti possono aumentare (sinergismo) o diminuire (antagonismo). L'osservazione attenta è necessaria quando si combinano diversi farmaci. Rabeprazolo, a differenza di altri bloccanti, praticamente non interagisce con altre sostanze, in quanto hanno una diversa via metabolica. Interazioni farmacologiche di droghe:

L'effetto collaterale è raro e reversibile e facile. Il trattamento del PPI non è associato ad un aumentato rischio di gastrite atrofica, metaplasia intestinale, adenocarcinoma.

Effetti indesiderati rari:

  • sonnolenza (con cautela nel prendere i conducenti);
  • mal di testa;
  • astenia (capogiri, debolezza, nausea);
  • dispepsia (diarrea, stitichezza);
  • dolore alle gambe, articolazioni;
  • allergie (orticaria, prurito);
  • diminuzione dell'ematopoiesi (diminuzione della formazione delle cellule del sangue - leucociti, piastrine).

Se sospetti e identifica questi sintomi, contatti il ​​medico. Con la terapia di nuova generazione, di solito non ci sono effetti collaterali.

Il trattamento con inibitori della pompa protonica può nascondere i sintomi della patologia del cancro, quindi prima di assumerlo, è necessario consultare il medico e sottoporsi ad esame per l'esclusione del cancro. Le persone che hanno vomitato, soprattutto con impurità del sangue, decolorazione, consistenza e odore di feci, o improvvisa perdita di peso dovrebbero cercare immediatamente aiuto. È necessario scegliere il farmaco che è adatto per il trattamento di una particolare malattia.

L'assorbimento rallenta nei pazienti anziani, nei pazienti con disintossicazione compromessa e funzione metabolica del fegato. Volume inadeguato di distribuzione nella malattia renale.

Non per tutte le patologie sono adatti i bloccanti della pompa protonica, quindi non automedicare. È necessario consultare il proprio medico per la selezione della terapia farmacologica più efficace ed efficace.

Inibitori della pompa protonica: classificazione delle generazioni

Le malattie associate ad alterata acidità del tratto gastrointestinale, possono essere rintracciate, in media, a metà della popolazione adulta del pianeta. Questa categoria di patologie del tratto gastrointestinale include un certo numero di sindromi descritte nella Classificazione Internazionale delle Malattie della 10a revisione. Particolarmente comune:

  • gastrite,
  • duodenite,
  • malattia da reflusso gastroesofageo (GERD),
  • malattie ulcerative del tubo digerente,
  • dispepsia gastrica.

La gastrite è osservata nell'80% della popolazione, la dispepsia gastrica copre il 30-35%. È abbastanza chiaro che con statistiche deludenti, il problema di curare le patologie gastrointestinali è particolarmente urgente.

Cos'è una pompa protonica?

Gli inibitori della pompa protonica inibiscono la produzione di acido nello stomaco

Pompa - un termine tecnico che indica una delle varietà della pompa. E un po 'strano vedere questo nome nell'anatomia del corpo umano. Tuttavia, il termine pompa protonica, usato in relazione alla adenosina trifosfatasi di idrogeno e potassio, è in grado di spiegare la funzione di questa proteina enzimatica, che trasporta elettroni positivi attraverso la parete intercellulare.

Una pompa protonica è anche chiamata pompa protonica. Questa è una catena polipeptidica complessa, costituita da residui di amminoacidi e contenente nella sua struttura ioni positivi di idrogeno e potassio. H + / K + -ATPase è stato isolato quarant'anni fa come una proteina idrolasi enzimatica e quindi è stato anche chiamato pompa protonica. Prende parte alla produzione di acido cloridrico e un enzima che converte la vitamina B12 da una forma passiva a una attiva.

L'idrogeno-potassio l'adenosina trifosfatasi è contenuta nelle cellule parenterali della mucosa gastrica. In essi si forma acido cloridrico. Trasporta i protoni caricati positivamente di idrogeno (H +) dal citoplasma della cellula parietale (parietale) nella cavità dello stomaco attraverso la parete intercellulare superiore. Allo stesso tempo, lo ione di potassio (K +) si muove all'interno della cellula. Allo stesso tempo, gli anioni del cloro (CL-) vengono trasportati allo stomaco.

I protoni H + vengono rilasciati a seguito della decomposizione dell'acido carbonico (H2CO3) sotto l'azione dell'enzima carbonidrato anidrasi. I restanti cationi (HCO3-) vengono trasferiti nel sangue invece dei cationi di cloro che, spostandosi nello stomaco e combinandosi con l'idrogeno, formano molecole di acido cloridrico. Così, nel lume dello stomaco, con la partecipazione di H + / K + -ATPasi, l'acido cloridrico viene rilasciato sotto forma di ioni H + e Cl. E gli ioni K + vengono restituiti attraverso la membrana in modo ricorrente.

Che cosa sono gli inibitori della pompa protonica e a cosa servono?

