Dove viene prodotta la bile

Tutto nel corpo umano è organizzato in modo armonioso e sottile. Ogni organo è responsabile di determinati processi che avvengono nel corpo e che gli consentono di funzionare correttamente. Il sistema digestivo è necessario per la corretta digestione dei prodotti che entrano nel corpo umano al fine di estrarre da loro le sostanze necessarie per il supporto vitale. Anche la bile prende parte attiva alla digestione. Ma, contrariamente alla credenza popolare, è prodotto non nella cistifellea. Da dove viene la bile?

Dove viene prodotta la bile

Cos'è la bile?

Quasi ogni persona, almeno una volta nella vita, ha visto che aspetto ha la bile. Questo è un liquido con una tinta verde giallastra o marrone, ha un gusto distinto di amarezza e un odore speciale. È diviso in due tipi: cistico e gallico, le loro differenze saranno date sotto.

Questa sostanza ha una composizione chimica piuttosto complessa e specifica. Il suo componente principale è gli acidi biliari speciali (circa il 67%), che sono derivati ​​dell'acido cholanoico. Prima di tutto, questi sono acidi chenodesoxycholic e cholic (i cosiddetti primari), ed emettono anche acidi secondari nella secrezione gialla - allocholica, litocholica, desossicolica e ursodesossicololica. Tutti questi componenti nella bile sono presenti sotto forma di alcuni composti chimici con varie sostanze. Sono i composti acidi che determinano le proprietà di questa secrezione digestiva.

Le malattie della colecisti complicano notevolmente la vita e impongono un sacco di restrizioni per quanto riguarda la nutrizione

La composizione contiene anche ioni di potassio e sodio, grazie ai quali la bile acquisisce una reazione alcalina e alcuni composti acidi sono chiamati sali biliari. Include un pigmento rosso che conferisce alla bile un colore speciale: bilirubina, anioni organici (steroidi, glutatione), sostanze-immunoglobuline, numerosi metalli, tra cui mercurio, piombo, rame, zinco e altri, nonché xenobiotici. La bile assume un colore verdastro dovuto al pigmento di biliverdina.

Tabella. La composizione chimica della bile (mmol, l).

Bile: composizione, proprietà, funzioni e colore, come e quanto viene prodotto

La bile è un fluido che viene prodotto e secreto dal fegato, decompone i grassi in acidi grassi, che possono essere assorbiti nel corpo dal tubo digerente. Questi sono principalmente colesterolo, acidi biliari (chiamati anche sali biliari), bilirubina (un prodotto di degradazione o globuli rossi), acqua, sali del corpo (come il potassio e il sodio), rame e altri metalli.

Negli umani

Il fegato secerne sistematicamente una certa quantità di bile al giorno, necessaria per un efficace processo digestivo. La bile si accumula nella cistifellea e viene immagazzinata fino a quando non è necessaria per la ripartizione del grasso attivo. Ha un sapore amaro e un odore specifico.

Il ruolo della bile nella digestione è sottostimato, non prestiamo tanta attenzione allo stato della nostra bile come è richiesto a noi. Alcuni non sanno nemmeno cosa sia la bile.

È un errore dimenticare lo stato di bile, poiché è il mezzo principale per rimuovere le tossine. Il fegato filtra tutto ciò che entra nel corpo attraverso la digestione, attraverso la respirazione e attraverso l'assorbimento della pelle, e la bile nel fegato svolge la funzione di purificazione. Più il nostro habitat è tossico, più dovremmo essere attivamente, mantenendo la vitalità dei nostri organi e sostanze di disintossicazione. La condizione della bile, del fegato e del resto del sistema biliare è ancora più importante se l'omeostasi del corpo è disturbata.

Composizione e proprietà

La composizione della bile umana comprende l'85% di acqua e una combinazione di sali biliari, fosfolipidi e colesterolo. Elettroliti, minerali, proteine ​​e bilirubina sono anche parte della miscela. La bilirubina è uno spreco dalla distruzione di vecchi globuli che sono secreti dalla bile, conferisce alla bile un colore marrone o verdastro, con la malattia che può formare la bile nera, nel processo, le proprietà fisiche della bile cambiano costantemente.

I sali biliari sono un componente della bile, derivato da una modifica chimica del colesterolo. Sono prodotti e secreti dalle cellule del fegato, permettendo alla bile di mescolare i grassi con acqua, elettroliti e altre molecole organiche presenti nella bile. Il loro ruolo principale è quello di distruggere i grassi al fine di prevenire la loro cristallizzazione e la formazione di calcoli biliari. Ciò significa che i sali biliari esistono naturalmente nel nostro corpo e possono essere ottenuti dall'esterno.

Nelle fonti aperte disponibili su questo argomento, i termini "sali biliari" e "acidi biliari" sono usati in modo intercambiabile. Tecnicamente, hanno ancora caratteristiche strutturali e biologiche differenti. Gli acidi biliari appaiono come risultato dell'emulsione e della scissione del colesterolo nella bile epatica. D'altra parte, il sale biliari è un termine collettivo per acidi biliari coniugati e solfati di alcool della bile. Quando l'acido biliare è combinato con glicina o taurina, si forma un sale bile.

Acido biliare e sale biliari

L'acido biliare è una conseguenza del processo di emulsificazione e dell'uso del colesterolo. Partecipa alla dissoluzione di colesterolo, lipidi, alcune vitamine e sostanze nutritive, rendendoli adatti per il trasporto al fegato. Previene la precipitazione del colesterolo nella bile della colecisti, che ritorna alla cistifellea quando il processo digestivo è finito.

Con altri componenti, viene trasportato alla cistifellea, dove viene concentrata la miscela, formando la bile. Sono anche prodotti e secreti dalle cellule del fegato, come gli acidi biliari, e sintetizzati dal colesterolo. Dopo la secrezione e il riassorbimento nell'intestino, ritorna al fegato, dove viene rimosso e ri-secreto nella bile. Il processo di accumulo di un pool di sali biliari. Questo ciclo è chiamato circolazione enteroepatica (cioè all'interno del fegato) ed è necessario per mantenere la circolazione della bile.

Funzione bile

I grassi emulsionanti sono generalmente conosciuti sulla bile, quindi qual è la funzione della bile?

Agisce come un detergente per le molecole di grasso, aiuta a scomporle in pezzi più piccoli per l'assorbimento nell'intestino. Quando il cibo consumato raggiunge l'intestino tenue, la bile inizia a lavorare, distruggendo il grasso in modo che possa essere distribuito nel corpo. Questo è chiamato emulsionamento. Il processo include vitamine liposolubili, come A, D, E, K e acidi grassi essenziali. Anche i minerali liposolubili, come ferro, calcio e magnesio, non possono essere utilizzati dall'organismo a meno che non siano divisi e non distribuiti.

Inoltre neutralizza l'acido gastrico aumentando il pH, preparando i nutrienti per l'assorbimento nell'intestino tenue. Aiuta con il "lavoro sporco" per rimuovere le tossine e altri rifiuti dal fegato.

Elenco delle funzioni dei sali biliari

Sali biliari digestivi

Le funzioni biliari nella digestione vengono attivate quando il cervello segnala il rilascio di stomaco e acidi biliari per aiutare nella disgregazione del cibo. I sali biliari scompongono le grandi molecole di grasso, trasformandole in grassi semplici, rendendoli più solubili in acqua.

L'aiuto di sali di acidi biliari nella decomposizione e assorbimento di vitamine A, D, E e K

Gli acidi biliari influenzano sia le molecole idrosolubili che quelle liposolubili. Ciò li rende un partecipante importante nella sintesi di vitamine e minerali, come le vitamine A, D, E, K, ferro, calcio e magnesio - componenti solubili nel grasso che sono necessari per il nostro corpo. Possono essere utilizzati dal corpo solo dopo essere stati distrutti dall'azione degli enzimi biliari e altri succhi digestivi. Una quantità insufficiente nel corpo porta ad una carenza di vitamine e componenti nutrizionali, oltre ad un debole metabolismo del colesterolo.

I sali biliari forniscono un supporto essenziale per coloro che hanno avuto un intervento chirurgico alla cistifellea.

L'aggiunta di acidi biliari è estremamente utile per coloro che hanno avuto la rimozione della cistifellea. Ciò è dovuto al fatto che dopo la chirurgia, la bile prodotta dal fegato non è più regolata. La cistifellea raccoglie la bile e ne assorbe l'acqua (circa il 90%), rilasciandola se necessario. Senza di esso, la bile fluisce direttamente dal fegato verso l'intestino. Pertanto, non sarà così mirato ed efficace come prima dell'operazione. Gli additivi ai sali possono aiutare a risolvere questo problema.

I sali biliari alleviano i sintomi dell'insufficienza della cistifellea

In generale, i sali biliari purificati aiutano a compensare il fallimento della cistifellea e ne migliorano la funzionalità. Inoltre, sentirai sollievo da certe malattie della colecisti introducendo i sali biliari nella tua dieta quotidiana. Eliminano l'infiammazione dei dotti biliari, aiutano a normalizzare il flusso della bile e lenire il dolore generale della cistifellea. Le persone che si lamentano di gas, gonfiore può anche utilizzare i sali biliari. Questi sintomi possono essere causati da molti fattori, ma se la cistifellea, i sali biliari con colina saranno una soluzione efficace.

Quanta bile è secreta nel corpo umano

Un fegato umano adulto produce tra 400 ml e 1000 ml di bile al giorno. Per svolgere le sue funzioni, ha bisogno dell'aiuto del fegato, della cistifellea e dei dotti biliari. Questa rete serve come radici, tronchi e rami per la produzione, lo stoccaggio e la distribuzione della bile. Questo è il motivo per cui viene spesso chiamato l'albero biliare. Altri lo chiamano il sistema biliare o il sistema epatobiliare.

I dotti biliari iniziano nel fegato come canali molto piccoli chiamati i dotti biliari. Raccolgono la bile dalle cellule del fegato, dove è stato fatto, si diramano in canali più grandi. Ci sono due canali principali che trasportano la bile dal fegato, chiamati dotti epatici destro e sinistro. Si uniscono per formare un canale epatico coniugato, che si collega al dotto cistico proveniente dalla cistifellea. Questo canale comune è chiamato il dotto biliare comune. Ha il suo nome dal fatto che combina i dotti biliari del fegato e della cistifellea. Si collega anche al dotto pancreatico nell'ampolla Vater. Successivamente, viene svuotato nell'intestino tenue o nel duodeno attraverso lo sfintere di Oddi. Questo sfintere è un muscolo che consente al contenuto del canale di fluire in una direzione, non permettendo al contenuto dell'intestino tenue di ricadere nei dotti biliari.

Una certa quantità di bile viene inviata alla cistifellea, che immagazzina la bile, in modo che sia disponibile in grandi quantità e in forma concentrata per la secrezione quando viene consumata. Mangiare provoca un rilascio di ormone chiamato colecistochinina (HCK). Questo segnala alla cistifellea di ridurre e rilasciare la bile. Contemporaneamente provoca il rilassamento dello sfintere di Oddi, che consente al flusso di bile secreto di fluire nell'intestino tenue, dove emulsiona e si scompone in molecole più piccole e usate di vitamine liposolubili e liposolubili. Il funzionamento armonioso di questo sistema biliare dipende dalla tensione sincrona e dal rilassamento della cistifellea e dallo sfintere dei muscoli Oddi.

Che cosa fa il colore della bile umana. Tipi di bile

La "bile bianca" è un liquido incolore, a volte trovato nei sistemi biliare bloccati. L'assenza di pigmenti in questa "bile", come la bile marrone, non è stata spiegata in modo soddisfacente. Tuttavia, è stato condotto uno studio, il cui scopo era quello di valutare la sua eziologia. Nei cani, la "bile bianca" si è sviluppata ogni volta che il dotto biliare comune e il canale cistico erano legati. Per confronto, la bile verde scuro ("nero") si verifica quando viene ligato solo il dotto biliare comune, lasciando la cistifellea in comunicazione con i dotti ostruiti. La pressione nei dotti extraepatici contenenti "bile bianca" potrebbe essere significativamente più alta rispetto a quando riempita con "bile nera". Il flusso nei dotti extraepatici viene valutato utilizzando albumina di siero umano radioiodinizzato (RICHSA). Quando era presente la bile nera, la direzione del flusso proveniva dai dotti extraepatici nella cistifellea. Ogni volta che si sviluppava la bile bianca, veniva osservato un flusso inverso dai dotti extraepatici nel fegato. Pertanto, il ruolo della cistifellea, apparentemente, è un decompressore del sistema biliare, consentendo alla bile di fluire dal fegato, anche in caso di ostruzione. In assenza di attività di assorbimento dell'acqua della cistifellea, la secrezione incolore dei dotti biliari sembra essere un "reflusso" del fegato e sostituisce la bile presente nei dotti durante l'occlusione.

La bile nera è il risultato di una sorta di emorragia interna (probabilmente in una sorta di ascesso), dove il sangue è deossigenato e inizia a congelarsi e diventa molto scuro. Se l'ascesso si infiamma e si rompe, uscirà materiale quasi nero e l'ascesso potrebbe iniziare a guarire. I medici Ippocrate e Galeno si riferivano a questo come alla rimozione dell'eccesso di bile scuro dal sistema umano.

Manifestazioni cliniche della bile nera morbosa

La bile nera morbosa crea molti segni e sintomi diversi, a seconda di dove si trova nel corpo. La complicazione della bile nera benigna porterà principalmente a disturbi funzionali, ma la bile nera anormale causerà dolorose alterazioni degenerative di organi e tessuti.

La bile nera maligna e la bile gialla hanno effetti fondamentalmente diversi sul corpo. La bile nera può colpire la corteccia cerebrale, lo psikhik e il sistema nervoso. Se questi sintomi diventano cronici e possono manifestarsi gravi sintomi sensoriali o neurologici, come neuroestesia, insonnia, nervosismo, ansia, mal di testa frequenti, ipertensione, vertigini, nausea, arrossamento degli occhi e acufene. Nel corso del tempo si possono sviluppare tic, spasmi e persino apoplessia, convulsioni o sincope.

La bile nera morbosa nello stomaco e nel tratto digerente medio può causare spasmi o eruttazione della bile, bruciore di stomaco, appetito pervertito e voglie per il cibo, scarso appetito e nausea, nonché ulcere gastroduodenali tossiche croniche. La reazione alcalina della bile nell'intestino può causare coliche pronunciate, gas, dolore, irritazione dell'intestino, gorgoglio nell'intestino e persino ostruzione intestinale. Con la bile nera aggravata, l'ostruzione, il dolore, la colica, il reflusso e i sintomi disfunzionali saranno più gravi.

Nelle ossa e nelle articolazioni, la dolorosa bile nera può causare dolore artritico grave, grave o addirittura paralizzante e alterazioni degenerative delle articolazioni e delle strutture di supporto. Queste condizioni artritiche possono anche avere una componente autoimmune, come nell'artrite reumatoide.

Diagnosi di calcoli biliari e calcoli biliari

Il gastroenterologo potrebbe sospettare di avere calcoli biliari o ostruzione del dotto biliare in base ai sintomi e risultati dei test del sangue che mostrano livelli elevati di bilirubina. La bilirubina è un prodotto di scarto nel sangue che è causato da un normale esaurimento dei globuli rossi.

Un gastroenterologo può diagnosticare e trattare pietre dei dotti biliari simultaneamente con la tecnologia endoscopica minimamente invasiva. I test diagnostici generali e le procedure per confermare la presenza di calcoli includono:

Esami del sangue

Oltre al test della bilirubina, il sangue può essere controllato per la presenza di aumentati globuli bianchi utilizzati dall'organismo per combattere l'infezione, nonché per i livelli anormali di enzimi pancreatici ed epatici.

Ecografia addominale

Questa procedura non invasiva utilizza le onde sonore, non i raggi X, per produrre immagini in grado di rilevare calcoli biliari e dotti biliari all'interno del dotto biliare comune. Una sonda a ultrasuoni legge i dati attraverso l'addome e le immagini vengono inviate al monitor di un computer. L'ecografia addominale viene solitamente utilizzata nelle donne in gravidanza.

TAC

La TC della cavità addominale può anche identificare pietre nel tratto biliare ed è una procedura non invasiva. Durante la tomografia computerizzata, le immagini vengono visualizzate sul monitor di un computer.

ERCP

La colangiopancreatografia retrograda endoscopica (ERCP) è una tecnica endoscopica specializzata utilizzata per studiare i canali della cistifellea, del pancreas e del fegato e ha il vantaggio di essere uno strumento terapeutico. ERCP è usato per più di 30 anni. È considerato il metodo standard per la diagnosi e il trattamento delle malattie delle vie biliari.

MRHPT

La colangiopancreatografia a risonanza magnetica è l'ultima tecnologia utilizzata in medicina. Questa procedura diagnostica non invasiva viene eseguita utilizzando la tecnologia MRI, che utilizza magneti e onde radio per ottenere immagini computerizzate dei dotti biliari. Una tintura contrastante viene iniettata dapprima attraverso la pelle vicino alla cistifellea per migliorare le immagini.

bile

1. La piccola enciclopedia medica. - M.: Enciclopedia medica. 1991-1996. 2. Primo soccorso. - M.: La grande enciclopedia russa. 1994 3. Dizionario enciclopedico di termini medici. - M.: enciclopedia sovietica. - 1982-1984

Guarda cosa "bile" è in altri dizionari:

bark - sostantivo., numero di sinonimi: 2 • tree (3) • tree (2) Dizionario dei sinonimi di ASIS. VN Trishin. 2013... Dizionario Sinonimi

Bile umana - Bile [1] [2], bile [3] (latino bilis, altro greco Χολή) è giallo, marrone o verdastro, di sapore amaro, con un odore particolare emesso dal fegato e liquido accumulato nella cistifellea... Wikipedia

Bile - Bile [1] (Latin bilis, altro chole greco) è un succo digestivo secreto da speciali cellule epatiche e contenente acidi biliari, colesterolo, fosfolipidi e pigmenti biliari, in particolare la bilirubina. La bile viene raccolta nei dotti biliari del fegato e...... Wikipedia

gall - gall, gall, and; Bene. 1. Liquore amaro giallo-verde o marrone scuro secreto dal fegato. 2. Irritazione, rabbia. Quanto fiero in te! C'è così tanta bile e malizia nelle sue parole! J. accumulato sotto la doccia. J. strangola qualcuno l. Versare su chiunque l. il tuo e...... Dizionario Enciclopedico

ZHOLCH - ZHELCH, zhelchi, mn. no, femmina 1. Liquido giallo o verdastro di sapore amaro, prodotto dal fegato. Fuoriuscita di bile || Lo stesso della cistifellea. Pesce detergente, bile inavvertitamente schiacciato. 2. Irritazione, rabbia (libro). "Ha versato tutto il mare... Dizionario esplicativo Ushakov

MA - MA, e e B desiderano, e, mogli. 1. Segreto liquido amaro giallo-verde 3, prodotto da cellule epatiche ghiandolari. Fuoriuscita di bile G. strangola qualcuno n., Rose a cui n. (Traduzione: forte irritazione, rabbia). 2. Snooze Stato irritato,...... Dizionario di Ozhegov

bile - bile, bile, bile, bile, bile, bile, bile, bile, bile, bile, bile, bile (Fonte: "Full accentuated paradigm by A. Zaliznyak")... Forme di parole

Bile medica in scatola - (Chole coservata medicata) preparato contenente la bile naturale di bovini o suini. Applicato esternamente in artrosi acuta e cronica, artrite, borsite, tendovaginite, spondiloartro, radiculite secondaria e altro...... Wikipedia

Bile A - vedi. Bile duodenale (duodenale biliare)... Enciclopedia medica

Bile B - vedi. Bile bile (Bile)... Enciclopedia medica

Bile C - vedi bile epatico (bile epatico)... Enciclopedia medica

Bile: caratteristiche, proprietà chimiche, composizione e valore biologico

Bile produce cellule speciali - gli epatociti, di cui il fegato umano è composto quasi interamente. Le strutture epatiche includono la cistifellea, preservando la bile, innescando i processi della sua circolazione, ma non secernendola. La bile entra nel tratto biliare, quindi entra nel tratto digestivo e quindi prende una parte attiva durante l'atto digestivo. La complessa composizione della bile, così come numerosi processi di escrezione biliare e produzione di bile, caratterizzano l'alto significato biologico del segreto. Anche con un disturbo minore negli esseri umani, c'è una diminuzione della funzionalità delle strutture epatiche, parti degli organi epigastrici. Per avere un'idea dell'importanza della bile, è necessario sapere quale organo produce la bile e di che cosa è responsabile il fluido secreto?