Inibizione significa deterrenza. In questo caso, il contenimento della sintesi dell'HCl. Il compito degli inibitori della pompa protonica è di sopprimere la produzione di acido cloridrico nello stomaco, che si ottiene bloccando il trasporto di ioni di potassio e idrogeno dalla cellula. L'inibizione si è rivelata efficace nel trattamento delle malattie gastrointestinali dipendenti da acido, come ad es

Gli inibitori della pompa protonica a diversi livelli bloccano la produzione di acido cloridrico. Questi farmaci non sviluppano dipendenza, non ci sono effetti collaterali. Pertanto, questa categoria di farmaci è stata adottata dal Congresso mondiale dei gastroenterologi nel 1988 a Roma, come gruppo principale di farmaci che regolano l'acido.

Ogni successivo sviluppo dell'IPP differisce dalla precedente attività e durata d'azione precedenti. Ma i fattori reali sono influenzati da alcuni fattori, il primo posto è dato dalla suscettibilità individuale dell'organismo.

Il meccanismo d'azione dell'IPP

I preparati per pompa protonica vengono assunti per via orale sotto forma di compresse o capsule. Dallo stomaco, la sostanza medicinale penetra nell'intestino tenue, si scioglie qui e viene assorbita nel sangue, che trasferisce prima le molecole inibitrici al fegato, e solo allora entrano nelle cellule di copertura della mucosa gastrica, dove si accumulano nei tubuli secretori.

Gli IDU vengono convertiti in solfenammide tetraciclica, che non si estende oltre i tubuli secretori, è legata ai residui ionici della pompa e la blocca. Pertanto, H + / K + -ATPasi è escluso dal processo di formazione dell'acido cloridrico. Affinché questo processo riprenda, è necessaria la produzione di un nuovo enzima H + / K + -ATPase, che si verifica in 1,5-2 giorni. Questo tempo determina la durata dell'effetto terapeutico degli inibitori della pompa protonica.

Al primo o al primo utilizzo del farmaco, la sua efficacia non è così significativa, dal momento che non tutte le pompe protoniche sono attualmente incorporate nella membrana secretoria, parte di esse è all'interno della cellula. Queste microparticelle, insieme con l'appena sintetizzata adenosina trifosfato di idrogeno e potassio, appaiono sulla membrana, interagiscono con le successive dosi del farmaco e il suo effetto antisecretorio è completamente soddisfatto.

La terapia antisecretoria consente di arrestare la malattia, dipendente dalla concentrazione di acido cloridrico. Pertanto, l'ulcera duodenale è ritardata a pH mantenuto superiore a 3 per 18-20 ore al giorno; Per il trattamento del GERD, è necessario un pH superiore a 4, il batterio Helicobacter pylori viene distrutto in un terreno debolmente acido a un pH superiore a 5.

Cos'è il pH?

Inibitori della pompa protonica

Qui fammi fare una piccola digressione, in cui troverai una spiegazione del valore del pH (pe-ash). È necessario per la successiva spiegazione dello stato acido del tratto gastrointestinale e di come funzionano i farmaci IPI.

La scala del numero di idrogeno pH, che determina la natura acido-base delle sostanze e soluzioni liquide, può essere confrontata con la retta matematica su cui si trovano i numeri positivi e negativi.

Il pH dell'idrogeno ha 14 unità. L'acqua chimicamente neutra della sostanza (paragonabile allo zero su una scala matematica) è pH7. Le sostanze con un pH inferiore a 7 sono acide. Quelli sopra il numero 7 sono alcalini. Di conseguenza, più basso è il valore del pH, maggiore è l'acidità della sostanza o della soluzione e viceversa, maggiore è il pH, minore è l'acidità, ma il livello del mezzo alcalino aumenta.

Caratteristiche degli inibitori della pompa protonica

Gli IPP sono riconosciuti come farmaci particolarmente efficaci nel trattamento delle malattie dell'ulcera peptica associate ad un'elevata acidità e occupano un posto di rilievo tra i farmaci antiulcera. Il risultato antisecretorio in questo caso si ottiene influenzando direttamente la formazione di acido cloridrico.

Questa categoria di farmaci supera tutti gli altri agenti antisecretori nell'efficacia e nella sicurezza dell'esposizione. Il numero di IPP comprende 5 generazioni di farmaci, il primo di essi, omeprazolo, è stato sviluppato nel 1989.

omeprazolo

Oggi è una delle droghe più diffuse e usate. La sua efficacia è confermata dai risultati di studi in cui hanno partecipato più di 50.000 pazienti con varie patologie del tratto gastrointestinale. In confronto a omeprazolo con H2-bloccanti, si osserva il vantaggio di un inibitore della pompa protonica nell'efficacia del sollievo dei processi infiammatori e l'ascesso ulcerativo della membrana mucosa è chiaramente ritardato.