Caratteristiche di secrezione

La bile è un liquido giallo, brunastro o verde con un pronunciato sapore amaro e un odore caratteristico. È secreto dalle cellule del fegato, si accumula nella cavità della cistifellea. Il processo di secrezione è effettuato da epatociti, che sono le cellule del fegato. Le strutture epatiche, dove si forma la bile, dipendono completamente da questo segreto. Il volume della bile viene raccolto nei dotti biliari, entra nella cistifellea e nell'intestino tenue, dove completa i processi digestivi. La cistifellea agisce come un accumulatore biologico di liquido, dal quale una certa quantità di bile viene distribuita nel lume dell'intestino tenue quando penetra un pezzo di cibo precedentemente digerito nello stomaco. Durante il giorno, il corpo umano produce fino a 1 litro di bile, indipendentemente dall'assunzione di liquidi. L'acqua, allo stesso tempo, agisce come un trasporto che fornisce tutti i componenti dell'acido alla cavità della cistifellea.

La bile nella cistifellea è densamente concentrata, disidratata, ha una consistenza viscosa moderata e il colore del liquido varia dal verde scuro al marrone. L'ombra dorata dorata può apparire a causa dell'abbondanza di acqua consumata al giorno. La bile non scorre nelle regioni intestinali a digiuno. Il segreto viene consegnato alla cavità della bolla, dove, pur conservato, si concentra, modifica adattivamente i costituenti chimici. La capacità di manifestare proprietà adattive al momento della sottomissione per l'atto digestivo e allo stesso tempo depositando classifica la bile in due tipi principali: cistico ed epatico.

È importante! Dalla lingua greca, la bile (nella trascrizione russa "Hole") implica la soppressione, la depressione. Sin dai tempi antichi, la bile è stata associata al sangue. Se i guaritori paragonavano il sangue con l'anima, allora la bile era considerata la portatrice del carattere di una persona. Con un eccesso del segreto di un'ombra leggera, una persona era considerata acuta, impetuosa, sbilanciata. La bile scura testimoniava la gravità del personaggio di una persona. Oggi, la psicologia definisce chiaramente 4 tipi psico di una persona, e in ciascuno di essi viene conservata la radice "hol" - bile, nonostante il fatto che non vi sia alcuna connessione spiegabile tra bile, il suo colore, altri parametri e temperamento di una persona.

Caratteristiche funzionali

Quindi, qual è la bile e quali funzioni svolge? La bile ha un valore biologico speciale nel corpo umano. Questa natura segreta ghiandolare ha assegnato molte funzioni diverse che regolano completamente i seguenti processi nel corpo:

  • neutralizzazione dell'azione della pepsina - un componente del succo gastrico;
  • partecipazione alla produzione di micelle;
  • attivazione della rigenerazione dei processi ormonali nell'intestino;
  • partecipazione all'emulsificazione delle componenti grasse e allo sviluppo del muco;
  • mantenere la motilità degli organi digestivi;
  • facile digestione delle proteine.

Tutte le funzioni enzimatiche della bile assicurano il normale passaggio del cibo attraverso i passaggi del cibo, abbattono i grassi complessi, le proteine, i carboidrati, assicurano il mantenimento della normale microflora nel fegato e della cistifellea. Altre importanti funzioni della bile nel corpo sono le seguenti:

  • fornendo la cavità bile dell'intestino tenue;
  • assicurare i normali processi metabolici;
  • produzione di liquido sinoviale (segreto assorbente gli urti delle strutture inter articolari).

Con piccoli cambiamenti nella composizione della bile, molti sistemi falliscono, causando la formazione di calcoli nei condotti della cistifellea e nella sua cavità, la formazione impropria di masse fecali, il reflusso della secrezione biliare e altre patologie.

È importante! Il cambiamento nella composizione della bile può essere influenzato dall'obesità del paziente, dalla complicata storia endocrinologica, dallo stile di vita sedentario, da una grave malattia del fegato. Disturbi funzionali della cistifellea provocano uno sviluppo stabile della sua iperfunzione o fallimento.

Componenti compositi

La bile non è solo un segreto, ma svolge molte funzioni escretorie. La sua composizione include molteplici sostanze di natura endogena o esogena, composti proteici, acidi e amminoacidi, un complesso vitaminico ricco. La bile consiste di tre frazioni principali, due delle quali sono il risultato dell'attività dell'epatocita, e la terza è creata dalle strutture epiteliali dei dotti biliari. I componenti importanti della bile includono i seguenti componenti:

  • acqua (fino all'80%);
  • sali biliari (circa 8-10%);
  • muco e pigmenti (3,5%);
  • acidi grassi (fino all'1-2%);
  • sali inorganici (circa 0,6%);
  • colesterolo (fino a 0,3-, 0,4%).

Dati i due principali tipi di bile: epatico e cistico, i componenti costitutivi di entrambe le specie sono diversi. Così, nella secrezione cistica, i vari sali sono significativamente superati, e nel fegato più degli altri componenti: ioni sodio, bicarbonati, bilirubina, lecitina e potassio.

È importante! La composizione delle secrezioni biliari include un gran numero di acidi biliari diversi, perché è la bile che emulsiona i grassi. È la produzione di acidi biliari che distruggerà il colesterolo e i suoi composti. Per implementare il processo di catabolismo del colesterolo sono necessari 17 acidi di vario tipo. Al minimo fallimento della fermentazione, un cambiamento nella funzione della bile avviene a livello genetico.

Rilevanza clinica

La mancanza di secrezione rende i grassi consegnati con cibo indigeribile, quindi sono in una forma costante, non digerita, escono insieme con le feci. La patologia in assenza o la pronunciata mancanza di secrezione biliare si chiama steatorrea. La malattia spesso porta a una carenza di nutrienti, vitamine, importanti acidi grassi. Lo stesso cibo, che passa attraverso il lume dell'intestino tenue, dove avviene l'assorbimento del grasso, senza la bile cambia completamente la microflora del tratto intestinale. Data l'incorporazione della bile, il colesterolo, che spesso si combina con il calcio, la bilirubina, forma calcoli biliari. Il trattamento delle pietre (pietre organiche) si verifica solo con la chirurgia, che comporta la rimozione della cistifellea. In caso di insufficienza del segreto, ricorrono alla prescrizione di farmaci che promuovono la disgregazione del grasso e ripristinare la microflora intestinale.

È importante! Di che colore è la bile? Il colore della bile è spesso paragonato ad un tocco di erba appena tagliata, ma quando viene mescolato con i componenti dello stomaco, si ottiene una tinta verde-gialla o ricca di giallo.

Principali malattie

Spesso, le malattie associate alla formazione della bile e all'escrezione biliare si formano sulla base del volume della secrezione prodotta, del suo rilascio nell'intestino tenue e della qualità del rilascio. Di solito è l'insufficienza della formazione della bile e il ritorno del segreto nello stomaco ed è la causa principale delle malattie del tratto gastrointestinale. I principali includono:

  • La formazione di calcoli. Le pietre nella cistifellea si formano quando la composizione del segreto è squilibrata (altrimenti, la bile litogenica), quando gli enzimi biliari sono in marcata carenza. Le proprietà litogeniche dei fluidi biliari si manifestano a causa della mancanza di una dieta, quando si mangiano grassi vegetali e animali in grandi quantità. Altre cause sono i disturbi endocrinologici, in particolare sullo sfondo di disturbi neurologici, disturbi del metabolismo dei grassi nel corpo con una tendenza all'aumento del peso corporeo, danni al fegato di qualsiasi origine, disturbi ipodinamici.
  • Steatorrea. La malattia si verifica in completa assenza di bile o insufficienza biliare. Sullo sfondo della patologia, l'emulsificazione dei grassi cessa, si formano in una forma immutata insieme alle feci e vengono escreti sotto forma di escrementi fecali. La steatorrea è caratterizzata dall'assenza di acidi grassi e vitamine nel corpo quando le strutture dell'intestino inferiore non sono semplicemente adattate ai grassi non digeriti nella massa di cibo.
  • Gastrite da reflusso e GERD. La patologia è il lancio inverso della bile nello stomaco o nell'esofago in un volume palpabile. Quando il reflusso duodenogastrico e duodenogastroesofageo cade sulle membrane mucose, causando la loro necrotizzazione, i cambiamenti necrobiotici. La sconfitta dello strato superiore dell'epitelio porta alla formazione di gastrite da reflusso. La malattia da reflusso gastroesofageo (in abbr. GERD) si forma a causa di un danno alla mucosa esofagea contro il pH acido nell'esofago. La bile penetra nell'esofago e provoca la formazione di varie variazioni di GERD.

Quando si forma la bile, quasi tutti gli organi sono coinvolti, vicino al fegato e alla cistifellea. Un simile quartiere è dovuto alla gravità delle patologie con insufficienza o all'assenza assoluta di bile.

Diagnosi di patologia

Prendendo in considerazione l'eziologia delle malattie dovute a irregolarità nei processi di formazione e rilascio di liquido biliare nei volumi richiesti, eseguono una diagnostica completa e consultano altri specialisti sul profilo con la storia clinica gravata del paziente. Oltre all'esame obiettivo, allo studio della storia e dei reclami del paziente, alla palpazione del peritoneo e alle regioni epigastriche, vengono condotti numerosi studi di laboratorio e strumentali:

  • esofagogastroduodenoscopia (per rilevare la bile);
  • ecografia (addominale) (determinazione del diametro dei dotti biliari al momento del consumo);
  • ecografia del fegato, della cistifellea e degli organi addominali;
  • ecografia dinamica;
  • Gastroscopia a raggi X;
  • gastrografia con contrasto;
  • test dell'idrogeno;
  • esami endoscopici.

Gli esami endoscopici consentono la raccolta del contenuto di tessuto gastrico e cavità per un esame dettagliato. Con il metodo endoscopico, i medici determinano il grado di restringimento dell'intestino tenue, il ritmo della peristalsi, possibile congestione, metaplasia atrofica dell'epitelio, riduzione dell'intensità propulsiva dello stomaco.

La secrezione biliare svolge un ruolo importante nel corpo di qualsiasi persona, così come negli animali a sangue caldo. Particolarmente importante per il trattamento di varie malattie è la bile d'orso (acido ursocolico). A causa della complessa composizione nel mondo non ci sono sostanze che potrebbero idealmente ripetere tutti i componenti in un unico liquido.

Il ruolo e l'importanza della bile nel corpo umano - composizione e funzione nella digestione

La funzione principale della bile è il completamento dei processi digestivi nell'intestino. È prodotto dagli epatociti (cellule epatiche) e quindi passa attraverso i tubuli nella cistifellea e nel duodeno.

La quantità di bile prodotta al giorno è in media di 1200-2000 ml. Si raccoglie nella vescica, e con l'inizio dell'uso del cibo inizia a muoversi verso l'intestino. Esistono due tipi di bile: epatico (giovane) e cistico (maturo).

Cos'è?

La bile è un liquido chiaro, leggermente viscoso. La sua ombra può essere gialla, verdastra o marrone. Il suo odore è specifico e il sapore è amaro. Se la bile si trova nella vescica per lungo tempo, in essa compaiono muco e altre impurità, necessari per l'elaborazione del cibo in arrivo.

Con la mancanza di secrezione o violazione della sua composizione, inizia la difficoltà di digerire grassi e proteine. Questo è il motivo per cui molte persone che soffrono di problemi alla cistifellea appaiono sovrappeso.

ingredienti

Il 98% della bile è acqua. Il restante 2% è occupato da altri componenti:

La maggior parte della composizione organica della bile è occupata da acidi, soprattutto chenodesoxycholic e cholic. Il secondario, anch'esso parte della bile, è acido ursodesossicolico, desossicolico, litico e allochico. Interagiscono con glicina e taurina.

Inoltre, la composizione della bile è rappresentata dai seguenti ingredienti biologici:

  • ioni metallici;
  • fosfolipidi;
  • bilirubina;
  • composti proteici;
  • biliverdina;
  • lecitina;
  • vitamine A, B e C;
  • mucine;
  • colesterolo.

Nella secrezione della cistifellea, la concentrazione di questi componenti è cinque volte superiore rispetto al fegato.

Il meccanismo di formazione ed escrezione della bile

Il fegato secerne la bile continuamente. Grazie agli epatociti, alcune sostanze vengono filtrate, che dal sangue entrano nei capillari biliari. Quindi viene effettuato il riassorbimento di sali e acqua, che aiuta a formare finalmente la composizione del segreto. Questo processo viene eseguito nei dotti biliari e nella vescica.

Quella bile, che entra direttamente nell'intestino, è chiamata epatica. Tuttavia, la maggior parte di questo è escreto nella cistifellea. Il segreto cistico si accumula, acquisendo una maggiore concentrazione e densità. Anche il suo colore cambia, diventa più scuro.

Il flusso della bile non si verifica a stomaco vuoto. Solo dopo aver mangiato cibo, una sostanza viene rilasciata nel duodeno.

proprietà

Cos'è la bile nel corpo umano? Prima di tutto, ha un forte effetto antimicrobico. Grazie a questa sostanza protegge gli organi da microrganismi patogeni e virus. Ma con una violazione della concentrazione della bile, i cambiamenti iniziano nel corpo.

Ad esempio, con un aumento del livello di acido, la proprietà antisettica del segreto rinasce in uno distruttivo. L'aumento della flora acida distrugge tutti i nutrienti e corrode gli organi interni.

Il cambiamento nel numero di componenti della bile è dovuto all'abuso di cibi grassi, stile di vita inattivo ed effetti tossici sul fegato.

Le principali funzioni biliari includono:

  • spaccatura grassa;
  • digestione del cibo;
  • distruzione di agenti patogeni nell'intestino;
  • assistenza nella produzione di micelle;
  • sciogliendo acidi grassi e migliorandone l'assorbimento;
  • attivazione della produzione di ormoni gastrointestinali;
  • attivazione della motilità dell'intestino tenue;
  • neutralizzazione dell'effetto negativo dell'acido inattivo, che fa parte del succo gastrico, proteggendo così l'intestino;
  • miglioramento dell'assorbimento di sostanze insolubili in acqua (aminoacidi, acidi grassi e vitamine);
  • stimolazione della produzione di muco;
  • Prevenire la combinazione di componenti proteici e batteri;
  • conservazione della microflora benefica;
  • partecipazione alla formazione delle feci.

Valore generale della sostanza

La secrezione biliare è di grande importanza per la salute umana. La sua mancanza di intestini è chiamata "ipocobia", e l'assoluta non disponibilità di secrezioni nel corpo - "acholia".

Con tali patologie, le vitamine insolubili, gli acidi grassi e i grassi cessano di essere assorbiti, con il risultato che la maggior parte del grasso inizia ad essere espulsa dal corpo insieme alle feci ei residui lipidici condensano il nodulo di cibo nell'intestino, prevenendo così l'azione degli enzimi su di esso.

Successivamente viene il blocco intestinale, costipazione e problemi di peso. Quindi possibilmente avvelenamento tossico del corpo.

Le vitamine che non vengono processate nell'intestino vengono anche espulse dal corpo con le feci, il che porta all'ipovitaminosi. La conseguenza di tali patologie sono i processi putrefattivi nell'intestino, il disturbo della flora e la flatulenza. Inoltre, la mancanza di bile può portare ad un aumento del numero di microbi e infezioni del corpo.

Con una diminuzione della quantità di secrezione prodotta o la sua completa assenza, una persona può sviluppare malattie gravi:

  • Steatorrea.
  • Malattia da calcoli biliari.
  • Malattia da reflusso gastroesofageo (GERD).

stearrhea

Una delle funzioni della secrezione biliare è l'emulsificazione dei grassi. Alla fine del suo ingresso nell'intestino tenue, l'assorbimento di grasso cessa, quindi vengono eliminati dal corpo insieme alle feci. Lo stesso fenomeno è possibile con la mancanza di acidi biliari, vale a dire violazione della composizione della bile.

Le masse fecali allo stesso tempo diventano di colore chiaro (bianco o grigio). Questa patologia è chiamata steatorrea. Provoca una mancanza di vitamine, acidi grassi e alcuni grassi.

Malattia da calcoli biliari

Uno dei motivi principali per l'emergere di questa patologia sono i disturbi nella composizione della bile. Diventa sbilanciato. Un tale segreto è chiamato litogenico. Ottiene proprietà simili con una dieta malsana costante, quando mangia molto cibo con grassi animali.

Inoltre, la composizione della bile è disturbata da malattie endocrine, insufficienza nel metabolismo lipidico, danno epatico da infezione o tossine.

Questa patologia è anche chiamata gastrite da reflusso. Quando è nello stomaco o l'esofago torna segreto. A volte arriva sulle superfici mucose, a seguito delle quali si sviluppano le loro lesioni di tipo necrobiotico.

La causa principale della GERD è un effetto dannoso sulla mucosa dell'esofago, causato da un aumento del pH.

raccomandazioni

Per mantenere la normale quantità di bile prodotta e il buon funzionamento del sistema digestivo, si raccomanda di rispettare le seguenti regole:

  1. Regolarmente praticare sport per fornire al corpo l'attività fisica necessaria, che aiuta a stimolare la produzione di secrezioni.
  2. Aderire alla corretta alimentazione, ad es. rifiutare o limitare l'assunzione di cibi fritti, salati e grassi, nonché aumentare la quantità di cereali consumati, frutta e verdura fresca.

Se la quantità di bile prodotta è normale, vengono mantenute la funzione intestinale corretta e ininterrotta, la normalizzazione del metabolismo e il rafforzamento del sistema immunitario.

Riassumendo

La bile svolge un ruolo importante nel funzionamento del corpo umano, soprattutto nel sistema digestivo. Il segreto è prodotto dal fegato e quindi si accumula nella cistifellea. È di grande importanza per tutto il corpo. Oltre alla digestione, la bile è anche coinvolta nella motilità dell'intestino tenue e nella stimolazione della funzione secretoria.

Bile umana

Bile [1] [2], bile [3] (latino bilis, antico greco χολή) è un gusto giallo, marrone o verdastro, molto amaro, con un odore particolare emesso dal fegato e liquido che si accumula nella cistifellea.

contenuto

La secrezione biliare è prodotta dagli epatociti - le cellule del fegato. La bile viene raccolta nei dotti biliari del fegato e da lì, attraverso il dotto biliare comune entra nella cistifellea e nel duodeno, dove partecipa ai processi digestivi. La cistifellea agisce come un serbatoio, il cui uso consente al duodeno di fornire la massima quantità di bile durante la fase digestiva attiva, quando l'intestino viene riempito con cibo parzialmente digerito nello stomaco.

La bile secreta dal fegato (parte di essa è inviata direttamente al duodeno) è chiamata "epatica" (o "giovane"), e secreta dalla cistifellea è chiamata "cistica" (o "matura").

Il fegato umano secerne al giorno fino a 2 litri di bile [4].

Il componente principale della bile è gli acidi biliari (67% - se escludiamo l'acqua dalla considerazione). La metà di essi sono acidi biliari primari: cholic e chenodeossicolico, il resto è secondario: acido desossicolico, litocolico, allochico e ursodesossicolico.

Tutti gli acidi biliari sono derivati ​​dall'acido colanico. Negli epatociti si formano gli acidi gallici primari, chenodesossicolico e colico. Dopo l'escrezione della bile nell'intestino mediante l'azione degli enzimi microbici, gli acidi biliari primari sono ottenuti dagli acidi biliari secondari. Sono assorbiti nell'intestino, con il sangue della vena porta nel fegato e poi nella bile.

Gli acidi biliari nella bile sono sotto forma di coniugati (composti) con glicina e taurina: glicoclorico, glico-fenodeossicolico, taurocolico e altri cosiddetti acidi della coppia. La bile contiene una quantità significativa di ioni sodio e potassio, per cui ha una reazione alcalina e gli acidi biliari e i loro coniugati sono talvolta considerati come "sali biliari".

22% di bile - fosfolipidi. Inoltre, ci sono proteine ​​nella bile (immunoglobuline A e M) - 4,5%, colesterolo - 4%, bilirubina - 0,3%, muco, anioni organici (glutatione e steroidi vegetali), metalli (rame, zinco, piombo, indio, magnesio, mercurio e altri), xenobiotici lipofili. [6]

La bile svolge una serie di funzioni diverse, la maggior parte delle quali sono associate alla digestione, fornendo un cambiamento nella digestione gastrica intestinale, eliminando l'azione della pepsina, che è pericolosa per gli enzimi pancreatici e creando condizioni favorevoli per loro.

Gli acidi biliari contenuti nella bile emulsionano i grassi e partecipano alla formazione delle micelle, stimolano la motilità dell'intestino tenue, stimolano la produzione di muco e ormoni gastrosensinsinici: colecistochinina e secretina, prevengono l'adesione di batteri e aggregati proteici.

La bile è anche coinvolta nella funzione escretoria. Il colesterolo, la bilirubina e un certo numero di altre sostanze non possono essere filtrati dai reni e la loro escrezione dal corpo avviene attraverso la bile. Il 70% del colesterolo presente nella bile (il 30% viene riassorbito dall'intestino), la bilirubina, così come i metalli sopra elencati, gli steroidi, il glutatione viene escreto dalle feci [6].

La bile attiva il kinazogen, convertendolo in enteropeptidase, che a sua volta attiva il tripsinogeno, trasformandolo in tripsina, cioè attiva gli enzimi necessari per la digestione delle proteine.

calcoli biliari

La bile compostabilmente squilibrata (la cosiddetta bile litogenica) può causare la caduta di alcuni calcoli biliari nel fegato, nella cistifellea o nei dotti biliari. Le proprietà litogeniche della bile possono verificarsi a causa di una dieta squilibrata con una predominanza di grassi animali a scapito del vegetale; disturbi neuroendocrini; disturbi del metabolismo dei grassi con aumento del peso corporeo; danno epatico infettivo o tossico; inattività. [7]

stearrhea

In assenza di bile (o mancanza di acidi biliari in esso), i grassi cessano di essere assorbiti e vengono escreti nelle feci, che, invece del solito marrone, diventano bianchi o grigi in una consistenza unta. Questa condizione è chiamata steatorrea, la sua conseguenza è l'assenza nel corpo di acidi grassi essenziali, grassi e vitamine, così come la patologia dell'intestino inferiore, che non sono adattati al chimo così saturi di grassi non digeriti.

Gastrite da reflusso e GERD

Nel reflusso patologico duodenogastrico e duodenogastroesofageo, la bile nella composizione del reflusso entra nello stomaco e nell'esofago in una quantità significativa. L'esposizione prolungata degli acidi biliari nella bile alla mucosa gastrica provoca alterazioni distrofiche e necrobiotiche nell'epitelio superficiale dello stomaco e porta a una condizione chiamata gastrite da reflusso. [8] Gli acidi biliari coniugati e, soprattutto, i coniugati con taurina hanno un effetto significativo sulla mucosa esofagea a pH acido nella cavità esofagea. Gli acidi biliari non coniugati, rappresentati nelle parti superiori del tubo digerente, sono principalmente forme ionizzate, più facili da penetrare attraverso la membrana mucosa dell'esofago e, di conseguenza, più tossici a pH neutro e debolmente alcalino. Quindi, la bile che entra nell'esofago può causare diversi tipi di malattia da reflusso gastroesofageo. [9] [10]

Per lo studio della bile si applica il metodo di intubazione duodenale frazionaria (multistadio). Durante la procedura, ci sono cinque fasi:

  1. Secrezione basale della bile, durante la quale vengono secreti i contenuti del duodeno e del dotto biliare comune. Durata 10 - 15 minuti.
  2. Sfintere chiuso di Oddi. Durata 3 - 6 min.
  3. Assegnazione delle porzioni biliari A. Durata 3 - 5 minuti. Durante questo periodo, si distingue da 3 a 5 ml di bile marrone chiaro. Inizia con l'apertura dello sfintere di Oddi e termina con l'apertura dello sfintere di Lutkens. Durante le fasi I e III, la bile viene rilasciata ad una velocità di 1-2 ml / min.
  4. Secrezioni della bile cistica. Parte B. Comincia con l'apertura dello sfintere di Lutkens e lo svuotamento della cistifellea, che è accompagnato dall'apparizione della bile verde oliva (porzione B), e termina con la comparsa della bile giallo ambra (porzione C). Durata 20 - 30 minuti.
  5. Assegnazione della bile epatica. La parte C. La fase inizia nel momento in cui la bile dell'olivo scuro viene interrotta. Durata 10 - 20 minuti. Il volume delle porzioni 10 - 30 ml. [11]

Le bile normali sono le seguenti:

  • La bile basale (fasi I e III, porzione A) deve essere trasparente, avere un colore paglierino chiaro, una densità di 1007-1015, essere debolmente alcalina.
  • La bile cistica (fase IV, porzione B) deve essere trasparente, avere un colore verde oliva scuro, densità 1016-1035, acidità - 6,5-7,5 pH.
  • La bile epatica (fase V, porzione C) deve essere trasparente, avere un colore dorato, densità 1007-1011, acidità - 7,5-8,2 pH. [11]

In medicina, i coleretici sono usati per aumentare la concentrazione di acidi biliari nella bile. Per stimolare la funzione contrattile della cistifellea vengono utilizzati farmaci coleretici (ad esempio, erbe come: arnie, arnica, prezzemolo, rosa canina, assenzio). Per modificare la composizione degli acidi biliari nella bile nella direzione di acidi biliari potenzialmente meno tossici, vengono utilizzati preparati fatti sulla base di acidi biliari ursodesossicolici o chenodesoxycholic.

La composizione della bile e la sua funzione

  • Produce un cambiamento nella digestione gastrica intestinale e limita gli effetti della pepsina.
  • Inizia la funzione motoria dell'intestino, compreso il lavoro dei villi intestinali, a seguito della quale i nutrienti vengono assorbiti più velocemente.
  • A causa della composizione della bile nella fisiologia normale, i batteri non si moltiplicano nell'intestino, i processi di putrefazione sono prevenuti.
  • Ha un effetto irritante sulle terminazioni nervose dei vasi sanguigni, cambia l'eccitabilità del sistema nervoso.
  • Prende una parte importante nel metabolismo.
  • Proprietà fisiche e chimiche

    La bile umana è di un ricco colore giallo, diventando marrone verdastro a causa del processo di decomposizione della materia colorante. È di consistenza viscosa, a seconda di quanto tempo è rimasto nella cistifellea. Il sapore della bile è molto amaro, ha un odore particolare e ha una reazione alcalina.

    Il peso specifico è di circa 1005, ma è possibile che possa salire a 1030 dopo una lunga permanenza nella cistifellea. Per quanto riguarda le proprietà chimiche, il pH della bile è 7.3-8.0, la densità relativa è 1.026-1.048.

    Se lo stomaco è vuoto (ad esempio, dopo vomito ripetuto), il colore della bile può essere verde scuro. La tonalità è spesso paragonata all'erba appena tagliata.

    Pigmenti biliari

    Pigmenti biliari: sostanze che fanno parte della bile. Il loro colore varia dal giallo e trasparente al verde-blu. Il processo di ossidazione nel fegato e in altri organi, la rottura dell'emoglobina - questo è ciò che ha causato la formazione di pigmenti. Ce ne sono solo 11, ma sono divisi in 4 gruppi a seconda del colore, della struttura del genitore e di altri parametri.

    Normalmente, i pigmenti biliari che entrano nell'intestino dal fegato vengono escreti dal corpo sotto forma di bilirubina ridotta. Hanno le proprietà degli acidi, danno metalli e sali. Per questo motivo si formano i calcoli biliari.

    I livelli di pigmento nelle urine, nel sangue e nella pelle sono importanti quando si sospetta l'ittero. Questa relazione è dovuta al fatto che, a causa di una violazione del metabolismo dell'emoglobina e dei pigmenti, la bilirubina si accumula, motivo per cui i tegumenti diventano gialli.

    Il medico può prescrivere esami di feci, sangue o urine. Se c'è un aumento del contenuto di pigmenti nelle urine, ciò indica un eccessivo sforzo fisico, fame e patologia associata all'emolisi degli eritrociti. Le feci contengono molti pigmenti durante le mestruazioni, e un po '- in violazione della pervietà dei dotti biliari.

    La composizione della bile

    È interessante ciò che questo liquido è, quali componenti contiene. Quindi, la composizione della bile umana è il 98% di acqua e il 2% del residuo secco. Essi comprendono sostanze come bilirubina, acidi grassi, colesterolo, urea, mucina, lecitina, vitamine A, B, C, enzimi biliari - fosfatasi, amilasi, proteasi, ossidasi, aminoacidi e glucocorticoidi, sostanze inorganiche.

    Se si smonta la composizione chimica, si tratta prevalentemente di acidi biliari. Sono fatti da colesterolo. Quando si interagisce con taurina e glicina, si formano sali di acido glicoclorico e taurocolico. Il colesterolo viene rilasciato dal corpo sotto forma di acidi biliari, e non scisso non è solubile in acqua, motivo per cui è prodotto da cellule del fegato sotto forma di vescicole fosfolipidiche.

    1. Emulsificazione dei grassi. Ciò significa che gli enzimi contenuti nella bile sono in grado di scomporre i grassi, in modo che possano passare dall'intestino tenue al sangue.
    2. Dissoluzione di prodotti di idrolisi lipidica.
    3. Proprietà normativa. Il fluido è anche responsabile della motilità - la capacità dell'intestino spinge ulteriormente il cibo.

    Normalmente, una persona ha circa 500 ml a 1,2 l di bile al giorno. Nel caso della patologia, questi indicatori possono variare.

    Regolazione della secrezione e secrezione della bile

    Il processo di secrezione è continuo, ma la sua intensità aumenta a causa degli effetti degli acidi biliari, della secretina e di certi altri ormoni. Circa il 94% degli acidi biliari viene assorbito nell'intestino tenue superiore. Fino a quando non vengono rimossi dal corpo, la circolazione della molecola può verificarsi circa 18-20 volte.

    La conclusione è che maggiore è la quantità di bile secreta, più acidi grassi vengono assorbiti. Quindi rientrano attraverso il sangue nel fegato, stimolando la formazione delle successive porzioni biliari.

    La secrezione della bile si verifica nel duodeno. Questo processo dipende dal tono della muscolatura liscia delle vie biliari, dalla parete della cistifellea e dal lavoro dei muscoli dello sfintere. Il modo in cui la bile entra nel duodeno dal fegato è una conseguenza delle diverse pressioni all'inizio del sistema biliare, dei dotti e del duodeno. Si verifica a seguito dell'attività secretoria degli epatociti.

    Mezz'ora dopo aver mangiato, il cibo digerito in modo incompleto proviene dallo stomaco nel duodeno. I cibi grassi stimolano la contrazione della cistifellea a causa degli effetti della colecistochinina. Un altro motivo per questo sono gli impulsi nervosi provenienti dal nervo vago e dal sistema enterico. Inoltre, la secrezione biliare aumenta a causa della secrezione, che stimola la secrezione pancreatica.

    Se il colesterolo è compresso con bilirubina o calcio, si formano delle pietre. Questa condizione è trattata solo chirurgicamente. In rari casi, le pietre possono essere sciolte con l'aiuto di droghe.

    Funzioni metaboliche del fegato

    Questo corpo unico può essere paragonato a un laboratorio in cui il lavoro non si ferma mai. Il fegato colpisce il metabolismo di grassi, proteine ​​e carboidrati. A causa del tasso metabolico nel fegato l'energia è distribuita tra tutti gli organi.

    Il suo ruolo nel metabolismo dei carboidrati può essere descritto da diversi punti:

    1. La conversione del fruttosio in glucosio.
    2. La deposizione di una grande quantità di glicogeno.
    3. Gluconeogenesi.
    4. Formazione di resistenza al glucosio a causa di cromo e glutatione.
    5. Il processo di formazione dei restanti composti chimici. La loro formazione avviene nelle fasi intermedie del metabolismo dei carboidrati.
    6. Formazione di urea

    Una corretta funzionalità epatica è un fattore molto importante per mantenere una normale concentrazione di glucosio nel sangue. Se non è abbastanza per il corpo, il ferro inizia a utilizzare le riserve di glicogeno.

    La gluconeogenesi si verifica quando c'è una chiara diminuzione della concentrazione di glucosio nel sangue di una persona. In questo caso, il glucosio è derivato da aminoacidi e glicerolo, che si basano sui trigliceridi.

    Il metabolismo nel fegato svolge un ruolo nel metabolismo dei grassi. Tali reazioni si verificano in quasi tutti i tessuti, ma ci sono quelli che riguardano solo il fegato.

    • Grassi e carboidrati da quelle proteine, che successivamente passano nel tessuto adiposo.
    • Colesterolo, fosfolipidi e la maggior parte delle lipoproteine, che sono coinvolti nella formazione delle membrane cellulari e di altre sostanze importanti.
    • Reazioni ossidative degli acidi grassi, che sono responsabili della fornitura di energia.

    Il fegato è direttamente correlato al lavoro della tiroide perché è responsabile della conversione della tiroxina in triiodotironina. Se la funzione metabolica del fegato è compromessa, minaccia l'ipotiroidismo. Anche nella ghiandola c'è la produzione di tali ormoni come l'adrenalina, l'insulina, l'estrogeno.

    Ogni giorno, la funzione metabolica del fegato è sottoposta a un attacco potente a causa degli effetti di virus, sostanze nocive e droghe. Se la capacità della ghiandola di metabolizzare diminuisce, questo indica una mancanza di una corretta alimentazione, acidi grassi, vitamine e microelementi. La comparsa di patologie croniche nel fegato altera in modo significativo la sua funzione metabolica.

    Nel caso in cui uno specialista rilevi deviazioni, può prescrivere uno strumento che normalizzi la composizione della bile. Per diagnosticare, viene utilizzato il suono duodenale frazionario. A causa della scarsità di elementi utili, la steatorrea può svilupparsi.

    Questa è una condizione in cui il cibo si muove attraverso l'intestino tenue e sconvolge la microflora intestinale. Le feci diventano bianche o solo leggere, più grasse. In questo caso, è necessario un rapido accesso a uno specialista.

    I moderni metodi di trattamento sono così sicuri per il corpo che possono essere usati in modo assolutamente calmo. È importante seguire tutte le raccomandazioni del medico. Ora diventa chiaro non solo la composizione della bile, ma anche il suo ruolo nella digestione.