Anche nei pazienti con gastrinoma (un tumore maligno che produce l'ormone gastrina, che stimola la produzione di HCl), si è registrata una tendenza positiva. Inoltre, Omeprazole ha potenziato l'effetto anti-Helicobacter degli antibiotici presi. La biodisponibilità, cioè la quantità di farmaco che raggiunge la zona del suo impatto nel corpo, varia nel 50%, il 95% di essi è legato alle proteine ​​plasmatiche.

Il più alto contenuto di questo farmaco nel sangue è concentrato un'ora dopo la somministrazione e dura fino a 3 ore. Il regime terapeutico standard prevede l'assunzione del farmaco 2 volte al giorno a 20 mg per dose. Entro un mese, le ferite duodenali ulcerate del 97% e un'ulcera allo stomaco dell'80%.

lansoprazolo

Questo farmaco ha il più alto nel gruppo di farmaci che inibiscono la produzione di acido cloridrico, biodisponibilità dell'80-90%. Il lansoprazolo si differenzia dal suo predecessore per la progettazione dei radicali, fornendo un effetto anti-secretivo.

Gli studi hanno dimostrato che il 5 ° giorno di utilizzo di Lansoprazolo, il pH nello stomaco è superiore a 4, per 11,5 ore (per confronto, il pantoprazolo ha mantenuto la stessa acidità per 10 ore). Il lansoprazolo è raccomandato per assumere 15, 30 e 60 mg al giorno (a seconda della gravità della malattia). Nel 95% dei casi, l'ulcera guarisce in 4 settimane.

pantoprazolo

Il pantoprazolo è attraente perché consente un uso a lungo termine al fine di consolidare l'effetto terapeutico nel trattamento dell'ulcera peptica. Nonostante la variabilità del risultato (il livello acido-base variava da 2,3 a 4,3), i metodi di somministrazione del farmaco non hanno un effetto significativo sulla sua farmacocinetica.

In altre parole, pantoprazolo viene usato sia per via endovenosa che per via orale. Un'osservazione di dieci anni di pazienti che assumevano il trattamento con pantoprazolo ha mostrato che le ricadute non si sono verificate dopo l'uso di questo farmaco.

rabeprazolo

Rabeprazolo ha anche caratteristiche peculiari da omeprazolo sugli anelli piridina e imidazolo, che forniscono un legame più efficiente dei protoni di potassio e idrogeno adenosina trifosfato MЃzy. Rabeprazolo viene assorbito dal corpo e raggiunge un effetto curativo del 51,8%, si lega alle proteine ​​del sangue del 96,3%. Con l'uso quotidiano di questo farmaco a 40 mg al giorno per un mese, l'ulcera guarisce del 91%.

esomeprazolo

Nella formula strutturale di Esomeprazolo, c'è un solo isomero S, e quindi il farmaco non è suscettibile all'idrossilazione dal fegato, come i suoi predecessori, che hanno isomeri R, e non sono così rapidamente espulsi dal corpo. Questi fattori aumentano il numero di inibitori che raggiungono le pompe protoniche nelle cellule parietali. Esomeprazolo assunto a 40 mg al giorno, mantiene il pH di oltre 4 per 14 ore. Questo è il più alto effetto terapeutico che è stato raggiunto fino ad oggi.

Helicobacter pylori e IPP

In totale ci sono 5 generazioni di inibitori della pompa protonica

Parlando di malattie legate all'acido e delle loro cause, è impossibile non ricordare il batterio Gramico negativo tipo Helicobacter pylori, poiché gli scienziati hanno concluso che questo batterio è una specie di catalizzatore, un fattore scatenante per il verificarsi di queste malattie.

Ed è questo batterio che si deposita nello stomaco, provoca recidive infiammatorie gastrointestinali. Pertanto, il trattamento delle patologie associate all'acido viene effettuato in combinazione con antibiotici del gruppo delle tetracicline e, in particolare, con il metronidazolo.

Conclusione. Il lavoro su IPP continua

Cinque generazioni di inibitori della pompa protonica sono universalmente consentiti e utilizzati con successo. Sei anni fa è stato introdotto sul mercato un nuovo farmaco, il dexlansoprazolo, autorizzato per l'uso nel trattamento della GERD.
Il Giappone sta attualmente sviluppando e testando nuovi PIT. Questo è Tenatoprazolo. È un derivato dell'imidazopiridina. È vero, alcuni esperti ritengono che questo farmaco in genere ripeta le generazioni precedenti.

Un po 'prima in Corea, è stato sviluppato Ilaprazolo, che è 2-3 volte più efficace di Omeprazolo. Ma negli Stati Uniti, nei paesi dell'UE e in Russia non c'è il permesso per il suo uso. Ora il Giappone sta cercando di promuovere questa droga nel mercato occidentale.

Sulla sicurezza degli inibitori della pompa protonica - in video lezioni: